Home » Rally » Rally Trofeo Aci Como 2017: oggi le ricognizioni, domani shakedown e gara valevole per il Campionato Italiano WRC

Rally Trofeo Aci Como 2017: oggi le ricognizioni, domani shakedown e gara valevole per il Campionato Italiano WRC

Sono 117 gli equipaggi iscritti al 36. Rally Trofeo Aci Como: 53 partecipano al rally WRC, 45 al Nazionale e 19 alla prima edizione del rally storico. Tutti i migliori piloti del Campionato Italiano WRC si danno battaglia venerdì 20 e sabato 21 ottobre. Numerosi ospiti a Como e provincia da Scandinavia, Brasile, Svizzera e da tredici regioni Italiane.

Se si potesse giocarlo al Lotto sulla ruota di Como, il numero 117 sarebbe certamente quello più indicato dalla cabala. L’elenco dei partecipanti al 36. Rally Trofeo Aci Como – Coppa FoxTown – Targa ETV – vede iscritti ben 117 equipaggi che si misureranno su 117,90 km di prove speciali. Ma al di là della scaramanzia – peraltro sempre presente anche nell’automobilismo – ciò che conta è sapere che la gara valevole come ultima prova del Campionato Italiano WRC sotto l’egida della federazione Aci Sport, programmata per il 19-20-21 ottobre 2017, vede al via tutti i più forti equipaggi della serie tricolore riservata alle World Rally Car: ai top driver più celebrati si aggiungono debuttanti su WRC e R5, gentleman dal Sudamerica, talenti dalla Scandinavia, numerosi equipaggi alla caccia di brillanti risultati sia nel rally WRC, sia nel nazionale e nell’inedito Rally Storico. Un quadro di straordinarie eccellenze per un’edizione top del rally organizzato dall’Automobile Club Como e che prenderà il via da Piazza Cavour a Como venerdì 20 ottobre, ore 14.30, per concludersi nello stesso luogo Sabato 21 ottobre ore 17 con l’avvio della cerimonia di premiazione relativa al rally Storico e al rally Nazionale, con il gran finale riservato al Rally WRC.

I PROTAGONISTI DELL’ASSOLUTA – A scendere per primo dalla pedana di partenza in Piazza Cavour a Como sarà il vincitore del campionato italiano WRC 2017, Stefano Albertini con Danilo Fappani sulla Ford Fiesta Wrc n.1 della scuderia Mirabella Mille Miglia: il 31. enne bresciano, pur essendo già campione italiano, ha voluto essere presente per sfidare a viso aperto i temuti piloti comaschi ed altri equipaggi che puntano al vertice. Saranno in molti a contendere il successo ai due, a partire dai veneti Marco Signor e Patrick Bernardi su Ford Fiesta Wrc, chiamati a confermare il successo nel recente Rally di San Martino di Castrozza. Grande attesa per i piloti di casa Corrado Fontana, affiancato da Nicola Arena che sperimenterà la nuova Hyundai NG i20 Wrc (new generation ed.2016) e il veloce e sempre spettacolare Paolo Porro, con Paolo Cargnelutti, su Ford Fiesta RS Wrc.  Sulle difficili speciali intorno al lago di Como, altri pretendenti puntano alla vittoria finale: come il vicentino Manuel Sossella con Gabriele Falzone, il comasco Felice Re con Mara Bariani entrambi su Ford Fiesta Wrc. A completare il gruppo di equipaggi al volante delle vetture regine si segnalano di diritto l’esperto driver bresciano “Pedro” con Emanuele Baldaccini, all’esordio con una Hyundai NG i20 Wrc, oltre a Luigi Fontana e Roberto Mometti su Ford Focus Wrc. Numerosi anche gli outsider di spicco come Kevin Gilardoni, Ford Fiesta Wrc e Mirko Puricelli, Citroen Ds3 Wrc. Dopo il successo nel Rally del Ticino, Gilardoni è galvanizzato dal titolo Renault 2017 con Clio R3T e punta in alto.

TANTI PUNTANO ALLA TOP TEN – Di grande interesse, come sempre, la competizione tra le R5, dove il pugliese Giuseppe Bergantino proverà a strappare il primo successo stagionale sulla Ford Fiesta R5, guardandosi dal comasco Marco Roncoroni, dal bresciano Ettore Catterina, dal varesino Giò Di Palma e dall’elvetico Stefano Baccega tutti su Ford Fiesta R5. Cercherà di inserirsi nella lotta tra le R5 il brasiliano Nobre Paulo de Almeida (Skoda Fabia). Massima attenzione per quanto riguarda la lotta nella categoria S2000, dove l’attuale leader di classifica il toscano Federico Santini su Grande Punto Abarth S2000 proverà a centrare un’altra vittoria. A provare a contrastarlo saranno il pilota di Manfredonia, Domenico Erbetta e il pilota di Ceccano Stefano Liburdi, entrambi al volante di Peugeot 207 S2000.Tra gli iscritti alla serie tricolore presente anche il driver veneto Michele Mondin con la Citroen Saxo A6.

