Home » Pista » BAGARRE E COLPI DI SCENA PER LA FORMULA X ITALIAN SERIES NEL ROUND DI VARANO

BAGARRE E COLPI DI SCENA PER LA FORMULA X ITALIAN SERIES NEL ROUND DI VARANO

Caccia al titolo ancora apertissima nei tre campionati: Machado Perez e Tarani si dividono il bottino nel Predator’s Challenge, Neri domina in Formula X, Galli protagonista nella Formula Class Junior Italia.

Varano de’ Melegari (Parma) – E’ stata una domenica ricca di emozioni, bagarre e sorprese quella andata in scena sul circuito ‘Riccardo Paletti’ di Varano per il penultimo appuntamento stagionale della Formula X Italian Series, il fortunato happening motoristico che da quest’anno vede al via i protagonisti di Predator’s Challenge, Formula X e Formula Class Junior Italia. Un paddock pieno di vetture ha fatto da splendida cornice a gare spettacolari e combattute dalla prima all’ultima curva, con un esito finale che lascia la lotta al titolo ancora apertissima in tutte e tre le categorie: il tutto in attesa del round finale al Cremona Circuit in programma a fine Ottobre, quando verranno incoronati i campioni 2017.

PREDATOR’S CHALLENGE. La giornata si è aperta con la prima pole position in carriera per Andrea Masci, abile nello sfruttare a proprio vantaggio una sessione caratterizzata da diverse bandiere rosse. In prima fila anche Daniele Tarani, mentre il leader del campionato Ivan Machado Perez si è dovuto accontentare del quarto tempo alle spalle anche di Marco Spedini. Il giovane spagnolo si è però rifatto prontamente in Gara-1, rendendosi protagonista di una rimonta che lo ha visto portarsi al comando nella seconda parte di gara e transitare per primo sotto la bandiera a scacchi. Alle sue spalle il rivale nella lotta al titolo Daniele Tarani, con Masci sul terzo gradino del podio. Ottimo il quarto posto finale di Giacomo Ghermandi (il quale però ha poi subìto una penalità di 5 posizioni per decisione della Direzione Gara) mentre a trionfare nell’AM Trophy è stato Mauro Valentini davanti a Candio e Annichiarico. La seconda manche ha visto Machado Perez (scattato dalla pole) costretto al ritiro per un guaio tecnico dopo poche tornate, lasciando così il via libera a Tarani per il successo finale. Quest’ultimo ha dovuto dapprima contenere gli attacchi di Ghermandi nella fase iniziale, per poi gestire il ritorno di Masci nel finale. Terzo posto assoluto per Daniele Zambelli davanti a Marco De Toffol e al rientrante Andrea Bonfanti, mentre ad imporsi nell’AM Trophy è stato Alessandro Candio sul rookie Fabio Turchetto e Gaetano Annichiarico. Da segnalare anche le ottime prestazioni fatte registrare da Ugo Corradi, impegnato al volante del primo esemplare mai realizzato della Predator’s: una PC008 datata 2003 e firmata da Corrado Cusi, la quale si è messa in mostra con tempi di tutto rilievo, a dimostrazione della grande affidabilità e versatilità di queste monoposto.

FORMULA X. Week-end senza storia quello andato in scena sul circuito di Varano. A dominare entrambe le manche è stato infatti Mario Neri al volante di una monoposto di Formula 3, il quale ha preceduto in ambedue le occasioni Samuele Fornara (Formula Renault) e il debuttante Michael Santos (Griiip G1). Proprio Fornara ha svettato nella classifica riservata alle Formula Renault, avendo la meglio nei confronti di Maurizio Maraviglia e Marco Minelli. Per quanto riguarda la situazione in classifica, Neri ha approfittato del passo falso del leader Karim Sartori, costretto alla resa in seguito ad un problema tecnico: la distanza tra i due si è ora ridotta a sole 14 lunghezze, con il round finale che incoronerà il primo campione della serie.

FORMULA CLASS JUNIOR ITALIA. E’ stata decisamente la giornata di Massimo Galli, autentico mattatore dell’appuntamento di Varano per quanto riguarda la storica serie tricolore. Dopo aver svettato nelle qualifiche, il pilota del team Galli Corse si è imposto autorevolmente in entrambe le manche: in Gara-1 ha preceduto la Super Junior di Paolo Fiorillo e le monoposto di Andrea Tosetti e Massimiliano Vichi, mentre nella seconda prova ha avuto la meglio in volata su Giuliano Zecchetti e sul leader del campionato Paolo Collivadino. Proprio grazie al terzo posto, quest’ultimo ha potuto limitare i danni in classifica, essendo stato costretto al ritiro in seguito ad un guaio tecnico verificatosi in gara-1. In vista del round finale di Cremona, Collivadino può comunque disporre di un margine di ben 31 punti in classifica nei confronti di Andrea Tosetti, unico avversario ancora matematicamente in lizza per il titolo. A Varano da segnalare la presenza in pista anche di Domenico Parrotta, invitato dalla Formula Class Junior Italia per partecipare all’evento con la vettura appartenuta ad Alberto Baglioni, campione in carica della serie e prematuramente scomparso

MEMORIAL ‘FLAVIO DI BARI’. Un momento particolarmente intenso è stato rappresentato dalla consegna di due importanti riconoscimenti volti a celebrare la figura di Flavio Di Bari, pilota del Flamax Team, nel decennale della sua scomparsa: a ricevere dalle mani di Luciano Passoni (Melegnano Motori) la coppa “Il sogno di Flavio” è stato ‘Dominik’ (pilota Predator’s), mentre il Memorial Flavio Di Bari 2017 è stato assegnato alla famiglia Machado Perez.

La Formula X Italian Series tornerà in pista nell’ultimo week-end di Ottobre, per un appuntamento tutto da seguire che incoronerà i campioni 2017: un degno epilogo per una stagione avvincente e combattuta sino all’ultima curva.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Nel 2018 al via il 1° Trofeo P&G Racing – Fiat 500

Il 1° Trofeo P&G Racing – Fiat 500 è un monomarca che si svolgerà in ...

Send this to friend