Home » Slalom » Conto alla rovescia per lo Slalom di Bolca

Conto alla rovescia per lo Slalom di Bolca

Mancano meno di dieci giorni al via della competizione valida per il Campionato Italiano Slalom che domenica 24 settembre porterà sulle verdi colline veronesi lo spettacolo dei motori. Tra i numerosi piloti attesi al via, certa la presenza di Salvatore Venanzio, qui vincitore nel 2016 e campione italiano in carica della specialità e di Saverio Miglionico, mattatore della serie tricolore 2017 con cinque vittorie assolute in altrettanti slalom e attuale leader di classifica.

Quando mancano ancora una manciata di giorni alla chiusura delle iscrizioni, sono ore frenetiche negli uffici della Povil Race Sport, organizzatore dello Slalom Città di Bolca che andrà in scena domenica 24 settembre. Numerosi infatti i piloti che hanno già ufficializzato la loro presenza e altrettanti colori che si apprestano a farlo. Tra i primi non potevano mancare Salvatore Venanzio e Saverio Miglionico, entrambi su Radical SR 4 motorizzate Suzuki, protagonisti del Campionato Italiano Slalom che sulle strade del veronese metterà in scena il suo penultimo appuntamento. Salvatore Venanzio si presenta al via dei 3700 metri metri del bellissimo percorso di gara che da Vestenanova sale fino al centro di Bolca con i gradi del campione italiano cuciti sulla tuta da pilota e la voglia di bissare il successo conquistato nella passata edizione al termine di una gara in crescendo: terzo al termine della prima salita, primo alla fine della seconda salita e primo alla fine della terza e decisiva con il tempo di 2’51” e 61, sessanta centesimi netti più veloce del passaggio precedente; Saverio Miglionico, terzo lo scorso anno, ai nastri di partenza come il più probabile pretendente alla successione al titolo, forte di cinque vittorie in altrettante gare e vero mattatore tra i birilli tricolori. Oltre ai due giovani piloti giunti da molto fuori regione – Venanzio dalla Campania e Miglionico dalla Basilicata – sicuri protagonisti nella lotta per uno dei gradini del podio, numerosi saranno i piloti locali che daranno battaglia e spettacolo per mettere le mani sui due prestigiosi trofei messi in palio: il memorial Marco Albertini e il trofeo intitolato ad Enea Dal Zovo. Il primo è assegnato al miglior veronese in Classe 1600 N, la stessa in cui su questa strada aveva corso Marco fino al 2014, poche settimane prima di lasciare, a soli trent’anni, un enorme vuoto tra chi lo conosceva; il secondo, in ricordo del ventiseienne pilota e navigatore di Vestenanova mancato nel 2011, verrà consegnato al primo classificato tra suoi tanti compaesani al via.

L’appuntamento per piloti e vetture è fissato per sabato 23 settembre data in cui, presso la sede della Pro Loco di Bolca, verrà svolta la prima sessione di verifiche sportive e tecniche degli equipaggi iscritti. Domenica 24, dopo la seconda sessione di verifiche, alle ore 10 la parola passerà definitivamente ai motori per il via della manche di ricognizione del percorso tornato quest’anno alla sua versione originale con quindici postazioni di rallentamento, undici da sei file di birilli e quattro da quattro. Alle 11,15 semaforo verde per la prima delle tre manches: tre tentativi per siglare il miglior tempo e mettere la firma sull’albo d’oro dello Slalom Città di Bolca. Dalle ore 18, nella suggestiva e spettacolare cornice del Museo dei Fossili di Bolca, cerimonia di premiazione che culminerà con la consegna, ai primi tre classificati, di un trofeo scolpito dal maestro della pietra Enrico Pasquale e al vincitore assoluto di una specialissima bottiglia di vino da collezione con etichetta placcata in oro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

GLI SVILUPPI DELLA FACTORY SICILIANA, ALBA PROTOTIPI

A Ciminna, comune italiano di 3.731 abitanti della città metropolitana di Palermo in Sicilia si ...

Send this to friend