LOTTA PER CONQUISTARE IL TROFEO SUZUKI – Tutto ancora da scrivere il gran finale dell’appassionante Suzuki Rally Cup. Il trofeo tra le Swift R1B si deciderà infatti ancora tutto a Como, dove l’attuale leader di classifica, il giovane piacentino Giorgio Cogni, proverà a mettersi alle spalle i rivali. Per la vittoria nel monomarca lotteranno il parmense Simone Rivia, l’aostano Corrado Peloso, che dovrà compiere un’autentica impresa per centrare la vittoria finale. In gara anche l’elvetico Andrea Pollarolo e il vincitore al Rally di San Martino di Castrozza, Roberto Pellè.

DALLA SCANDINAVIA AL BRASILE. E SHOW INESAURIBILE CON IL RALLY STORICO – Desta interesse la presenza del 21.enne finlandese Emil Lindholm su Renault Clio R3T: vanta un brillante passato nella velocità a ruote coperte e quest’anno è stato protagonista nei rally finlandesi, campione nazionale classe R2, conquistando pure il titolo giovanile “Future Rally Star Finland”. A lui si affiancherà tra gli ospiti graditissimi a Como anche l’equipaggio gentlemen composto dai brasiliani Paulo Nobre e Gabriel Morales che gareggeranno a Como con una top car R5.  Sul fronte del 1° Rally Storico Aci Como ottimo il livello delle adesioni, sia relativo alla qualità dei piloti sia delle vetture: oltre ai locali Luca Ambrosoli e Andrea Guggiari che hanno promosso la competizione storica, al via i quotati Lucio Da Zanche, Carlo Galli, Matteo Musti, Nicholas Montini, Marco Paccagnella, Ermanno Sordi e Marco Grosso, ecc.  Una contesa attesissima e spettacolare. 

PROGRAMMA DI UN EVENTO APPASSIONANTE – Il 36. Rally Trofeo Aci Como si presenta rinnovato: per la prima volta vengono proposti tre passaggi sulla prova dell’Alpe Grande (km.8,86) in Valle d’Intelvi, ultima speciale prima dell’arrivo finale in Piazza Cavour a Como il sabato pomneriggio. Due i passaggi sulla prova iniziale di Nesso-Veleso-Zelbio (km.4), e sulla seguente Ghisallo (11,24 km), due anche in Val Cavargna (km.29,72) una delle prove più lunghe e selettive che si disputano in Italia. E’ stato introdotto un “remote service” a Bellagio, breve pausa tecnica nel bel mezzo delle quattro prove nel Triangolo Lariano: qui gli equipaggi (senza l’aiuto dei tecnici) potranno montare gomme nuove e fanaleria adatta per affrontare le speciali serali. Confermati parco assistenza e riordino a Porlezza, sul lago di Lugano. Partenza della prima tappa venerdì 20 ottobre, primo pomeriggio, da piazza Cavour a Como: quattro prove nel Triangolo Lariano. Seconda tappa il sabato, con cinque prove tra Val Cavargna e Intelvi. In tutto per 117,90 km di prove speciali, pari a ben il 27% del totale di 436 km del tracciato totale.

Ricognizioni Vetture di serie: giovedì 19 ottobre dalle 9,00 alle 19,00
Verifiche Sportive: Como Albergo Terminus giovedì 19 ottobre dalle 19,30 alle 22,00; Como Albergo Terminus venerdì 20 ottobre dalle 7,30 alle 9,30; Lungo Lario Trieste 14 (su appuntamento concordato al ritiro del radar)
Verifiche Tecniche: Como P.zza Cavour giovedì 19 ottobre 2017 dalle 19,45 alle 22,00; Como P.zza Cavour venerdì 20 ottobre 2017 dalle 7,45 alle 10,00; (Piombature ante gara GBM srl via Canturina 168 ALBATE COMO)
Shakedown: Como, venerdì 20 ottobre dalle 9,30 alle 13,30; dalle 9,30 alle 10,30 per iscritti WRC
Prima tappa: partenza Como, P.zza Cavour venerdì 20 ottobre 2017 ore 14,45; Arrivo: ore 19.11.

Seconda tappa: partenza, sabato 21 ottobre, ore 7.01 dal Driver Como; Arrivo: Como P.zza Cavour, ore 18,01

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Giuseppe Testa torna nel Campionato Italiano Rally

Tempo di tornare nel CIR per il driver molisano. Dopo una bella stagione nel CI ...

Send this to friend