REGIONALI

8° Trofeo “Selva di Fasano”: slalom da record

Con 156 piloti attesi al via sul canale di Pirro, è primato italiano di iscritti nell’appuntamento di fine stagione ACI Sport del 19 e 20 novembreprossimi. Sui bellissimi tornanti di Puglia, tra i prototipi, la sfida Coviello-Ricci ed il confronto domenico-giuseppe Palumbo. Sarà spettacolo puro il serpentone delle 45 bicilindriche al 1° Memorial “Giacomo Sabatelli”.

E’ pronta sulla linea di partenza con una bandierina speciale l’ottava edizione del Trofeo “Selva di Fasano”, appuntamento del 19 e 20 novembreprossimi che chiude la stagione slalom ACI Sport in Puglia fregiandosi di un primato: con centocinquantasei piloti iscritti, registra il nuovo record di partecipanti ad una competizione slalom in Italia nel 2022.

“La risposta di così tanti piloti e scuderie alla competizione ci riempie di gioia e rende onore a questa città ed alla sua storia motoristica – commenta il presidente della Fasano Corse Pinuccio Pace-. Per Fasano i motori sono cultura oltre che tradizione e noi siamo fieri di aver organizzato un evento sentito e partecipato. Un dolce pensiero va al caro maestro Giacomino Sabatelli – aggiunge il patron della scuderia – a cui abbiamo deciso di dedicare il memorial riservato alle piccole ma terribili bicilindriche, proprio quelle vetture che ha tanto amato …ed elaborato”.

E sarà davvero un piccolo esercito, dalla consistenza di quarantacinque macchine, il gruppo delle spettacolari e rombanti bicilindriche di casa Fiat che competeranno per la prima volta anche per il Memorial “Giacomo Sabatelli”, istituito in onore dello storico preparatore fasanese scomparso pochi mesi fa.

Lo slalom si svolgerà sulla celeberrima SP2 “Viale Varnesina-Selva di Fasano”, teatro storico delle cronoscalate, lo start sarà fissato in prossimità del Canale di Pirro, per un tracciato lungo 2520 metri con 14 barriere di rallentamento, ed il traguardo posizionato in viale Toledo.

Per individuare i possibili dominatori di questa straordinaria edizione, valida come ultima prova del Trofeo d’Italia Slalom Centro prima della finale ACISport, per la Coppa di zona 4 e per il 19° Challenge Interregionale CPB (Campania Puglia Basilicata), gli occhi degli appassionati puntano lo sguardo sul quattro volte campione italiano slalom Luigi Vinaccia, iscritto con i colori della scuderia Venanzio e con il numero 1 della sua Osella PA 6/9 2000 motorizzata Honda. Si ritrovano per una nuova partita all’ultimo decimo di secondo i due protagonisti di una delle sfide più interessanti della stagione, l’esperto Carmelo Coviello, portacolori della Progetto Corsa su Osella Pa 21 (n. 2 di gara), che ha vinto il Trofeo fasanese già due volte, ed il promettente giovane Adriano Ricci (n. 8) su Formula Gloria Suzuki per Santopadre Racing Team, …chissà chi la spunterà questa volta. Con il numero 3 riconoscibile sulla sua Radical SR4 Suzuki, Domenico Palumbo (Scuderia Vesuvio) è chiamato a difendere lo scettro dell’edizione 2021. Un minuto prima di lui, con il numero 4, partirà il padre Giuseppe, al volante di una Chiavenuto Suzuki. Si schiera per la New Generation Racing Eugenio Scalercio, su Radical SR4 Suzuki e completa la formazione delle E2SC Pietro Nardone su Prosport Suzuki. Sono due i concorrenti nella E2SS, i compagni di squadra del team Santopadre Antonio Lavieri, su Radical SR4 Suzuki, e Carmine Ricci, su Formula Gloria Suzuki. Nella stuzzicante bagarre tra i minibolidi Kart Cross 600 saranno a bordo Angelo Rocco Lucia, Cosimo Antonio Sergi (Casarano Rally Team) e Giovanni Liuzzi (Max Racing). Tra le silhouette, la contesa è tra Giuseppe Stefano Bocchetta (Fiat 127 Suzuki), Maurizio Pepe (Fia X19 Kawasaki, Scuderia Vesuvio), Leo Dei Ceci (Punto Suzuki, Santopadre Racing Team) e Leonardo De Carolis (Smart Roadster Suzuki, Fasano Corse).  E’ duello a due nei prototipi slalom tra Antonio Scrocca (Fiat X19, Progetto Corsa) ed Antonello Prato (Fiat 500). Per gli altri gruppi, sono 17 le vetture in E1 Italia, 11 nello Speciale Slalom,7 nel Gruppo A, 21 nel gruppo N, 6 in Racing Start Plus e 30 nelle Racing Start. A partire per primo, con il numero 232, sarà Antonio Miniaci con la sua Peugeot 205 Rally htp.

Un capitolo a parte meritano le bicilindriche e si preannuncia avvincente lo spettacolo che porterà questo sorprendente mini esercito di 45 vetture. La migliore, come detto, si aggiudicherà il 1° Memorial “Giacomo Sabatelli”. I primi cinque classificati assoluti nelle ‘700 saranno inoltre premiati con coppe messe in palio dall’Autocarrozzeria F.lli Guarini. I pronostici sono difficili, vista l’eccezionale e cospicua partecipazione, si possono citare indicativamente, tra i papabili vincitori, Oronzo Montanaro, Andrea Currenti, Angelo Mercuri e Franco Abate per il gruppo 5 e, per il gruppo 2, Francesco Guarini, Gianfranco Mercuri e Vincenzo Sabatelli, il figlio del maestro, in gara con la FIAT 500 classe 700 costruita nel 2017 proprio da Giacomo Sabatelli.

Il programma della gara, diretta dal lucano Carmine Capezzera, scatterà alle ore 8.30, con la ricognizione ufficiale del percorso, il via della manche 1 sarà dato alle ore 10.30 e a seguire, si disputeranno gara 2 e gara 3. La direzione gara sarà ubicata presso la Casina Municipale dove si svolgeranno anche le premiazioni, previste alle ore 17.30. Su Ordinanza della Provincia di Brindisi, domenica 20 novembre la SP 2 sarà chiusa alla circolazione a partire dalle ore 7 fino al termine della gara.

Articoli correlati

Back to top button