Home » Salita » Parte con le verifiche la 45^ Cronoscalata della Castellana

Parte con le verifiche la 45^ Cronoscalata della Castellana

Domani, venerdì 8 settembre, operazioni preliminari ad Orvieto per i 176 iscritti alla competizione umbra valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna nord e sud. Sabato le ricognizioni e domenica 10 la due salite di gara.

Orvieto (TR) 7 settembre 2017. La 45^Cronoscalata della Castellana” di Orvieto, Memorial Attilio Broccolini entra nel vivo. La competizione umbra organizzata dall’Asd La Castellana di Orvieto entrerà nella fase clou del programma già da domani, venerdì 8 settembre, con le operazioni di verifica. Dalle 14.30 alle 19 in Piazza della Pace si svolgeranno le verifiche sportive, mentre le tecniche saranno nell’adiacente area riservata ai camper dalle 15 alle 20. A chiusura delle verifiche sarà pubblicato l’elenco dei concorrenti ammessi alle prove, di cui la prima manche scatterà alle 10.30 di sabato 8 settembre, seguita dalla 2^ manche. Domenica alle 10.30 il Direttore di Gara Roberto Bufalino darà il via alla prima delle due salite di gara che emetteranno i verdetti sui 6.190 metri della SS79, tra le località San Giorgio e Colonnetta di Prodo. La Cerimonia di Premiazione sarà presso il Centro Polifunzionale “Fanello”, sede anche del centro servizi dell’intera competizione.

Sarà una sfida serrata quella annunciata tra il vincitore dell’edizione 2016 Denny Zardo sulla Lola F.3000 Zytek, con cui il veneto della Speed Motor ha conquistato il record del tracciato, contro il giovane l’idolo di casa e compagno di scuderia Michele Fattorini, che per la prima volta sarà nella “sua” gara al volante della nuova Osella FA 30 Zytek, dopo il secondo posto ottenuto nel 2016 sulla PA 2000. Tra i protagonisti annunciati anche l’abruzzese pluricampione di Autostoriche, Stefano Di Fulvio, che porterà all’esordio una Osella PA 21 di gruppo E2SC appena preparata. Tra le monoposto anche l’incisivo Giancarlo Graziosi sulla Tatuus F. Master, dalle scene tricolori arriva a Orvieto anche il reatino Graziano Buttoletti, l’alfiere ACN Forze Polizia, sempre più a suo agio sulla Dallara F.3. Sulle Radical SR4 di classe 1600, in arrivo dalla serie maggiore il ligure Roberto Malvasio ed il trentino Adolfo Bottura, mentre in classe 1400 a caccia di punti Trofeo il sempre pungente calabrese Francesco Ferragina su Elia Avrio, mentre sarà in Umbria su Radical il corregionale Domenico Lalinga, sempre su una biposto inglese curata dalla Fattorini Motorsport anche Filippo Ferretti, mentre sulla “piccola” e scattante Osella PA 21 Jrb un altro Umbro, Romano Fortunati. Tra le biposto di gruppo CN, spinte da motore derivato dalla serie, torna dopo due convincenti prestazioni in CIVM il giovane salernitano Cosimo Rea, sulla Ligier JS 49, come il ravennate Franco Manzoni, su Osella PA 21 EVO, biposto sulla quale correranno anche gli eugubini Gianni Urbani e Giovanni Rampini. In gruppo E1 un assalto alla vetta potrebbe arrivare dalla classe 2000 dove Daniele Pelorosso in casa vorrà fare la voce grossa dopo l’affermazione a Gubbio in gara 2 al volante della rivisitata Renault Clio RS, ma il reatino Simone Marotta su Renault Maxi Megane, Giancarlo Vitelli e Alessandro Alcidi sule BMW, saranno tutti avversari di primo piano. Anche in classe 1600 forti presenze tricolori con gli abruzzesi Andrea Celli e Silvano Stipani entrambi sulle Peugeot 106, o il pesarese Maurizio Contardi sulla Honda Civic. In gruppo A nella classe regina da oltre 3000 cc figurano la Subaru Impreza di Leonardo Spaccino e la Mitsubishi Lancer di Stefano Nadalini, ma in classe 2000 da sottolineare il ritorno alle gare del bresciano Rodolfo “Rudy” Zuurbier sulla BMW 120d. In classe 1600 in primo piano l’abruzzese Antonio Di Giambattista su Citroen Saxo, Emanuele Finestauri su Peugeot 106 come Giuseppe Lorè, o il toscano Andrea Lapi in classe 1400 sono tutti abituali presenze anche di CIVM. In gruppo N l’eugubino Cristiano Rossi rilancia la sfida al volante della Subaru Impreza per la classe regina ed il gruppo, ma incontrerà la BMW M3 di Giuseppe Ruggero Conti. Per la classe 1600, dove si assegna l’ambito “Memorial Attilio Broccolini” a caccia di punti preziosi di Trofeo sarà il pesarese Gabriele Giardini sulla Peugeot 106. In RS Plus al via anche il pluricampione reatino Antonio Scappa sulla MINI Jhon Cooper Works della DP Racing con la quale oltre ad essere in piena lotta per il tricolore vuole ipotecare il TIVM. Nutrite le quote rosa, con le MINI in arrivo dal CIVM ci sono l’umbra Deborah Broccolini, particolarmente legata ed affezionata alla gara, oltre alla giovane e sempre più brava Rachele Somaschini, l’instancabile testimonial della Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica. In classe 1600 su Citroen Saxo anche la tenace marchigiana Caterina Gabrielli, mentre in RS sulla MINi ci sarà la sempre più convincente giovane abruzzese Maria Giulia De Ciantis, tra le auto turbo, mentre la pilota di casa Giulia Gallinella dopo aver convinto a Gubbio torna al volante della Peugeot 106. Torna al TIVM l’esperto abruzzese Serafino Ghizzoni sulla Renault Clio, come il toscano Paolo Biccheri, protagonista di CIVM ed in cerca di punti TIVM. Dalla classe 1600 su Honda Civic ci sarà l’esperto salernitano Paolo Cicalese. In RS tra le MINI spinte da motore 1.6 turbo l’esperto Mario Tacchini impegnato nel TIVM nord, oltre che attualmente sul podio di CIVM, poi l’esperto e poliedrico pugliese Domenico Tinella. Tra le auto aspirate in primo piano la presenza di Angelo Loconte che per la gara umbra ha scelto l’Alfa Romeo 156, in luogo della Honda con cui è leader di classe 1600 in CIVM. Tra le 1.6 il pugliese Teo Furleo con la Peugeot 106 cerca punti preziosi in TIVM, nella stessa numerosa classe il calabrese Marco Magdalone sulla Honda Civic con cui è in lotta di classe tricolore, come Nicola Merli con la Peugeot 106, o Stefano Bosi su Fiat 500, per la classe 1.4.

Tra le autostoriche svetta il nome del pisano Piero Lottini che al volante della Osella PA 9/90 è attualmente al comando del 4° Raggruppamento nel Campionato Italiano, ma anche quello di Walter Marelli sulla Lucchini Alfa Romeo, nello stesso raggruppamento. Stefano Peroni sulla Martini Mk32 e Gina Colotto sulla F. Abarth SE0033 per il 5° Raggruppamento, il pilota di casa Massimo Vezzosi sulla BMW 2002 Schnitzer per il 3° Raggruppamento sono tutti nomi di spicco della serie tricolore.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Vittoria di Andolfi nella sfida Campione dell’Anno

Il rallista si è imposto al Monza Eni Circuit nel testa a testa tra le ...

Send this to friend