Home » Salita » 13° Cronoscalata del Reventino: Vittoria a Denny Zardo. 2° Scaramozzino, 3° Fazzino

13° Cronoscalata del Reventino: Vittoria a Denny Zardo. 2° Scaramozzino, 3° Fazzino

Vince Denny Zardo la 13/a Cronoscalata del Reventino. Il pilota di Treviso strappa la vittoria per soli 82 centesimi al reggino Carmelo Scaramozzino. A bordo della sua Gloria C8P, Zardo del Team Italia ha vinto col tempo complessivo di 5’35”08 alla media di 128,9 km/h (2’47”98 nella prima manche e 2’47”10 nella seconda). Carmelo Scaramozzino della Jonia Corse Giarre, alquanto deluso a fine gara, ha fatto registrare 5’35”90 (2’47”11 nella prima e 2’48”79 nella seconda). Terzo Vincenzo Fazzino col tempo di 5’45”88. A se

guire fino alla decima posizione: Domenico Scola, Samuele Cassibba, il lametino Claudio Gullo, Giovanni Cassibba, Iaria, Cubeda e Polizzi.

Zardo bissa la vittoria del 2005 (era la 7/a edizione), mentre nel 2008 era arrivato secondo dietro Faggioli. “Sinceramente non me l’aspettavo – inizia Denny Zardo -, poi col team abbiamo apportato alcune modifiche aerodinamiche, migliorando un po’ la macchina con la quale era la terza gara che correvo, e i risultati si sono visti. Arrivando vicino a Scaramozzino già nella prima manche; poi nella seconda ho giocato il tutto per tutto, confidando anche nel fatto che la strada era molto più scivolosa e col motore piccolo che magari teneva meglio sul piano dell’assetto ce l’ho fatta. Qua ho ritrovato tanti amici dopo due anni, ringrazio gli organizzatori che mi coccolano sempre: per me il Reventino è come una seconda casa. Sinceramente credo che il Reventino ritornerà Campionato Italiano: il tracciato è molto tecnico, e poi il Racing Team Lamezia ci mette cuore e competenza nell’organizzarla. Dediche? Al costruttore Glorioso e a tutto il tema, gli sponsor, e a tutto il pubblico che ci ha incitato molto dandoci la possibilità di andare ancora più forte”.

Scuro in volto Carmelo Scaramozzino, molto sintetico: “Peccato veramente! So

lo 82 centesimi. Ero partito bene ma poi l’asfalto è peggiorato tanto: c’erano molti dossi e si scivolava molto. Zardo? Un professionista, non pensavo potesse fare quel tempo”.

Grande festa poi alle premiazioni di tutte le classi presso la Villa Comunale del Comune di Platania: sono intervenuti il sindaco di Platania, Carlo Conte; gli assessori al Comune di Lamezia Terme, Giusi Crimi e Aldo Ferrise ed Enzo Rizzo, presidente del Racing Team Lamezia organizzatore dell’evento con l’Aci di Catanzaro del presidente Eugenio Ripepe.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PAVAN: ECCO LA TURBO MINI MK2

Un progetto nato nel 2012 dalla passione di otto appassionati, che oggi conosce un’evoluzione significativa ...