Home » Salita » 63^ Trento Bondone: Saranno in 208 al via

63^ Trento Bondone: Saranno in 208 al via

Faggioli (1)all

Lo sguardo severo di Dante ha accompagnato, come di consueto, le verifiche tecniche della «Trento – Bondone», rituale appuntamento del venerdì che precede le prove libere del sabato e la gara della domenica. I piloti sono sfilati sotto un sole cocente carichi di speranze e di aspettative. Hanno mancato l’appuntamento 11 dei 219 regolarmente iscritti, fra essi Tiziano Riva con la sua Reynard 92D Cosworth, Gianni Calosi con l’Osella PA 21j e i piloti cechi di tre Mitsubishi Lancer Evo X di gruppo N. I 208 “verificati” da domattina alle ore 9 daranno vita alle prove ufficiali, per la gioia degli spettatori che cominceranno a prendere posto lungo i

l tracciato in vista della sfida di domenica.

Della sfida per il primato fra Simone Faggioli e Christian Merli si è già detto e scritto a profusione, un derby fra due diverse Osella, la FA 30 Zytek di gruppo E2/M del toscano e la PA 2000 Honda di gruppo E2/B del trentino, che si svolgerà a distanza partendo i due driver con numeri abbastanza “lontani” (l’1 e il 41). Nutre grandi aspettative anche Diego Degasperi (Osella FA 30 Zytek), che avrà il peso di viaggiare davanti al campione italiano ed europeo, del quale sentirà il fiato sul collo per tutta la gara. Da tenere d’occhio anche Adolfo Bottura sulla Lola Zytek, come il giovane Matteo Moratelli. Il pistoiese Franco Cinelli punterà sulla sua lunga esperienza al Bondone per cercare di salire sul podio dopo lo sfortunato ritiro di un anno fa fin dalle prove. Punterà a raccogliere punti tricolori anche il driver della Repubblica Ceca in corsa per l’Italiano Milan Svoboda, anche lui su Lola.

Tra le biposto preparate secondo normativa europea di gruppo E2/B, oltre Merli, non mancano certo i nomi di spicco, in classe 3000 il livignasco Fausto Bormolini new entry in casa Best Lap con l’Osella PA 30 Zytek, Renzo Meneghetti con la Lucchini e Antonio De Luca con l’Osella PA 20. Mentre in gruppo CN il sardo dell’Ateneo Omar Magliona arriva da leader a Trento e con la sua performante Osella PA 21/S EVO Honda.

In gruppo GT vanno tenuti d’occhio il friulano Gianni Di Fant (Porsche GT3 Cup), Roberto Ragazzi (Ferrari F458), Rosario Parrino (Porsche GT3), Bruno Jarach (Ferrari F430) a Sebastiano Frijo (Porsche 997). Nell’E1 Fulvio Giuliani cercherà il pieno di punti tricolori con la sua Lancia Delta EVO, alla quale cercheranno di tenere testa la BMW M3 di Michele Massaro e quella di Giuseppe Zarpellon e la Jaguar S Type di Silvano Gallina.

In gruppo A, sono presenti i vincitori di Ascoli, i cechi Vojacek e Maly e l’austriaco Schweiger

Tutta da seguire la lotta di vertice per il gruppo N tra le Mitsubishi Lancer, che vede al comando l’aggressivo altoatesino Armin Hafner, sempre più insidiato dal friulano Michele Buiatti. Non si tireranno indietro l’espertissimo Lino Vardanega e Guido Sgheri (Subaru Impreza). arrivato terzo, tutti su Mitsubishi. Molto atteso l’altoatesino Rudi Bicciato, deciso a mettere in riga italiani e stranieri, così come il trentino Maurizio Pioner e Gabriella Pedroni, tutti su Mitsubishi Lancer. Purtroppo assenti per motivi diversi Giorgio De Tisi e Tiziano Nones, l’anno grandi protagonisti.

Domani spazio dunque alle prove, che cominceranno alle ore 9,00. La strada sarà chiusa a partire dalle 8,00. Alle 18,30 appuntamento ai paddock per le premiazioni delle «Ice Series» 2013.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...