Home » Salita » NON SOLO SLALOM PER LA TRAPANI CORSE

NON SOLO SLALOM PER LA TRAPANI CORSE

Ad Erice, week end gratificante per il team guidato da Nicolò Incammisa, che pure nella terz’ultima del Civm confeziona lusinghieri risultati con i propri associati. Competitivi, anche nella guida senza postazioni.

Sono duri a morire, i luoghi comuni. Ma niente è incontrovertibile, quanto la sentenza inappellabile del cronometro.

Correre a birilli è per molti una scelta obbligata, più che una scelta e basta. L’impegno economico e temporale che richiede un week end salitaro, non è quasi mai compatibile con portafogli e agende eventi della larga parte dei piloti. Ed è chiaro quindi, che si sviluppi una certa desuetudine alle gare senza birilli: che non si traduce però, in una scarsa competitività nelle occasionali partecipazioni alle crono. Le prestazioni dei piloti Trapani Corse nel lungo e intenso week end di Erice, round valido anche per il Campionato Siciliano e gara indigena per il giovane ma brillante team occidentale-siculo, hanno sovvertito una volta ancora, le credenze che volessero il roster trapanese, competitivo solo nelle guida a braccia incrociate.

  

Lo score collezionato nello splendido borgo siculo infatti, restituisce ancora maggiore spessore al valore medio di squadra: ben 9 piloti sul complessivo di 13 griffati Trapani Corse, si sono guadagnati il podio di classe.

Fra le auto storiche, vittoria di classe TC1000 2°Raggruppamento per Benedetto Monacò sulla sua Fiat Coupè, finalmente settata a dovere e ben competitiva. Sfortunata invece, la gara di Giuseppe Piazza e della sua veloce Fiat X1/9 1300 gr.5 3°raggruppamento: dopo le più che positive prove del sabato, rumori sospetti provenienti dal propulsore gli hanno consigliato di desistere dal partecipare alla gara per non rischiare di provocare ulteriori potenziali danni.

Nella classifica Civm, vittoria e nuovo record di classe RS1400 per Giovanni Sabato (4.17.184), più svelto a vedere gli scacchi di Erice di oltre mezzo secondo rispetto al vecchio primato. Molto bravo.

 

Sofferto ma meritatamente agguantato il terzo posto nella classe RS1600 per Andrea Trapani, che si è spinto oltre le potenzialità del proprio mezzo. In Produzione E, nuovo blocco in cui sono confluite le Gr.A di scaduta omologazione, un ottimo 2°di classe per Enrico Valenti, che sovverte finalmente i suoi recenti appuntamenti con la sfortuna. Altro lodevole 2°posto per Fabio Lucchese, sul podio di mezzo nella combattuta e spettacolare E1-1400. Nella divisione 1600 dello stesso gruppo, l’abile meccanico Sandro Farace, bravo ad occuparsi di molte delle auto Trapani Corse, spicca con un ottimo secondo posto, mentre lo sfortunato Filippo Craparotta incappa in un ribaltamento, per fortuna senza conseguenze fisiche. Sorte avversa anche per il veterano Pietro Beccaro, out in gara-2 per sopraggiunti problemi meccanici.

Successo preventivato alla vigilia per la giovanissima e grintosa Martina Raiti, brava a svettare nella classe CN1600, vincente alla sua prima cronoscalata in carriera. Debutto nelle salite anche per Angelo Massimo Gentile e la sua Gloria 1000 di classe E2SC: grazie anche ai consigli al pilota e agli interventi tecnici sulla monoposto di Gimmy Ingardia, Gentile conquista un eccelso terzo posto di categoria, che vale oro per la sua esperienza agonistica pregressa, di soli 5 slalom. Grande acuto.

Un altro risultato scintillante per il decano Nicolo’ Incammisa: il Presidente sempre a podio, è stato ancora una volta implacabile nel sistemarsi al terzo posto e quindi sul podio di una combattutissima E2-SC1600. Per la stella polare della Trapani Corse, i complimenti dedicati ad una carriera tanto protesa nel tempo e così ricca di acuti, sono in meraviglioso replay in ogni appuntamento in cui si cimenti.

Francesco Romeo
As Trapani Corse

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

44^ Alpe del Nevegal: Appuntamento inaugurale della stagione 2018

Come ricorda il sito internet di ACISPORT dedicato al Campionato italiano velocità montagna, mancano poco ...

Send this to friend