Home » Slalom » VENANZIO RITORNA AL PASSATO

VENANZIO RITORNA AL PASSATO

Miglionico resta il più veloce di tutti, ma il campione italiano in carica ha mostrato a Monopoli qualche progresso. Per lui in Puglia, le soluzioni d’assetto 2016.

In attesa di ricevere gli ammortizzatori Ohlins di ultima generazione ritarati dalla casa madre, per la trasferta pugliese, terz’ultima del Cis, Salvatore Venanzio ha adottato il setting, sempre firmato dalla stessa marca, che lo aveva premiato campione italiano nella scorsa stagione, dopo il titolo conquistato nel 2014. Il pilota di Massa Lubrense ha rinnovato il propulsore ad inizio 2017, introducendo altre novità in termini di assetto e frenata. Proprio la troppa carne al fuoco, gli ha confuso alquanto le idee e rallentato i timing, relegandolo a posizioni di rincalzo non consoni a quella che è stata la sua brillante carriera a birilli finora.

Da qui l’idea di virare verso le soluzioni dello scorso campionato: una macchina subito più guidabile e redditizia, lo ha avvicinato nelle prestazioni all’implacabile Saverio Miglionico, che ha continuato a dominare anche nello Slalom dei Trulli con distacchi importanti, ma meno gravosi per la concorrenza diretta, nell’evoluzione delle manche. A questo si sono aggiunti anche degli svarioni di guida di Venanzio, fra birilli abbattuti e staccate troppo al limite, sintomi tipici di chi vuole accorciare le distanze dalla vetta, con tentativi che inevitabilmente possono sfociare in errori di questo tipo. Per le due ultime gare del Tricolore, Bolca e Serrastretta, a coefficiente aumentato a 1,5, Venanzio si giocherà la carta dell’assetto Ohlins di ultima evoluzione, dopo che, come detto in apertura di articolo, sarà aggiornato nei carichi dalla stessa casa produttrice. La scelta del bi-campione italiano è quella di usare le gare finali come test per verificare la direzione tecnica intrapresa, così da preparare un 2018 che sia fruttuoso da subito, senza ripetere gli errori commessi in questa stagione.

di Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

GLI SVILUPPI DELLA FACTORY SICILIANA, ALBA PROTOTIPI

A Ciminna, comune italiano di 3.731 abitanti della città metropolitana di Palermo in Sicilia si ...

Send this to friend