Home » Salita » SCUDERIA ATENEO ALL’ATTACCO DELLO SPINO CON GIULIANI E BASSI

SCUDERIA ATENEO ALL’ATTACCO DELLO SPINO CON GIULIANI E BASSI

Al rientro da Fasano, il 16 e 17 giugno il team siciliano torna subito “in pista” in Toscana per la 40° Cronoscalata dello Spino, sesta di CIVM, con il bolognese Fulvio Giuliani, campione italiano di gruppo E1 su Lancia Delta Evo, e il noto pilota e attore Ettore Bassi con l’Osella PA21/S classe CN2

PALERMO, 13 giugno 2012. Appena “smaltita” la trasferta di Fasano, Scuderia Ateneo già si rituffa nel Campionato Italiano Velocità Montagna. Nel weekend del 10 giugno in provincia di Arezzo è in programma la sesta prova del Tricolore: la 40° Cronoscalata dello Spino, valida anche per il Challenge europeo e la Coppa FIA. Il team palermitano schiererà al via il campione italiano Fulvio Giuliani e il noto pilota e attore Ettore Bassi, da poco entrato a far parte della “famiglia” Ateneo.

Nel gruppo E1, il bolognese Giuliani sta affrontando una stagione durissima con una classifica molto corta e avversari sempre agguerriti. Per il veloce pilota e preparatore di Vado l’obiettivo resta dunque quello di difendere la leadership dagli attacchi. Per riuscirci si affiderà alla sempre ammirata Lancia Delta Evo che cura in proprio attraverso la Fluido Corse.

“Viste le validità – commenta Fulvio – alla gara di Pieve Santo Stefano troveremo anche rivali europei e quindi sarà ancora più complicato. Vivremo delle sfide intense su un percorso bello ma complesso, caratterizzato da continui cambi di direzione che richiedono un assetto sempre perfetto. Anche in questi giorni noi stiamo comunque svolgendo lavori di affinamento sulla Delta e contiamo di ricavarne dei frutti positivi.”

Nel gruppo CN, diverso sarà il ruolo di Ettore Bassi. Al volante dell’Osella PA21/S Honda preparata dal Team Faggioli, il nuovo scudiero dell’Ateneo è chiamato a riscattare lo sfortunato esordio 2012 di Fasano, dove non ha potuto disputare neanche una manche di gara dopo gli inconvenienti patiti in prova. Per il driver pugliese non mancheranno le motivazioni ma soprattutto il lavoro da svolgere per riprendere subito confidenza con il campionato e con la sua fiammante sport-prototipo.

“Il tracciato dello Spino mi piace molto – spiega Bassi – e inoltre si addice molto alle mie caratteristiche. Sono convinto che sarà una gara come sempre molto impegnativa ma anche avvincente e affascinante.”

Il tracciato dello Spino misura 6 chilometri, da percorrere due volte, e il programma del sesto round del CIVM prevede venerdì 15 giugno le verifiche sportive e tecniche, sabato 16 dalle 9.30 due manche di prove e domenica 17 gara-1 e gara-2 sempre dalle 9.30.

L’Ufficio Stampa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Vittoria di Andolfi nella sfida Campione dell’Anno

Il rallista si è imposto al Monza Eni Circuit nel testa a testa tra le ...

Send this to friend