WEC

6 ORE DI SPA-FRANCORCHAMPS: TERZA FILA DELLA LMGTE-AM PER ROBERTO LACORTE CON LA FERRARI 488 GTE EVO CETILAR RACING

INIZIO DI WEEKEND POSITIVO SUL CIRCUITO BELGA PER IL PILOTA PISANO E I SUOI COMPAGNI GIORGIO SERNAGIOTTTO E ANTONIO FUOCO


Dal miglior tempo ottenuto lunedì nella prima sessione del Prologo al botto di martedì che ha visto suo malgrado protagonista Roberto Lacorte, coinvolto senza colpe in un contatto dalla Toyota di Kamui Kobayashi e poi pronto a ritornare in pista rendendosi oggi autore di una qualifica positiva conclusasi con il sesto responso di categoria. 
 
Inizia con una terza fila, quella della LMGTE-Am, la nuova avventura tutta targata Ferrari 488 GTE EVO del team Cetilar Racing nel FIA WEC, in occasione della 6 Ore di Spa-Francorchamps, primo dei sei appuntamenti del Mondiale. Lacorte è infatti riuscito a collocarsi esattamente a metà schieramento al termine di una sessione interrotta per ben due volte con la bandiera rossa nei primi minuti a causa dell’uscita di pista in “fotocopia” di due Porsche al Raidillon.
 
Un risultato che è arrivato dopo il quarto tempo di categoria ottenuto nel terzo e conclusivo turno di prove libere che si è svolto sempre oggi da Antonio Fuoco, che assieme a Giorgio Sernagiotto e allo stesso Lacorte completa un equipaggio tutto tricolore.
 
Il potenziale c’è e si è visto. Bene i piloti e bene il team che, sempre con il supporto tecnico di AF Corse, sembra avere subito intrapreso la strada giusta.
 
Nelle tre sessioni di libere abbiamo lavorato soprattutto sulla messa a punto della vettura, cercando di capire se era più proficuo utilizzare in qualifica la gomma morbida o l’intermedia, che è quella che dobbiamo poi usare domani anche per il primo stint. Con la prima riusciamo a fare un giro veloce, ma chiaramente poi siamo al limite per il ritmo gara – ha spiegato Andrea Belicchi, presente in Belgio nel suo ruolo di coordinatore – Poi abbiamo cercato di fare anche un buon lavoro sui piloti, specialmente con Roberto che doveva affrontare la qualifica. E le cose sono andate abbastanza bene”.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker