Home » Slalom » Scuderia Apulia Corse sugli scudi al 5° Slalom dei Trulli

Scuderia Apulia Corse sugli scudi al 5° Slalom dei Trulli

La Scuderia Apulia Corse ha onorato con una presenza in massa di suoi driver la titolazione della massima serie italiana per il 5° Slalom dei Trulli, svoltosi a Monopoli lo scorso week end.

Il team di patron Vito Micoli ha raccolto un gran numero di piazzamenti a podio e ben cinque vittorie di classe, oltre ad un primo posto di gruppo, grazie ai suoi diciassette portacolori che ieri hanno dato spettacolo tra le gabbie di birilli della sesta prova del Campionato Italiano.

Tra le vetture di stretta derivazione di serie, le Racing Start, si è imposto in classe 1150 il giovane Daniele Pantaleo al volante della Fiat 600 Sporting, in RS 1.4 ottimo secondo posto di Cataldo “Aldino” Trisciuzzi su Peugeot 106, mentre nella classe più numerosa, la RS 1.6, sono stati cinque gli alfieri Apulia a prendere il via: Natalio Ostuni, straordinario vincitore di classe e di gruppo al volante della sua Peugeot 106, Carlo Mancini (Citroen Saxò VTS), Vito Di Leo (Peugeot 106) e Giuseppe De Fuoco (Citroen Saxò VTS) rispettivamente quarto, quinto e sesto di classe, con il veloce Oscar Sarcinella (Peugeot 106) solo ottavo.

Da segnalare in RS, Plus il ritiro per noie meccaniche alla sua Renault Clio Williams di Flavio Renna.

In gruppo N, fantastica prova per il carabiniere volante Antonio Fumarola, che al volante della sua Peugeot 205 ha dominato l’affollata classe n-1400, mentre Francesco Colabello ha conquistato il terzo gradino del podio alla guida della Renault Clio RS.

Tra le piccole Bicilindriche, entrambi i piloti Apulia a podio, con Nicola Annese terzo tra le Gr.2/700 e Martino Convertino secondo in Gr.5/700, entrambi al volante di una Fiat 126.

Tra le vetture più evolute, le E1 Italia, debutto più che positivo per Dino Semeraro e la sua nuovissima vettura, un’AA 112, con cui è riuscito a portare a termine solo una salita di gara per problemi di gioventù al cambio; ma anche una sola manche di gara gli è bastata per aggiudicarsi la vittoria di classe E1-1150, davanti al compagno di scuderia Giovanni Cellamare su Fiat 600 Sporting. In classe E1-2000 si è imposto Paolo Abalsamo alla guida della Renault Clio Williams, mentre in classe oltre 2000, nonostante un fuoripista, il veloce Angelo Cardone ha ottenuto il secondo posto al volante della sua Renault R5 GT, che gli è valso il terzo gradino del podio di gruppo E1. Solo sesto di classe il vulcanico William Minervini, afflitto da problemi alla sua Fiat 600 Sporting Turbo, autore di un ottimo riscontro cronometrico in prova.

Sul fronte TIVM, da annotare la mancata partenza per problemi meccanici alla Mini Cooper, di Domenico Tinella alla cronoscalata orvietana la Castellana.

Ufficio Stampa Apulia Corse

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

SAVERIO MIGLIONICO DEBUTTA A MORANO

“Non ha senso la carriera se non corri anche in salita e voglio iniziare con ...

Send this to friend