CRZ

29^ RALLY CITTÀ DI CASARANO | COME DA PRONOSTICO VITTORIA PER PEDERSOLI-BONATO

ALLE LORO SPALLE ACCESA BAGARRE CON AI POSTI D’ONORE RIZZELLO-SORANO SU HYUNDAI I 20 E BERGANTINO-DI VINCENZO SU SKODA FABIA.

Vittoria sicura per l’equipaggio formato da Luca Pedersoli e Corrado Bonato al 29esimo Rally Città di Casarano, gara  disputata tra ieri ed oggi in provincia di Lecce e valida quale prova inaugurale della Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona.

A bordo di una perfetta Citroen Ds3 Wrc preparata da Vieffe Corse, l’accoppiata portacolori della scuderia organizzatrice della manifestazione la Casarano Rally Team, ha regolato una nutrita e qualificata concorrenza con una condotta di gara senza sbavature, con il solo obiettivo della vittoria assoluta ma anche di sfruttare l’occasione per testare le proprie condizioni e quelle della vettura in vista del Rally del Salento, prova valida per il Campionato Italiano Rally Asfalto che si correrà tra circa un mese. Il campione bresciano si è aggiudicato quattro dei sette  tratti cronometrati, prendendo il comando del rally dalla seconda prova speciale senza più lasciarlo, andando a  iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della gara e regalando anche il primo successo nella storia della manifestazione al marchio Citroen.

La seconda posizione è stata appannaggio del duo composto da Francesco Rizzello e da Fernando Sorano, plurivincitori della gara, che sono stati gli unici a impensierire e tallonare da vicino Pedersoli. Per la prima volta in gara su una Hyundai i20 l’accoppiata salentina è stata al comando della gara dopo la prima prova speciale, vincendone in totale tre. Purtroppo sulla penultimo tratto cronometrato è incorsa in una penalità di dieci secondi per partenza anticipata che li ha allontanati definitivamente da ogni ulteriore tentativo di assalto alla vetta. A Rizzello resta comunque la soddisfazione di aver primeggiato tra le R5/Rally2 e di aver raccolto i punti che lo proiettano al comando della classifica assoluta del CRZ. Terzo posto per Giuseppe Bergantino e Mirko Di Vincenzo, anche loro tra i più veloci e regolari e che hanno saputo trarre il massimo possibile da una Skoda Fabia R5 meno recente rispetto a quelle in uso agli avversari. Spavento per loro sulla ps5 per via di una spettacolare toccata che ha rischiato di compromettere la loro gara.

Ai piedi del podio hanno concluso i detentori del titolo di zona Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani alle prese per buona parte della competizione con la scelta delle soluzioni ideali di assetto sulla loro Volkswagen Polo Gti R5 che utilizzavano per la prima volta. Grintosa anche la performance di Gianluca D’Alto e Mirko Liburdi su Skoda Fabia R5 che hanno chiuso al quinto posto, nonostante la fatica iniziale dovuta all’adattamento con i nuovi pneumatici Michelin. Soddisfacente esordio sulla Skoda Fabia R5 e sesto posto in classifica per Massimo De Rosa che in coppia con Salvatore Invidia si è presentato con la giusta cautela per poi acquisire sempre più sintonia, firmando il quinto miglior tempo sulla prova conclusiva. Alle  spalle  del driver casaranese è giunta la vettura gemella di Maurizio Di Gesù e Luigi Aliberto, autori anche loro di una gara attenta che gli ha permesso di rimanere costantemente nella top ten. Al pilota leccese la soddisfazione di essersi confermato primo in gara tra gli Over 55. Ottavo posto per Riccardo Di Iuorio e Cristian Quarta che a bordo di una Citroen C3 R5 confezionano una prestazione positiva con tempi in crescendo e dove spicca il nono posto colto sulla penultima prova. Per Di Iuorio un risultato che fa anche morale visto che tra i suoi obiettivi c’era quello di  dimenticare in fretta la brutta parentesi del Rally Team ‘971 che lo ha visto protagonista di uno sfortunato incidente. A chiudere la top ten le prime due sorprese in positivo della gara ossia nell’ordine Paolo Garzia in coppia con Erica De Mitri, per la prima volta alla guida della Peugeot 208 Vti, capaci di tempi sempre a ridosso della top ten e che gli hanno consentito di cogliere il successo tra le vetture a due ruote motrici, di Gruppo RC4N e di Classe Rally4/R2 e Andrea Pisacane e Giovanni Casto che oltre a portare la loro Renault Clio Rs in top ten si sono tolti la soddisfazione di vincere il gruppo RC5N, la classe N3 e di primeggiare nella classifica Under 25. Dei 58 equipaggi partiti in 42 hanno concluso la gara; tra i principali ritiri quello di Fernando e Giulia Primiceri su Skoda Fabia R5 per una toccata nel corso della ps4, mentre erano settimi assoluti e quello di Samuele Nota e Federico Germani su identica vettura e per lo stesso motivo, sulla prova successiva, mentre erano ottavi assoluti.

La Coppa Rally ACI Sport di Settima Zona tornerà per il suo secondo appuntamento, il primo a coefficiente 1,5, tra poco più di un mese e sempre in provincia di Lecce con la disputa del 55°Rally del Salento, prova valida anche ai fini dell’assegnazione del Campionato Italiano Rally Asfalto. 

Coppa Rally ACI Sport 7^Zona  – 29°Rally Città di Casarano, Classifica finale assoluta (top ten).

1.Pedersoli-Bonato (Citroen Ds3 Wrc)  in 42m09.2s

2.Rizzello-Sorano (Hyundai i20 R5/Rally2) +13.9s

3.Bergantino-Di Vincenzo (Skoda Fabia R5/Rally2) +20.1s

4.Tribuzio-Cipriani F. (Volkswagen Polo Gti R5/Rally2) +45.7s

5.D’Alto-Liburdi (Skoda Fabia R5/Rally2) +1m03.3s

6.De Rosa M.-Invidia (Skoda Fabia R5/Rally2) +1m42.2s

7.Di Gesù-Aliberto (Skoda Fabia R5/Rally2) +2m54.8s

8.Di Iuorio-Quarta (Citroen C3 R5/Rally2) +3m28.3s

9.Garzia-De Mitri (Peugeot 208 Vti Rally4/R2) +3m58.2s

10.Pisacane A.-Casto (Renault Clio Rs N3) +4m22.7s

Coppa Rally ACI Sport 7^Zona  – Classifica assoluta.

1.Rizzello 10 punti; 2.Bergantino 8 punti; 3.Tribuzio 6 punti; 4.D’Alto 5 punti; 5.De Rosa 4 punti; 6.Di Gesù 3 punti; 7.Di Iuorio 2  punti; 8.Garzia 1 punto.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio