Home » Pista » 8° Trofeo Vesuvio, Criscuolo campione e grande Formula Challenge

8° Trofeo Vesuvio, Criscuolo campione e grande Formula Challenge

Al Circuito Internazionale Napoli di Sarno si è svolta l’8° edizione del Trofeo Vesuvio per l’automobilismo. In lizza la finale Nazionale della spettacolare serie “Le bicilindriche” e la sesta prova del Campionato Italiano Formula Challenge.

Con condizioni ottimali per lo svolgimento delle gare, a Sarno presso il Circuito Internazionale Napoli si è svolto l’8° Trofeo Vesuvio che ha compreso la finale nazionale della fortunata serie delle “Bicilindriche” e la tappa dell’italiano valevole per la Formula Challenge. In pista vetture a due cilindri più classi Turismo, Sport, Formula e Gt.

criscuolo-bicilindriche-camp-italianoAlle verifiche, sono state 19 le vetture per le “bicilindriche” e 15 per la Formula Challenge in un evento ben riuscito e seguitissimo dagli spalti del Circuito Campano.

Si è iniziato nel mattino con con le prove ufficiali. La serie “le bicilindriche” ha svolto poi gara 1 e gara 2 mentre per la Formula Challenge due manches più la finale.

BICILINDRICHE. Si è arrivati alla finale di Sarno dopo ben sei round da Binetto (2 turni), Fasano (validità pista e salita), Magione, Vallelunga ed Airola. Per la classifica invece ben quattro piloti a contendersi il titolo ovvero O. Criscuolo, G. Cuomo, P. Coppola e C. Rumolo tutti su Fiat 500 Gr. 5 – 700cc. In qualifica a Sarno, miglior tempo e pole position per gara 1 a O. Criscuolo con 59.964 sui 1416 metri del tracciato auto. Al suo fianco G. Cuomo. In seconda fila, Coppola e Pastore e l’altro pretendente Rumolo nella postazione 7. Viatico per una gara 1 davvero combattuta. Gara 1. Criscuolo parte benissimo ma il colpo di scena è di Cuomo che dopo un giro è costretto all’abbandono. Criscuolo porta a termine i 13 minuti più un giro di gara vittorioso. A seguire per il podio, P. Coppola e P. Pastore con C. Rumolo che da scalatore, termina al quarto posto. Gara 2. Con la griglia di partenza invertita ovvero il sesto di gara 1 va in pole e così a seguire per le prime sei posizioni. Quindi, prima fila per Ferragina e Sannino (sesto e quinto in Gara 1) e Criscuolo con Coppola a posizionarsi in terza fila. Partenza corretta e occhi su Criscuolo che ha già seriamente ipotecato il titolo. Per lui una intelligentissima gara che lo farà terminare a ridosso del podio. Pastore e Coppola, danno spettacolo e concluderanno rispettivamente primo e secondo. Terzo invece arriverà G. Cuomo, con Sannino che segnerà il giro veloce in gara.

Alla luce di questi risultati, si proclama Campione Italiano “le bicilindriche” il giovanissimo pilota di Agerola Onofrio Criscuolo. Complimenti!

s-di-mare-f-challengeFORMULA CHALLENGE. 15 piloti in pista, al Circuito Internazionale Napoli per la terzultima prova del Campionato Italiano F. Challenge. Creati dalla Direzione di gara tre raggruppamenti composti più una categoria amatoriale come gara di contorno. Nelle prove ufficiali, con tre giri più la formazione, miglior tempo e quindi punteggio per F. Palladino (Peugeot 205 Rallye – 2° r) con 58.731; per M. Zaniboni (Lotus Exige – 5° r) con 53.243 e per P. Giordano (Radical Sr4 Suzuki – 8° r) con 49.765. Per le successive manches prima della Finale, vittorie andate in m1 a: F. Palladino (r 1-2-10), M. Zaniboni (r 3+5+9) e P. Giordano (r 8). In m2 invece si confermano i nomi di Palladino e Giordano ma è grande la prestazione di S. Braghieri (Renault Clio 16v – 5° r). In Finale, per la prima classe composta (r 1-2-10) vince F. Palladino assoluto mattatore di giornata con il miglior tempo in 57.821. Nella seconda classe composta (r 3+5+9) è S. Di Mare (Seat Leon Cup – 5° r) a fare il colpaccio con il miglior tempo in 52.228 ed a concludere l’evento, vittoria in finale per P. Giordano con il best lap in 48.581.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Orange1 GRT alla prestigiosa 24 ore di Daytona 2019

Dopo la leggendaria vittoria nella categoria GTD (Gran Turismo Daytona) 2018, il Team Orange1 GRT ...