Home » Salita » A Lombardi la salita del Pollino

A Lombardi la salita del Pollino

18-10-2011 – Achille Lombardi con la Radical si impone nella Cronoscalata del Pollino.

Al termine della gara il colpo di scena il veloce pilota potentino Achille Lombardi riesce a vincere su uno sfortunato Francesco Leogrande, vincitore della passata edizione e profondo conoscitore del percorso, nonché dominatore delle prove ufficiali.

Il favorito infatti, per piccoli problemi tecnici non riesce a ripetere la prestazione della 1°manche di gara e deve arrendersi alla Radical di Lombardi gestita dall’Autosport Sorrento che con il tempo di 7.44.07 vince questa edizione della Cronoscalata del Pollino e della Sibaritide.

Il terzo gradino del podio è stato occupato dal sempre verde pilota cosentino della Cosenza Corse Antonio Ritacca che a bordo della sua Osella ha staccato il tempo di 7.58.96   seguito da  Alfredo Mancaruso su Elia Avrio, ed Eugenio Scalercio anche lui al bordo di una Elia Avrio. Per la categoria Asso Minicar per la quale la gara era valida per il Campionato Italiano vince il pilota catanzarese Antonio Ferragina premiato con il trofeo Provincia di Cosenza Assessorato allo Sport, e con questa vittoria balza in testa al Campionato ed assapora la vittoria finale. Nella categoria E3 il dominatore assoluto è Vincenzo Lo Schiavo che con il tempo di 8.50.09 distacca il secondo Daniele Longo di ben 11’’34 ottima prestazione, quindi considerato che la sua annata agonistica è stata breve causa un infortunio. Da rilevare la presenza alla manifestazione delle massime autorità della Federazione CSAI ad iniziare dal Vice Presidente CSAI Mario Colelli, Oronzo Pezzolla membro dell’esecutivo CSAI il Delegato Regionale Gaetano De Paula ed il delegato Provinciale Gaetano Tropea.

Ma ritornando alla gara c’è da sottolineare l’ottima prestazione del pilota locale Dino Falco  che a bordo della sua Peugeot 205 e1 italia si aggiudica la sua classe ed ottiene il secondo posto di gruppo dietro ad un professionista delle Salite, Rino Tinella che ottiene un tempo di 8.16.91 che lo colloca al primo posto di gruppo ed all’ottavo dell’assoluta. A chiudere la top ten della gara Nazionale il pilota della Fasano Corse Oronzo Montanaro nono assoluto, che a bordo della sua Honda Civic stacca il tempo di 8.32.52 seguito al decimo posto da un esaltante Enzo Bianco che riesce ad ottenere il tempo di 8.47.79.  La gara che anche quest’anno ha goduto del patrocinio della Regione Calabria e della Provincia di Cosenza è stata fortemente voluta dall’Asa Castrovillari e dalla preziosa collaborazione della Sybaris Marketing, e nonostante l’assenza totale della Amministrazione Comunale di Corigliano, ha suscitato molto entusiasmo tra i piloti che pur se a fine stagione hanno voluto onorare la gara con le loro vetture ma soprattutto dal folto pubblico accorso numeroso nonostante le temperature rigide di questo periodo. La gara risulta essere sotto Osservazione per una probabile scalata verso la titolazione puntando al Trofeo Italiano Velocità Montagna, per questo motivo la CSAI (Comm.ne Sportiva Automobilistica Italiana) ha inviato uno dei migliori osservatori d’Italia Giorgio Alberton di Perugia che durante la premiazione finale della gara ha sottolineato la buona riuscita della manifestazione e l’ottimo percorso, molto tecnico e sicuro nonché la buona accoglienza ricevuta dal popolo Calabrese.
L’ASA Castrovillari sta impegnando tutte le proprie risorse per l’organizzazione di un evento che, oltre alla notevole ricaduta in termini di immagine per Corigliano, sicuramente punta anche allo sviluppo turistico di Piana Caruso e dell’intero territorio ed è per questo motivo che già si pensa alla prossima edizione con ottimismo e visto che  i presupposti  siano positivi si sta lavorando per sanare tutte le piccole pecche e far diventare questa gara un appuntamento fisso riservato ai veri piloti professionisti della specialità.   Alla fine della manifestazione è stato così come da programma consegnato il 2°Trofeo Pasquale Pignataro messo in palio dalla famiglia del pilota che tanto ha dato allo sport automobilistico Calabrese ad alzarlo in alto il  giovane pilota potentino Achille Lombardi che ha dichiarato:”non immaginavo di vincere, ma sono contento e sicuramente sarò presente il prossimo anno perché questa gara rappresenta la vera gara di Velocità in Salita vista la pendenza ed i suoi 15 tornanti”.

 


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

SCOLA DA RECORD A COLPI DI POWERSHIFT

Dopo il sontuoso terzo posto di Liber a Cividale, il campionissimo calabrese firma ad Erice ...