RALLY NAZIONALI

1° DOLOMITI BRENTA RALLY: AL VIA LE ISCRIZIONI

Da oggi la gara entra nella sua fase finale, con il periodo di adesioni che chiuderà il 13 aprile. La gara ha confermato il nulla osta dei servizi ambientali del Parco Adamello Brenta e del Parco Rete Natura 2000.


Dalla giornata odierna iscrizioni aperte per il 1° DOLOMITI BRENTA RALLY, periodo che arriverà sino al 13 aprile.   

l’organizzatore, Power Stage, dunque vede la propria gara inaugurare la propria fase decisiva, quella che porterà poi ai giorni delle sfide, il 22 e 23 aprile,

Dalla settimana scorsa, in cui sono stati rivelati i caratteri delle singole prove speciali, tre inedite, da ripetere due volte, l’interesse per l’evento si è percepito sempre più forte, il fermento nel triveneto e non solo, per questa nuova gara, nuove ed esaltanti sfide sono davvero tanti. Da una parte c’è appunto la novità del tracciato, tutte prove speciali nuove che non sono mai state viste in un rally prima d’ora e dall’altra lo scenario che il Dolomiti Brenta Rally propone, scenari da favola, cartoline emozionanti dell’altopiano Brenta – Paganella, dominato ad ovest dal Piz Galin ed a est dalla Paganella, vere “perle” di un territorio affascinante, patrimonio UNESCO, che fa innamorare a prima vista.

Molto dell’interesse da parte di piloti e squadre è stato mostrato dal percorso, ecco le prove speciali nuovamente evidenziate nei loro segni più importanti:


Shakedown: Spormaggiore | Km 2.000

Shakedown situato nel comune di Spormaggiore con strada caratterizzata da tornanti in salita alternando tratti medio – veloci.

ORARIO:  12:00 | FINE 15:00

CHIUSURA STRADA:  dalle ore 11:00

P.S. 1 – 2: Fai della Paganella | km: 5,890


Prova caratterizzata da alte velocità e grandi percorrenze di curva. Nonostante tutto ci sarà da gustarsi spettacolo nel parcheggio del “Santel” con un “toboga” caratteristico pensato per il pubblico e per foto/video spettacolari, avendo alle spalle lo splendido panorama delle Dolomiti del Brenta.

L’importanza di fare traiettoria, qui, la farà da padrona.

ORARI: P.S. 1 17:23 | P.S. 2 20:31

CHIUSURA STRADA: dalle ore 16:00 alle ore 23:00*

*Comunque fino al passaggio della vettura scopa.

P.S. 3 – 5: Val Lomasona | km: 11,310

Per arrivarci si passa vicino allo splendido panorama del Lago di Molveno fino ad arrivare a Comano Terme, che ospita questa prima prova del secondo giorno di gara. Prova insidiosa con alte velocità di punta, ma anche strette inversioni dove la precisione di guida potrà fare la differenza. I continui cambi di ritmo saranno la chiave di questa prova speciale.

ORARI: PS 3 10:57 | PS 5 15:47

CHIUSURA STRADA: PS 3 dalle ore 9:30 alle ore 13:30* | PS 5 dalle ore 14:30 alle ore 18:00*

* Comunque fino al passaggio della vettura scopa.

P.S. 4 – 6: Sporminore – Campodenno | Km 9,850

Prova situata nella zona della Val di Non. Partenza nella zona della “Rocchetta”, con ampia strada a salire ma caratterizzata da passaggi spettacolari e tecnici creati in mezzo ai centri abitati con spettacolari inversioni per rimettersi nella strada principale fino ad arrivare a Campodenno.

Lo sviluppo della prova è caratterizzato dallo splendido scenario dei meleti in fiore e da parecchi punti si potranno vedere molti chilometri di prova speciale.

ORARI: PS 4 12:31 | PS 6 17:21

CHIUSURA STRADA PS 4 dalle ore 11:00 fino alle ore 15:00* | PS 6 dalle ore 16:00 alle ore 19:30*

* Comunque fino al passaggio della vettura scopa.

LA LOGISTICA: IL CUORE PULSANTE SARA’ ANDALO

Quartier generale dell’evento sarà Andalo, luogo a forte vocazione turistica, che certamente non mancherà di accogliere il rally ed il suo seguito come nella sua migliore tradizione di ospitalità. Partenza da Andalo, in Piazza Dolomiti, alle 17,01 di venerdì 22 aprile, poi le due prove di Fai della Paganella intervallate da un riordinamento, quindi alle 20,51 entrata nel riordinamento notturno dalle 20,51. L’indomani, sabato 23 aprile, la gara riprenderà alle 09,01 per affrontare gli altri due tratti, per due volte, intervallati da un riordinamento ed un Parco di Assistenza. L’arrivo finale, ad Andalo, alle 18,31.

L’organizzazione tiene ad evidenziare, che nel rispetto dell’ambiente e del suo importante equilibrio, l’intero percorso della competizione si svolge al di fuori del territorio del Parco Adamello-Brenta. A seguito di diversi incontri chiarificatori tra gli organizzatori e gli Enti preposti, la gara ha confermato il nulla osta dei servizi ambientali del Parco Adamello Brenta e del Parco Rete Natura 2000.

Articoli correlati

Back to top button