Home » Salita » OMAR MAGLIONA “ASSAGGIA” LA 55° COPPA SELVA DI FASANO

OMAR MAGLIONA “ASSAGGIA” LA 55° COPPA SELVA DI FASANO

Domenica 10 giugno scatta in Puglia il quinto round del CIVM. Nelle “qualifiche” odierne grande lavoro per il campione sardo della scuderia siciliana al volante della fiammante Osella PA21 Evo

PALERMO, 9 giugno 2012. È stato subito gran lavoro per Omar Magliona oggi (sabato 9 giugno) nelle due salite di prove ufficiali della 55° Coppa Selva di Fasano. Il campione sardo della scuderia siciliana Ateneo è in Puglia per la quinta prova del Campionato Italiano Velocità Montagna e domani affronterà le due salite di gara iscritto come sempre nel gruppo CN, uno dei più combattuti del Tricolore.

Il sassarese è in linea con le aspettative pre-gara nella categoria dei prototipi che comprende la sua fiammante Osella PA21 Evo Honda, preparata dal Team Faggioli. Naturalmente i riscontri cronometrici nelle prove ufficiali sono puramente indicativi, ma per lui sono state due salite di prova di grande attenzione per favorire una proficua raccolta dati (anche se nella seconda manche il campione sardo ha dovuto alzare il piede su ordine dei commissari di percorso, che dovevano gestire una vettura ferma lungo il tracciato).

Dati fondamentali sia tra la prima e la seconda salita odierna che ora in prospettiva gara, alla ricerca delle ottimali regolazioni per un setup che riesca a far lavorare al meglio i suoi pneumatici Marangoni. Il campione sardo è impegnato in una frenetica corsa verso il terzo “scudetto” consecutivo in CN e quindi anche nella cronoscalata pugliese dovrà fronteggiare gli attacchi dei più agguerriti rivali in campionato, con i quali le sfide tricolori quest’anno sono sempre state ravvicinate. Il poker di successi consecutivi colti da Magliona al momento fanno ben sperare, ma proprio perché ripetersi è sempre il risultato più difficile da agguantare sarà fondamentale competere al top della concentrazione e “disegnare” due gare al limite della perfezione.

“Abbiamo sfruttato soprattutto la prima sessione di prova per trovare delle regolazioni valide – ha dichiara Omar a fine prove -, perché Fasano è un tracciato spettacolare ma anche tecnico e caratterizzato da un paio di chicane. Confido che la ricerca di un grip efficace sia andata a buon fine e che tutto il pacchetto vettura-pneumatici offra il meglio della performance nonostante nella seconda salita sono stato costretto a rallentare per inconvenienti non miei e quindi non ho del tutto completato il lavoro di giornata. Per quanto mi riguarda, sono comunque tranquillo. A questa gara tengo molto e darò tutto per i tanti tifosi e amici che ogni anno ritrovo con piacere e per Ateneo, alla quale speriamo di regalare un nuovo successo.”

Il tracciato di Fasano misura 5,6 chilometri, da percorrere due volte, e presenta un dislivello tra partenza e arrivo di 312 metri. Il programma del quinto round del CIVM prevede per domenica 10 giugno il via a gara-1 alle 9.30, con a seguire gara-2.

L’Ufficio Stampa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

CONSEGNATI I RICONOSCIMENTI AI QUATTRO PILOTI DELLA SPEED MOTOR PROTAGONISTI NEL TIVM 2017

Sabato all’insegna della ribalta, quello passato, per i quattro piloti della scuderia Speed Motor che ...

Send this to friend