Slalom

A POLIZZI LO SLALOM DI CATANZARO

Il driver della Catania Corse svetta nella gara del capoluogo. Il podio è targato tutto Elia: Gaetano Piria secondo al traguardo aggancia Alfonso Casillo, terzo agli scacchi ed ora a pari merito nella classifica di campionato. Grande prestazione di Angelo Mercuri.


Una conferma ed una sorpresa: Mimmo Polizzi si conferma il più veloce della comitiva Elia e fra i più rapidi slalomisti in assoluto in Italia, prendendosi quel primato nei 2,1 km con 10 postazioni di Catanzaro, mai in discussione da start a stop di ogni sessione. Dalla ricognizione alla terza manche infatti, il copione lo ha scritto sempre lui. La sorpresa si chiama Angelo Mercuri, cinque volte campione italiano MiniCar e per la prima volta su una Sport, quell’Elia che Sebastiano e Tommaso gli hanno voluto concedere come premio di Campione Sociale NGR 2014. Tranne il secondo start in cui ha patito la rottura della catena rinunciando all’assalto al podio conquistato dai tre veterani, si è sempre tenuto ad un paio di secondi dal tris di gradoni, con un tempo ed una costanza nell’ottenerli davvero entusiasmante. Con una Elia assettata ad hoc per lui, avrebbe potuto sorprendere ancora di più. Per 22 centesimi inoltre, ha rischiato di fare lo sgambetto anche a Paletta sulla sua Formula Gloria, che in volata gli ha così soffiato il quarto posto finale di giornata. Casillo nel primo round aveva confezionato il secondo timing assoluto, ma toccando un birillo, mentre nel secondo stint il suo retrotreno sputava un semiasse ed era costretto ad una riparazione veloce. Quando nel terzo cercava di scalzare Piria dal gradone centrale del podio, le temperature roventi impedivano però a tutti di migliorare i tempi. Proprio Piria ha corso massimalizzando la situazione contingente: sempre terzo come passo, con precisione nelle postazioni e grinta nei tornanti, ha fatto cassa con quel podio di mezzo che ora gli consente di agganciare Casillo in classifica. Sarà lotta sino alla fine fra il Campione 2013 e quello 2014.

Nei link a seguire nel corpo testo, vi proponiamo le video-interviste del Direttore Tecnico dell’Elia Corse Cinzia Cantaffio, dei tre arrivati sul podio della Assoluta, di Angelo Mercuri, di Eugenio Ripepe, Presidente Ac Cz e di Salvatore Trapasso Presidente NGR.

Cinzia Cantaffio, Direttore Tecnico Elia:

Domenico Polizzi, Elia Avrio: 


Gaetano Piria, Elia Avrio: 

Alfonso Casillo, Elia Avrio: 

Angelo Mercuri, Elia Avrio: 

Eugenio Ripepe, Presidente Aci Catanzaro: 

Salvatore Trapasso, Presidente New Generation Racing: 


Nel gruppo Ps classe Ps2, vittoria per Maurizio Pepe con la sua potente Fiat X1/9 Kawasaki, sempre bella da ammirare in azione. Nella classe TT3, successo per Vito Tagliente su Renault Clio motorizzata anch’essa Kawasaki. Nel gruppo S, classe S7, duello rovente sino all’ultima postazione, fra Giosuè Sorrentino e Franco Bevacqua e le loro Peugeot 205 e Renault 5 Turbo. La spunta Sorrentino per 1,3 secondi: Bevacqua ha tentato l’assalto nella terza manche, ma all’ultima birillata si gira e vanifica gli sforzi per centrare un’altra vittoria. Gran bella lotta fra due ottimi piloti. Terzo un sempre in crescendo Eugenio Catizone, anche lui su Renault 5GT Turbo. Questi tre piloti hanno occupato nello stesso ordine anche la classifica generale di tutto il gruppo S. In classe S5 vittoria per Vincenzo Suraci su Fiat X1/9 davanti a Maurizio Bagnato su Peugeot 205 e Pierangelo Profeta anche lui sulla stessa berlinetta francese. Nella classe S3, vittoria per Cesare Leone su Fiat 127, davanti a Luigi Roperto e Nicola Sinopoli, enrambi su A112 Abarth. In S2 vittoria per Francesco Caracciolo su Peugeot 106 davanti ad Antonio Cavalieri su Fiat 127, podio basso per Vincenzo Costanzo su A112 Abarth. Fra le bicilindriche vittoria per Luigi Mercuri, davanti a Massimo Perri su Fiat 500, terzo Giuseppe Torcasio su Fiat 126. In classe A4 vittoria per Simone Fugazzaro su Renault Clio Williams, in A2 successo per Mario Gaccione su Peugeot 205 Rally davanti ad Alfredo Narciso ed Alfredo Mancaruso, su uguale vettura. In classe A1, vittoria per Luca Miceli. Nella generale di Gruppo A, vittoria per Mario Gaccione davanti a Luca Miceli e Alfredo Narciso. In classe N4 vittoria per Giorgio Vangeri su Fiat Punto Hgt. In N3 svetta Sergio Larocca su Citroen Saxo davanti a Bruno Belluso e Domenico Scordo, entrambi su Peugeot 106. In N2 vetta per Alessio Maruca su Peugeot 106 Rally, secondo Francesco Narciso su Peugeot 205, terzo Antonio Bevilacqua su Peugeot 106.In classe N1 altra vittoria per Totò Lipari su Fiat Seicento davanti a Francesco Tomaselli su A112 Abarth e Paolo Greco su Fiat Cinquecento. Nella assoluta di gruppo N, vittoria per Sergio Larocca, seconda piazza per Alessio Maruca, terza per Giorgio Vangeri. In gruppo rs classe RSD, vittoria per Fernando Roperto su Fiat Punto JTD. Nella assoluta di Under 23 vittoria per Nicola Spadafora, davanti ad Francesco Narciso e Davide De Santis. In classe E2M vittoria per Mirko Paletta su Formula Gloria, quarto assoluto di gara. In classe Adb/S5, vetta per Maurizio Iacopino, in Adb S4 vince Flavio Canino, mentre in Adb S3 podio più alto per Paolo Matranga. In Adb Rs coppa più alta per Andrea Cerminara, in Adb N2 per Alessandro Mercuri. Nella assoluta della Attività di Base, primo Paolo Matranga davanti a Flavio Canino e Alessandro Mercuri. In classe Rs 4 altra vittoria per Franco Scorzafava. Fra le scuderie netto dominio del New Generation Racing, team di casa ed anche promotore dell’evento, che ha collezionato il maggior numero di punti, con ben due piloti perlopiù sul podio della Assoluta.

Francesco Romeo


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker