Home » Salita » CRISTIAN MERLI SI IMPONE AL 43° TROFEO VALLECAMONICA

CRISTIAN MERLI SI IMPONE AL 43° TROFEO VALLECAMONICA

Ducommun 2013Due vittorie in altrettante manche consentono al pilota trentino di scrivere il suo nome nell’albo d’oro nella classica delle cronoscalate bresciane, il Trofeo Vallecamonica. Seconda posizione per l’elvetico Julien Ducommun a 5”39 mentre terzo è Luca Tosini, primo camuno al traguardo!

Borno (Bs) Le prove di ieri avevano dato dei verdetti attendibili; anzi, perfetti. Cristian Merli ha confermato le indicazioni della vigilia imponendosi anche nelle due salite di domenica 22 settembre 2013, sulla sp5, teatro come sempre, del Trofeo Vallecamonica, per tutti “Malegno-Borno”.

Cristian Merli ha stupito non solo per la vittoria, meritatissima (la quarta stagionale dopo Nevegal, Monte Dore e Rieti-Terminillo) ma per i tempi fatti registrare dai cronometri: nella corsa camuna organizzata dall’Aci Brescia in collaborazione con il Team 1000 Miglia, il driver trentino, con la Osella Pa2000, ha avvicinato notevolmente il tempo record di Caffi (3’42”18 nel 2011) segnando uno strabiliante 3’43”80 in Gara1 che però prevedeva anche il superamento di ben tre chicane, assenti invece due anni fa.

I tempi leggermente più alti della seconda salita hanno solo tolto la ciliegina sulla torta di Merli che però è assolutamente raggiante per via dell’ennesimo successo: dato rilevante è che rispetto allo scorso anno, Merli ha vinto con ben 30” in meno sul tempo di Volluz, primo nel 2012.

Sono contento: è stata una bella gara anche se nella seconda salita si scivolava molto di più specie nella parte bassa; sapevo di aver perso qualche secondo così ho dato il massimo nel secondo tratto, quello più veloce”- ha detto Cristian Merli che nella totale ha un tempo di 7’27”82.

Seconda posizione per lo svizzero Julien Ducommun (Osella FA30) che dopo aver avvicinato Merli in Gara1, ha patito problemi elettrici e al cambio nella seconda manche abbandonando così la speranza di vittoria: 7’33”21 il tempo totale mentre 5”39 è il distacco dalla vetta.

Terzo gradino del podio per il primo bresciano nonché camuno, Luca Tosini: il pilota di Ceto (Osella FA30), con un totale di 7’45”78, si dimostra molto capace nel interpretare per la prima volta la potente Osella mettendosi alle spalle piloti del calibro di Regosa e Bormolini. Proprio il veterano di Castel Mella è stato abile nel gareggiare a ridosso del podio nonostante proprio dall’edizione 2012 della corsa camuna non indossasse più tuta e casco; Giulio Regosa è quarto a 33”.

Quinto posto per il livignasco Fausto Bormolini che tornato dopo tanto tempo sulla Reynard segna un totale di 8’07”51 complice una prima salita non perfetta ed un problema al cambio nella seconda.

Quinto un sorridente Liber che all’arrivo ringrazia gi amici del team che dopo i problemi di ieri sono corsi a Torino per recuperargli i pezzi di ricambio necessari per poter essere in gara oggi. Nella generale seguono Ferrais (F.Gloria), Capucci (Osella Pa21/S), De Gasperi (Radical) e Perini (Id.) che completano la top ten assoluta.

La gara ha assegnato numerosi premi:

il Trofeo Mamè è andato a Merli in quanto vincitore assoluto; Luca Tosini, essendo primo bresciano ma anche primo camuno all’arrivo, si aggiudica il Memorial Baribbi e la Targa Caracciolo. “Brus”. Primo Under25 ha vinto il Memorial Mazzoli, Ilario Bondioni festeggia il suo compleanno con la vittoria della Coppa PAM per essere stato il primo pilota delle GT all’arrivo mentre Alessandro Leidi porta a casa il Trofeo AT-Stop all’Amianto per essere stato il più giovane camuno nella graduatoria. Applausi e riconoscimenti anche per Gabriella Pedroni che u Mitsubishi Lancer  Evo VIII è stata la prima delle Dame.

Per le Storiche, vittoria di Primo Raggruppamento per Ravelli Damioli (Lancia Fulvia), di Secondo per Maurizio Sbrilli (Chevron) mentre del terzo per Franco Cremonesi (Osella PA9/90) che, si è rivelato il più veloce della giornata con il tempo di 9’02”68. Tra le Classic primato di Borboni (Fiat Ritmo) mentre per le Monoposto miglior totale di Buratti (Formula Monoposto).

Nel raggruppamento delle E3 vittoria in E3A per Andrea Lombardi (BMW M3), in E3N per Stefan Kraner e in E3GT per Fabio Faustinelli.

Tra le scuderie vittoria per la Vimotorsport grazie a Merli, De Gasperi e Meneghetti.

Addetto stampa Luca Del Vitto

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

MERITATA PASSERELLA A MONZA PER MARCO SBROLLINI

HA RICEVUTO IL RICONOSCIMENTO PER IL TITOLO TRICOLORE CONQUISTATO NEL GRUPPO E1 ITALIA DEL CIVM ...

Send this to friend