Home » Pista » NASCAR WHELEN EURO SERIES: DARIO CASO SQUALIFICATO PER UN GESTO DI REAZIONE NELLA ELITE 2

NASCAR WHELEN EURO SERIES: DARIO CASO SQUALIFICATO PER UN GESTO DI REAZIONE NELLA ELITE 2

PERSA ANCHE LA LEADERSHIP DELLA “LEGEND”, MA TUTTO SI GIOCA NELLA FINALE DI ZOLDER

Week-end in Franciacorta da dimenticare per Dario Caso, impegnato nella semifinale della Nascar Whelen Euro Series 2017. Il pilota della scuderia Speed Motor, al volante della sua Ford Mustang, ha subito la squalifica nella gara 1, poi estesa anche alla gara 2, della Elite 2 per quello che in gergo più calcistico che automobilistico è chiamato “fallo di reazione”. Nel corso della competizione sul circuito bresciano, la vettura si Caso si tocca con un’altra che lo affianca all’esterno per poi stringerlo e buttarlo fuori; la sua Mustang riprende la gara ed ecco che proprio a Caso viene inflitto un drive-through. Più avanti, un compagno di team del pilota che precedentemente aveva avuto la collisione con Caso lo tocca di nuovo e gli fa girare l’auto, ma niente drive-through. A inizio della stessa gara, peraltro, sempre Caso – in terza posizione – aveva ricevuto una botta da Denny Zardo (altro pilota della Speed Motor che poi ha trionfato nella gara 2 della Elite 2) e anche in questa circostanza nessun provvedimento viene adottato. A fine gara 1, Caso ha atteso il rientro della vettura con la quale aveva avuto il primo contatto, la Chevrolet del belga Guillaume Dumarey e si è reso autore di un gesto non certo sportivo, che gli è costato – come anticipato – la squalifica. “Una ingiustizia bella e buona nei miei confronti, che mi ha mandato su tutte le furie – ha commentato un Caso che sulla pista di Franciacorta si era oltremodo alterato – perché vengo buttato fuori da un altro e mi prendo il drive-through solo io, poi vengo urtato da altri e nei loro confronti nulla. Evidentemente, qualcosa non funziona. Che io debba pagare quando le colpe sono degli altri e che soprattutto sia sempre il sottoscritto a pagare non lo accetto proprio”. Per ciò che riguarda le due gare della Elite 1, Dario Caso si è classificato 13esimo nella prima ed è stato costretto al ritiro nella seconda per la rottura di una sospensione. “Con i tempi però ci siamo, il motore nuovo sta girando bene – ha dichiarato il 55enne conduttore residente a Viterbo – e in qualifica avevo il terzo responso cronometrico. In mezzo a tante cose negative, prendo di buono la risposta data dall’auto, che ora va bene e non è certo cosa da poco. Ho purtroppo perso la leadership nella categoria “Legend”, ma c’è ancora la tappa finale con tanti punti in palio. Tutto può succedere, anche se ovviamente adesso l’impresa è meno facile di prima”. E dunque, verdetto rinviato al 14 e 15 ottobre sul circuito belga di Zolder, dove si consumerà l’ultimo decisivo atto della Nascar Whelen Euro Series.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Nel 2018 al via il 1° Trofeo P&G Racing – Fiat 500

Il 1° Trofeo P&G Racing – Fiat 500 è un monomarca che si svolgerà in ...

Send this to friend