Home » Slalom » PIRIA: TELAIO OK PER L’ELIA

PIRIA: TELAIO OK PER L’ELIA

Nessun danno strutturale per lo chassis coinvolto nel crash dello slalom dell’Isola di Dino. Al via un rialzo complessivo.

Tre bracci su otto salvi e telaio ok, senza geometrie falsate: l’impatto in quarta marcia che ha proiettato l’Elia Suzuki di Gaetano Piria contro muri e rail in una carambola ad alta velocità, causata dalla rottura dell’uniball della ruota posteriore sinistra, non ha compromesso neanche parzialmente il traliccio a tubi quadri della ST09 del campione calabrese slalom in carica. Piccole ammaccature superficiali con ripristino immediato e controllo delle saldature e degli attacchi, con esito positivo: questo il diario d’officina della barchetta calabrese del 2009, che riceverà con l’occasione un generale rialzo, un riposizionamento di alcuni accessori e delle nuove carene ed ali di alluminio, oltre ad una serie di tiranti ed uniball statunitensi, nuovi di pacco.

 

La vettura, consegnata al tempo dal Professore Elia, ha così evidenziato il valore del patrimonio tecnico delle industrie metalmeccaniche di Simeri Crichi, da decenni impegnate nella progettazione e realizzazione di carpenterie e strutture metalliche leggere e pesanti, delle più disparate e complesse tipologie. Il telaio della nuova vettura, come anticipato nella scorsa settimana dal nostro sito, manterrà gli scatolati di base dell’attuale, già soggetti ad omologazione. Ricordiamo che al progetto Elia ST-09, aveva partecipato anche il noto ing. Angiulli, prima firma tecnica di altre celeberrime vetture Sport titolate.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

SALVO VULTAGGIO SU ALBA SPS

Il fotografo automobilistico Salvo Vultaggio è stato recentemente ospite nella factory Siciliana ciminnese, Alba Prototipi. ...

Send this to friend