Home » Slalom » CHALLENGE PALIKÈ 017: DOMENICA, A MISILMERI, PREMIO PER TUTTI I CAMPIONI

CHALLENGE PALIKÈ 017: DOMENICA, A MISILMERI, PREMIO PER TUTTI I CAMPIONI

A fregiarsi con la corona di primatista regionale assoluto per la 19a edizione della serie automobilistica ideata e promossa dal Team Palikè Palermo è stato per il secondo anno consecutivo il preparatore agrigentino Giuseppe Cacciatore (Renault Clio Rs Light), abile a precedere nella classifica finale il giovane Marco Segreto (Peugeot 106 Rallye). Riconoscimenti, inoltre, per il trapanese Michele Poma (Ghipard 1.0 Suzuki), salito sul gradino più alto del podio tra gli ‘Under 23’ e per la neo campionessa italiana Slalom, la palermitana Enza Allotta (con la Fiat 126 Special), la quale ha primeggiato a sua volta nella graduatoria femminile. Un trofeo “alla carriera” sarà ancora consegnato al plurititolato preparatore-pilota palermitano Giovanni La Mantia, protagonista nelle cronoscalate e negli slalom siciliani e dell’Italia meridionale a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. La cerimonia di consegna dei premi del 19° Challenge Palikè avverrà nel contesto del 4° ‘Misilmeri Racing Day’, ospite nell’Area artigianale

Marsala, 13 dicembre – Festa dell’automobilismo siciliano, domenica 17 dicembre a Misilmeri, centro agricolo a 12 chilometri da Palermo. Al culmine di una sobria, ma partecipata cerimonia alla presenza di piloti, addetti ai lavori ed appassionati di motori isolani, il Team Palikè Palermo consegnerà premi e riconoscimenti ai vincitori di categoria, al primatista assoluto ed a tutti coloro i quali si sono comunque distinti a suon di risultati e presenze nello Challenge Palikè Slalom, la prestigiosa serie automobilistica regionale abbinata a ben nove gare di velocità cronometrata tra i birilli ed approdata nel 2017 alla 19a edizione.

Il conferimento delle coppe e dei trofei da parte del Team Palikè, con al timone Anna Maria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito, ideatori e promotori dello Challenge sin dal 1996, avverrà alle 10.30, nel contesto del 4° Misilmeri Racing Day, allestito negli spazi e nei locali in uso all’Area artigianale del comune palermitano, in via Gaetano Pellingra. La giornata dedicata interamente ai motori, organizzata dalla Misilmeri Racing (associazione che cura, assieme allo stesso Team Palikè, la parte organizzativa relativa allo Slalom Città di Misilmeri, sfida che lo scorso 23 luglio ha toccato quota 23 edizioni), prevede numerose attrazioni per il pubblico, anche quello più giovane, ludiche, gastronomiche e motoristiche (tra le quali, per l’appunto, la cerimonia di premiazione del 19° Challenge Palikè). Tutto ciò fino a sera.

Numerose, come si diceva, le personalità chiamate ad intervenire alla consegna dei premi ed a testimoniare con la loro presenza la continua crescita della serie automobilistica siciliana, capace, nell’arco di oltre un ventennio, di confermare il talento di decine e decine di piloti, giovani e più esperti e di coinvolgere centinaia di migliaia di spettatori entusiasti, oltre e numerose aziende “sponsor”.

A conquistare per il secondo anno consecutivo l’alloro al culmine della stagione agonistica appena conclusa ed a confermarsi pertanto campione siciliano assoluto nello Challenge Palikè 2017 è stato il forte pilota agrigentino (è originario di Alessandria della Rocca) Giuseppe Cacciatore. Il noto preparatore di auto da competizione (nella officina con cui collabora assieme al fratello Vitale) è stato autore di un’annata assolutamente da incorniciare, al volante della sua prestante Renault Clio Rs Light assemblata personalmente, schierata dalla titolata scuderia Project Team. Giuseppe Cacciatore ha disputato tutte le nove gare su cui si è articolato lo Challenge Palikè 2017 (con gli Slalom Città di Sant’Angelo Muxaro, Sciacca Terme, Città di Castelbuono, Città di Cammarata, Città di Misilmeri, Città di Grotte Memorial “Josè Sollima”, Monti Sicani Città di Prizzi, Principe di Belmonte e “delle Fonti” Scillato), conquistando la bellezza di 139,50 punti (compresi i 9 di “bonus” per aver preso parte all’intero campionato) e la vittoria in gruppo N.

Il due volte campione siciliano Challenge Palikè ha preceduto di poco nella classifica finale l’altrettanto bravo e caparbio Marco Segreto, giovane pilota di Sciacca (AG), anche lui brillante protagonista dell’intera serie isolana alla guida di una piccola ma “pepata” Peugeot 106 Rallye con le insegne della Catania Corse, grazie alla quale ha conquistato il secondo posto assoluto con 133 punti globali (pure in questo caso comprensivi dei 9 punti “bonus”). Sul podio l’ottimo ed esperto ragusano (di Marina di Ragusa) Salvatore Licitra, anche lui grande “stakanovista” negli slalom targati Team e Challenge Palikè con l’’attempata’ però sempre
valida Renault Clio Williams. Licitra ha acquisito 114 punti complessivi (9 sono di “bonus), portando inoltre a casa il successo nel gruppo A.

Tra i premiati a Misilmeri anche gli altri piloti posizionati tra i primi dieci della graduatoria assoluta, tra cui il palermitano (di Valledolmo) Mario Pisa, su Fiat 126 Yamaha (quarto, con 81,50 punti, vincitore tra le Attività di base), l’altro palermitano “zì” Pietro Amorello (Fiat 600 D, per la Festina Lente Monreale) ed il trapanese (di Mazara del Vallo) Girolamo Ingardia, campione italiano Slalom per la classe P2 dei Prototipi (Fiat Cinquecento Suzuki e Formula Gloria B4 Yamaha, per i colori della Trapani Corse), quinti assoluti ex aequo con 80 punti nel carniere.
Ed ancora, riconoscimenti per il giovane talento ‘figlio d’arte’ nato ad Erice (TP) Michele Poma, neo campione italiano Slalom tra gli Under 23 (6°, al volante di una monoposto Ghipard 1.0 Suzuki e di una Radical Prosport Suzuki, Armanno Corse, con 64 punti), il ‘veterano’ trapanese (risiede a Custonaci) Nicolò Incammisa, vincitore negli Slalom di Sant’Angelo Muxaro e Grotte (settimo assoluto con una Radical SR4 Suzuki per la Trapani Corse, con 63 punti), l’agrigentino (è di Casteltermini) Calogero Iacono (Project Team) ed il messinese (risiede a Castell’Umberto) Mario Radici (Cst Sport), entrambi attestati in ottava posizione assoluta su Renault Clio Williams, a quota 59 punti. Targhe ricordo, inoltre, per l’altro agrigentino (stavolta di Cammarata) Fabio La Greca (nono assoluto su Fiat Cinquecento Sporting di S.G.B. Rallye, con 55 punti) e per il palermitano Carmelo Lo Faso (a sua volta in decima posizione a bordo della Fiat Cinquecento Sporting iscritta dalla Misilmeri Corse, con la quale ha colto 54,50 punti.
Campione siciliano nel 19° Challenge Palikè 2017 tra gli Under 23 è risultato il già citato diciannovenne ericino Michele Poma, il quale porta a casa l’ennesimo prestigioso titolo di una stagione che lo ha visto al debutto su un’auto da corsa per la scuderia Armanno Corse Palermo, con 81,50 punti. Poma ha preceduto nella speciale classifica riservata ai giovani il messinese Emanuele Schillace (Radical SR4 Suzuki, per la scuderia Tm Racing di Messina, 48 punti), il nisseno Michele Antinoro (di Mussomeli, su Peugeot 106 Rallye per la S.G.B. Rallye, con 36 punti), il palermitano di Belmonte Mezzagno Gianfranco Barbaccia (Fiat 126 Proto, Armanno Corse, con 31 punti) ed il ragusano Guglielmo Licitra (Renault Clio Williams), quinto con 30 punti.

La brava e bella palermitana Enza Allotta, neo campionessa italiana Slalom (si è aggiudicata in Basilicata, nella recente finale disputata nella Coppa Città di Picerno, nel Potentino, la Coppa Femminile Slalom, precedendo la veneta Alice Paccagnella), è in trionfo anche nella speciale graduatoria Femminile dello Challenge Palikè 2017, con la Fiat 126 Special assemblata dal preparatore Giuseppe Alba e seguita sui campi di gara dal papà Luigi, per i colori della Armanno Corse. Enza Allotta, di Belmonte Mezzagno, con i suoi 61,50 punti ha preceduto l’altrettanto veloce ed esperta messinese (di Novara di Sicilia) Angelica Giamboi (Fiat X1/9, con 39 punti) e la nissena (nata a Villalba) Rosa Maria Ristagno (Fiat Seicento Sporting, per la S.G.B. Rallye di San Piero Patti ME), a sua volta al terzo posto con 22,05 punti.

Nel contesto della cerimonia di premiazione, uno speciale trofeo ‘alla carriera’ verrà attribuito dal Team Palikè al plurititolato preparatore-pilota palermitano Giovanni La Mantia, ancor oggi nel cuore degli appassionati di motori, sebbene assoluto protagonista negli slalom e nelle cronoscalate siciliane e dell’Italia meridionale tra gli anni Ottanta e Novanta, dove spopolava preferibilmente al volante della indimenticata e pluripremiata Fiat X1/9 personalmente assistita. Durante la kermesse saranno altresì ufficializzate le competizioni che andranno a comporre l’articolato mosaico relativo allo Challenge Palikè 2018, prossimo a “soffiare” sulle venti candeline dalla sua creazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

GLI SVILUPPI DELLA FACTORY SICILIANA, ALBA PROTOTIPI

A Ciminna, comune italiano di 3.731 abitanti della città metropolitana di Palermo in Sicilia si ...

Send this to friend