Home » Pista » CIP » Ecco i primi nomi sulle Wolf del Campionato Italiano Sport Prototipi 2018

Ecco i primi nomi sulle Wolf del Campionato Italiano Sport Prototipi 2018

Oggi su Autosprint sono svelati i primi piloti e le prime squadre che hanno già prenotato le sportscar con le quali si correrà la serie tricolore fino al 2022. Tra i più convinti anche Gianni Giudici, il popolare pilota e team manager milanese che schiererà due Wolf Thunder.

A pochi giorni dal lancio del nuovo Campionato Italiano Sport Prototipi arrivano in casa Wolf i primi ordini per le GB08 Thunder motorizzate Aprilia 1.000 cmc.

Anche se non state ancora svelate al pubblico, le nuove sportscar con le quali si correrà la serie tricolore fino al 2022 vedono infatti già i primi piloti e le prime squadre pronte a scendere in pista.

Ad anticiparlo è Autosprint che, nell’articolo a firma di Dario Lucchese, riporta tra i team Best Lap, Bad Wolves, GC, Team Giudici ed Autosport Sorrento, mentre tra i piloti Stefano Attianese, Ivan Brandimarte, Filippo Caliceti, il canadese Ron Eckardt, Gianmarco Gamberini, Claudio Giudice, Maurizio Pitorri ed i giovanissimi Giò Di Somma , Ida Petrillo e Gaetano Oliva, quest’anno protagonisti tra le Radical.

Uno schieramento, vale la pena ricordare, che nella prossima stagione di gare sarà a numero chiuso e riservato a massimo 20 unità in considerazione dei minimi costi fissati al lancio con la vettura completa di motore ed il pacchetto gomme, iscrizioni e prove libere tutto fissato a 70.000 euro.

Tra i più convinti della scelta c’è Gianni Giudici.

“È l’unico campionato che parte da una pagina completamente bianca –  così commenta su Autosprint  il popolare pilota e team manager milanese – Costa poco e si disputa con una vettura che è in grado di restituire le emozioni della guida. Va pure detto che costa appena 47.000 euro, anche se secondo me vale pure di più. E non dovrai neanche cercare i ricambi, perché li trovi in pista. La Federazione ha fatto una cosa geniale. Con 70.000 euro oggi non si corre da nessuna parte. Bellarosa in questi anni ha saputo fare delle cose eccezionali. Ha investito, rilevando un marchio di grande valore come la Wolf e si è sempre migliorato».

Da segnalare infine il nuovo weekend da primato firmato dalla Wolf che, alla recente 6 Ore di Roma Vallelunga, ha conquistato la pole position ed il secondo posto assoluto con la Tornado Turbo affidata ad Ivan Bellarosa e Guglielmo Belotti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

ANTEPRIMA ASSOLUTA: WOLF APRILIA NEL CIP

Il motore pluri-iridato della nota superbike Rsv4, equipaggierà la barchetta carbonica protagonista del prossimo Tricolore ...

Send this to friend