Home » Salita » 41° Passo dello Spino; vince Franco Cremonesi su Osella PA9/90

41° Passo dello Spino; vince Franco Cremonesi su Osella PA9/90

70510ac87ccd8082f2ce1508f08c13e4Si è conclusa con successo la Cronoscalata Pieve Santo Stefano, Passo dello Spino 2013 che ha visto protagonisti piu di 50 vetture storiche. Tra le vittime illustre, nel 3° Raggruppamento, la Osella Pa9 di Piero Lottini si ferma per strada a causa di un incontro ravvicinato con un gard-rail; Uberto Bonucci, che lo segue nell’ordine, è costretto a tornare indietro e a ripartire, ma all’altezza del “curvone” è tradito da un problema elettrico e anche lui saluta in anticipo la gara.

Via libera per la terza Osella, quella di Franco Cremonesi, che precede di quasi 7 secondi nel computo totale la Bogani di Armando Mangini e la Osella di Marco Naldini. Segue in sordina, al quarto posto assoluto la Lucchini Sport Nazionale di Simone Di Fulvio che dopo aver macinato pochi km sul mezzo, si avvicina pesantemente ai migliori crono del podio assoluto. Il pilota di casa Roberto Piomboni, anche lui con pochi km di esperienza sulla Lucchini SN88, ben figura migliorando i suoi tempi, manche dopo manche. Ottima la prestazione della BMW 2002 di Massimo Vezzosi che segue a distacco ravvicinato le sport prototipo al 5° posto assoluto.

La variopinta Audi 80 Gte di Fernando Morselli mette tutti d’accordo nel 2° Raggruppamento, dove grande protagonista è Ennio Bragagni Capaccini, che piazza al secondo posto la sua Fiat Giannini 650, mettendo dietro la Pantera De Tomaso di Ivo Cresci e vincendo il “derby” pievano con l’altra Giannini di Mario Riccardo Viggiani.

La storia dello Spino è tornata alla ribalta nel 1° Raggruppamento, dove a trionfare è stato Mario Sala sulla Porsche 906 che nel 1966 “Noris” portò al trionfo assoluto proprio allo Spino. Per il veterano Roberto Brenti di Bibbiena, ennesimo trionfo in questa gara e stavolta nella “Classic” con la sua inseparabile Renault Gt5 Turbo, precedendo le Bmw M3 di Franco Menichelli e Roberto Vincenzi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PAVAN: ECCO LA TURBO MINI MK2

Un progetto nato nel 2012 dalla passione di otto appassionati, che oggi conosce un’evoluzione significativa ...