Home » Salita » Fine settimana soddisfacente per la Scuderia Vesuvio

Fine settimana soddisfacente per la Scuderia Vesuvio

Valentino Acampora  - 51 Rieti Terminillo - ruota alzataAGEROLA (NA) – È stato un fine settimana soddisfacente quello appena trascorso per il sodalizio partenopeo della Scuderia Vesuvio.

Il team campano ha conquistato ottimi risultati sui campi di gara dove era presente.

Alla 51^ cronoscalata Rieti – Terminillo, cronoscalata valevole come prima finale del CIVM, il dominatore è stato Christian Merli su Osella Pa2000, dietro di lui sono giunti Francesco Leogrande su Osella Fa30 e Omar Magliona.

Ai piedi del podio è giunto Rosario Iaquinta .

Il portacolori Scuderia Vesuvio, che ha dato il massimo a bordo dell’Osella Pa21 Evo curata dalla Catapano Corse, non è riuscito a sopravanzare Omar Magliona, diretto avversario di classe Cn, giungendo così 4° assoluto e 2° di gruppo CN.

Buona gara, ma amarezza per il risultato finale anche per Emilio Galliani.

A bordo della sua Renault Clio ha chiuso al secondo posto di classe 1.6 del gruppo E1 Italia, giungendo alle spalle di Daniele Pelorosso per pochi centesimi a causa anche di un pneumatico afflosciatosi durante il percorso.

Terzo posto in classe N 1.4 del gruppo E3 per Alfredo Vitolo, a suo agio alla guida della fida Peugeot 106.

Tanta sfortuna ha invece accompagnato il debutto nel CIVM di Valentino Acampora, segretario della Scuderia Vesuvio.

Acampora, presente a Rieti con una Renault Clio di gruppo Racing Start Rs4 curata dall’AC Racing dei F.lli Abate, è stato costretto al ritiro dopo circa 9 km a causa di un problema elettronico sulla sua autovettura.

La Scuderia Vesuvio era presente anche alla II^ Limabetone Storica, dove Riccardo Carafa d’Andria ha conquistato la vittoria di gruppo Gt1.3 a bordo della sua Alfa Romeo Giulietta Sv

Altra soddisfazione per la Scuderia Vesuvio è arrivata al 1° Slalom di Civitavecchia.

La manifestazione è stata vinta da Sebastiano Castellano, ma il portacolori Vesuvio Giulio Panico ha conquistato il terzo posto assoluto, sfruttando al meglio la potenza della sua Radical Sr4.

Giovani portacolori Vesuvio crescono. E’ il caso di Giuseppe Palomba, figlio di Giovanni, che sul circuito di Iscaro (AV), alla guida del suo Go Kart, ha conquistato la vittoria in classe KF2, giungendo tra l’altro secondo nel suo raggruppamento.

Che sia solo la prima di numerose vittorie.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

CONSEGNATI I RICONOSCIMENTI AI QUATTRO PILOTI DELLA SPEED MOTOR PROTAGONISTI NEL TIVM 2017

Sabato all’insegna della ribalta, quello passato, per i quattro piloti della scuderia Speed Motor che ...

Send this to friend