Home » Salita » Magliona firma su Norma l’Alghero Scala Piccada

Magliona firma su Norma l’Alghero Scala Piccada

Il driver sardo della CST Sport ha vinto la cronoscalata di casa per la terza volta in carriera, la seconda sul prototipo francese, nell’ultimo impegno di una stagione che l’ha visto conquistare il settimo titolo di Campione Italiano: “Bello ripetersi così, ma ora pensiamo subito al 2018”

Sassari, 29 ottobre 2017. Omar Magliona ha vinto la 56^ Alghero Scala Piccada sulla Norma M20 FC Zytek preparata dal Team Faggioli e gommata Pirelli. Nella cronoscalata sassarese il pilota sardo portacolori della scuderia siciliana CST Sport ha realizzato il miglior crono assoluto coprendo le due manche di gara in 5’19”37, risultando il più veloce sia nella prima salita (2’40”13) sia nella seconda (2’39”24) lungo il tracciato quest’anno allungato a 6285 metri. Magliona ha così concluso al top il suo 2017 agonistico, onorando fino in fondo la gara di casa e il settimo titolo di Campione Italiano, il primo nel gruppo dei prototipi E2SC, conquistato il mese scorso in CIVM (Campionato Italiano Velocità Montagna). Per il driver che in Sardegna gestisce anche l’Autodromo di Mores è il terzo successo personale all’Alghero Scala Piccada dopo quelli del 2007 e del 2015 (stagione in cui proprio con la vittoria nella gara sarda esordì sul prototipo francese). Un tris che gli permette di raggiungere papà Uccio Magliona, anche lui capace di aggiudicarsi tre edizioni negli anni Ottanta. Entrambi sono ora gli unici piloti sardi a vantare tale palmares.

Magliona ha dichiarato al termine della cronoscalata disputata domenica 29 ottobre: “Bello ripetersi proprio nella gara di casa, siamo contenti di aver concluso con questa vittoria un 2017 di grandi sfide. A iniziare dal tracciato, quest’anno allungato di oltre un chilometro, è cambiato molto rispetto alla mia prima volta sulla Norma-Zytek nel 2015, con tanto di record, ma posso confermare un’evidente crescita, soprattutto nel feeling con la vettura. Mi sono divertito e con scuderia e team ho potuto lavorare senza assilli, coronando una stagione sempre intensa. Ora però dobbiamo già proiettarci verso la prossima. Nel motorsport non ci si può fermare, l’intenzione è programmare un 2018 ambizioso che ci permetta di confermarci ai più alti livelli”.

Allegate: Foto Claudio Aresu

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

SIMONE FAGGIOLI RE DEL VENTENNIO

Mister 22 Titoli, detiene il maggior numero di vittorie in salite titolate Aci-Csai, fra tutte ...

Send this to friend