WSK

A Lonato il rush finale della WSK Final Cup

Molti protagonisti alla ribalta nella seconda prova della WSK Final Cup che domenica 13 novembre a Lonato assegna i titoli nelle categorie MINI, OKJ, OK e KZ2.

Con la conclusione delle 43 manches eliminatorie necessarie per determinare i finalisti di questo evento di fine stagione, al South Garda Karting di Lonato è entrata decisamente nel vivo la seconda e decisiva prova della WSK Final Cup. Dopo la prima prova del 6 novembre a Sarno, sono pronti ad essere assegnati gli ultimi titoli del 2022 nelle categorie MINI, OKJ, OK e KZ2. L’evento della fase finale di domenica 13 novembre è trasmesso in diretta TV Live Streaming nel sito wsk.it e su Motorsport.tv: Prefinali dalle ore 10:30 e Finali dalle ore 14:00.

Le prime 17 manches di qualificazione di venerdì e soprattutto le successive 26 manches di sabato hanno messo in risalto nuovi protagonisti rispetto alla prima prova di domenica scorsa a Sarno, rendendo ancor più incerto ogni pronostico per l’esito finale. Dalle premesse di queste due prime giornate di qualificazioni, la fase finale di Lonato si presenta con un eccellente spettacolo agonistico internazionale.

MINI – Tanti pretendenti al successo nella MINI.

Al termine delle 21 manches che hanno caratterizzato la MINI, in risalto si è posto soprattutto il romeno Bogdan Cosma Cristofor (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame) con ben cinque successi. Una positiva conferma è arrivata anche dall’italiano Filippo Sala (Team Driver/KR-Iame-Vega), già fra i maggiori protagonisti di Sarno. A Lonato, dopo la pole position in prova, Sala si è aggiudicato quattro vittorie nelle manches guadagnando la seconda posizione. Fra i migliori in assoluto anche l’olandese Dean Hoogendoorn (Alonso Kart by Kidix/Alonso-Iame), il turco Iskender Zulfikari (BabyRace Driver Academy/Parolin-Iame) e l’australiano William Calleja (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing). Fra i migliori anche il vincitore della prima prova di Sarno, il panamense Gianmatteo Rousseau (Alonso Kart by Kidix/Alonso-Iame), spesso nelle prime posizioni.

Classifica provvisoria dopo le manches: 1. Cosma-Cristofor penalità 3; 2. Sala pen. 4; 3. Hoogendoorn pen. 7; 4. Zulfikari pen. 11; 5. Calleja pen. 14; 6. Baglin pen. 18; 7. Toniolo pen. 19; 8. Arias pen. 21.

OKJ – Duello fra Ramaekers e Olivieri nella OKJ.

Nella OK-Junior si impone il belga Thibaut Ramaekers (VDK Racing/KR-Iame-Vega) al debutto in questa prova e subito vincente, con quattro successi nelle manches. Ma continua a brillare il pilota italiano Emanuele Olivieri (IPK Official Racing Team/IPK-TM Racing), vincitore della prima prova di Sarno, che nelle manche di Lonato ottiene tre vittorie. In rimonta dalle qualifiche Zhenrui Chi (Beyond Racing Team/KR-TM Racing). Un incidente nella penultima manche di sabato vede costretti al ritiro diversi protagonisti, come lo spagnolo Christian Costoya (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) e l’austriaco Niklas Schaufler (DPK Racing/KR-Iame), ambedue vincitori di una manche.

Classifica provvisoria dopo le manches: 1. Ramaekers penalità 0; 2. Olivieri pen. 3; 3. Chi pen. 10; 4. Rechenmacher pen. 18; 5. Aksoy pen. 19; 6. Lehtimaki pen. 21; 7. Kinnmark pen. 21; 8. Tarnvanichkul pen. 21.

OK – Al termine delle manches prevale Turney in OK.

Nella OK compiono importanti progressi per l’alta classifica l’inglese Joe Turney (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex-LeCont) e Dmitry Matveev (KR Motorsport/KR-Iame), oltre a Anatoly Khavalkin (Parolin Motorsport/Parolin-TM Racing) e il suo compagno di squadra Maksim Orlov. Mantiene una buona posizione il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame). Fra i migliori si conferma il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) con due successi, ma paga molte penalità per un ritiro nella prima manche di sabato, che al momento gli preclude le posizioni di vertice. Piuttosto indietro il vincitore della prima prova di Sarno, il cinese Yuanpu Cui (KR Motorsport/KR-Iame). L’ultima manche della giornata è dello svedese Oscar Pedersen (Ward Racing/Tony Kart-Vortex).

Classifica provvisoria dopo le manches: 1. Turney penalità 6; 2. Matveev pen. 9; 3. Orlov pen. 12; 4. Khavalkin pen. 13; 5. Tye pen. 13; 6. Egozi pen. 13; 7. Popov pen. 13; 8. Powell pen. 15.

KZ2 – Maragliano in KZ2 guida un bel gruppo di rivali.

In KZ2 alcuni inconvenienti hanno reso difficile il cammino dell’olandese Senna Van Walstijn (Sodikart/Sodikart-TM Racing), vincitore della prima prova di Sarno, del suo compagno di squadra Emilien Denner, e anche di Giuseppe Palomba (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) fermato da un incidente nella prima manche, poi autore di due vittorie nelle due manches di sabato. E’ positivo il percorso del ceco Marek Skrivan (Sumako IPK Racing/IPK-TM Racing), secondo miglior tempo in prova e vincitore di una manche, e dell’italiano Alex Maragliano (Maranello SRP/Maranello-TM Racing-Vega) autore della pole position, di un successo in una manche e di buoni piazzamenti nelle altre due che gli consentono di guadagnare la prima posizione nella classifica provvisoria. Una bella dimostrazione di competitività è arrivata dall’inglese Ben Hanley (Drago Corse/Drago Corse-TM Racing), tornato occasionalmente in kart e nelle manches ottimo protagonista.

Classifica provvisoria dopo le manches: 1. Maragliano penalità 8; 2. Skrivan pen. 8; 3. Bertuca pen. 9; 4. Imbourg pen. 13; 5. Putiatin pen. 13; 6. Milell pen. 13; 7. Denner pen. 13; 8. Schmitz pen. 14.

Il programma WSK Final Cup, Lonato:

Domenica 13 novembre (TV, Live Streaming)

08:30 – 10:27: Warm-up

10:30 – 13:00: Prefinali

14:00 – 16:00: Finali (14:00 MINI; 14:30 OKJ; 15:00 OK; 15:30 KZ2).

Articoli correlati

Back to top button