Home » Salita » Apulia Corse a Luzzi ottiene quattro vittorie di classe mentre Tinella si fa onore in Germania

Apulia Corse a Luzzi ottiene quattro vittorie di classe mentre Tinella si fa onore in Germania

E’ stata una 22° Luzzi Sambucina molto particolare, quella che si è svolta lo scorso 1 ottobre. La gara è stata caratterizzata da un’incidente, per fortuna senza gravi conseguenze per il pubblico, che ha di fatto causato dapprima la sospensione e poi la prematura chiusura delle ostilità, quando mancavano pochissime vetture alla fine. Questo ha portato il Collegio dei Commissari Sportivi a non stilare una classifica assoluta, ma a convalidare le due gare per le sole classi completate, quindi non si è decretato il vincitore della classifica aggregata ma i vincitore delle singole salite di gara.

Tra le Bicilindriche, hanno conseguito la vittoria sia in Gara 1 che in Gara 2 Francesco Colabbello su Fiat 126 in Gr. 1.5 e Nicola Annese, in Gr. 2, mentre Mauro Cuoco, complice anche un testacoda in durante la prima salita domenicale, ha conquistato due ottimi quarti posti, al volante della Fiat 500.

Tra le vetture di stretta derivazione di serie, le Racing Start, nella classe più numerosa, la RS1.6, Carlo Macini (Citroen Saxò VTS) ha conquistato l’ottavo posto in Gara1 e un ottimo secondo posto in Gara2 con il compagno di team, Vito Di Leo, undicesimo nella prima salita e quinto nella seconda, alla guida della Peugeot 106.

In Prod. S. ha ottenuto una perentoria doppietta Massimo Sannolla sempre al volante della sua fida Renault R5.

In Gr.N, tra le piccole di classe 1.4. buona la prestazione di Giuseppe Martelli con due piazzamenti a podio, un terzo e un secondo posto, con Tony Scarpetta classificato al sesto posto in entrambe le salite di gara, tutti e due su Peugeot 106 Rally.

In Prod. Evo, doppietta in solitaria per Saverio Caporaso su Ford Sierra Cosworth di classe +3000.

In gruppo E1 Italia, le tre Renault R5 GT di classe 1.6T hanno ottenuto ottimi riscontri cronometrici: Lorenzo Mansueto quarto in entrambe le salite, Angelo Cardone saldamente secondo in Gara1 e Gara2, mentre il presidente Vito Micoli, dopo aver vinto Gara1 non è partito in Gara2 per il sopraggiungere di un problema tecnico.

Nello stesso week end, in Germania, il poliedrico Mimmo Tinella e la sua Mini Cooper S hanno partecipato alla Bergrennen Mickhausen, gara finale del FIA – IHCC, difendendosi egregiamente contro i “mostri” di gruppo E1 oltre 3000, con cui il regolamento tedesco lo ha fatto gareggiare.

Per il vulcanico panettiere pugliese, appena rientrato dalla lunga trasferta tedesca, non c’è sosta… infatti questo week end sarà schierato alla 35° Pedavena Croce D’Aune, ultima tappa del CIVM.

Ufficio Stampa Apulia Corse

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

44^ Alpe del Nevegal: Appuntamento inaugurale della stagione 2018

Come ricorda il sito internet di ACISPORT dedicato al Campionato italiano velocità montagna, mancano poco ...

Send this to friend