Home » Salita » ROCCO AIUTO: IL GRAN RITORNO DEL VETERANO

ROCCO AIUTO: IL GRAN RITORNO DEL VETERANO

Pluricampione siciliano, con 43 anni di corse negli specchietti: ad Erice, il decano ha mostrato un ottimo passo sulla Radical SR4 dell’AutoSport Sorrento,prima del dosso galeotto di gara-1.

Fra due e tre secondi appena, dai migliori intermedi di classe della E2SC1600:.Prima che in gara-1 le fondate speranze di firmare un super crono ad Erice, collidessero con un salto che ha intraversato la SR4 Evo1600 guidata da Rocco Aiuto, l’esperto driver siculo ha palesato il talento e la grinta che lo hanno sempre caratterizzato in quattro brillanti decenni di corse in pendenza.

Mancava da tempo allo start delle salite, il piu volte campione siciliano, finché una graditissima sorpresa della figlia Francesca ,corroborata dalla palese voglia di papà Rocco di tornare in un cockpit, li ha spinti a contattare l’amico di sempre Tonino Esposito,ben lieto di rivedere sulla proprio vettura, un pilota ed una persona del livello di Rocco Aiuto.

 

Così il redivivo pilota siciliano: “Quando non sarò con la mia Osella Pa20, correrò sempre e solo con le auto di Tonino Esposito. Perché puoi andare a dormire la sera ben certo che con una squadra composta da brave persone, la parola data sarà rispettata. In tutti i sensi e con un assistenza ottima, in tutto e per tutto. La macchina poi, in poco più di un anno che non la provavo, e’migliorata moltissimo, soprattutto come motore, ora davvero esplosivo.Nelle prove avevo dei rapporti troppo corti che non mi facevano essere fluido come volevo e così, d’accordo con i garbatissimi e capaci tecnici dell’AutoSport, ho fatto allungare le marce. E l’ho svoltata..grazie all’elasticità del motore ho preso il mio bel passo e mi stavo divertendo tantissimo. Nel punto in cui ho preso il dosso in gara 1, sapevo di questa accentuata gibbosità, ma ho voluto tever giu il piede comunque. Mi sono intraversato e ho perso almeno 5 secondi,rovinando il mio tempo che era fra i due e tre secondi sopra rispetto a quello di un ragazzo velocissimo come Luca Caruso. Considerando la mia età e la scarsa frequenza delle gare, mi sento molto soddisfatto. In gara 2 ho voluto onorare l’impegno, malgrado la toccata della prima manche. Sono contentissimo del mio week end, che senza quel contatto mi avrebbe permesso di stare su bei tempi. I miei complimenti all’AutoSport per l’assistenza, il garbo, la serietà e la professionalità, molto superiore a quella di tanta altra gente da corsa. Di Erice che dire? E’sempre una gara splendida!”.

Francesco Romeo
As AutoSport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

44^ Alpe del Nevegal: Appuntamento inaugurale della stagione 2018

Come ricorda il sito internet di ACISPORT dedicato al Campionato italiano velocità montagna, mancano poco ...

Send this to friend