PERONI RACE

A VALLELUNGA DE BELLIS VINCE IL TITOLO NOVECENTO GT RACE CUP 2019

IN PISTA PURE COPPA ITALIA TURISMO, MASTER PROTOTIPI, ENTRY CUP, AUTOSTORICHE


Roma. Al termine di una ricca domenica di competizioni Riccardo De Bellis (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs) conquista gara e titolo nella Novecento GT Race Cup. In Coppa Italia, Edoardo Barbolini (Audi RS3 LMS TCR – Bf Motorsport) si aggiudica la gara di giornata. Nel Master Tricolore Prototipi successo in volata per Luigi  Bruccoleri (Ligier Js53 Cn2 – Autosport Sorrento). Nella Entry Cup riservata alle Renault Twingo doppietta per il pilota sloveno Nik Stefancic. Nella 300 Chilometri, valida per il Campionato italiano Autostoriche, si affermano nel 1° Gruppo Massimo Pucci (Mini Marcos – Valdelsa Classic), nel 2° Gruppo Giovanni Serio – Massimo Guerra (Alfa Romeo Giulia GTA – Scuderia del Portello), nel 3° Gruppo Massimo Ronconi – Giovanni Gulinelli – Marco Zorzi (Porsche 930 – Team Italia), nel 4° Gruppo Gianni Giudici – Claudio Giudice (Ford Sierra Cosworth – Team Giudici).

A Vallelunga Riccardo De Bellis (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs) conquista gara e titolo nella Novecento GT Race Cup.  Partito dalla pole position, De Bellis ha preso il comando alla prima curva mantenendo il controllo della situazione fino alla bandiera a scacchi. Un via molto concitato che ha visto da subito sugli scudi Giacomo Berra (Porsche 997 GT3 Cup – Vago Racing) che, superati Alessandro Poli – Matteo Rovida (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs) secondi in griglia, si è lanciato subito all’attacco del battistrada. Nel tentativo di sorpasso ai Cimini, Berra pecca di foga e finisce nella sabbia, senza intaccare la leadership di De Bellis. Alla Campagnano un secondo colpo di scena con Alessandro Mazzolini (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo Piloti Forlivesi) che vola fuori pista, nel corso dell’affondo sul Nicola Sarcinelli (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo Piloti Forlivesi). Mazzolini dice addio alla gara ed entra la safety car. Alla ripartenza De Bellis ritorna al comando, mentre Berra si produce in un generoso tentativo di rimonta. Molto intensa la fase dei pit stop, con vedrà a fine gara penalizzati di un giro per avere sbagliato i tempi di ingresso in pit lane lo stesso Berra e Franco Cimarelli (Porsche 997 3.6 – Fc Racing), unico in pista con le slick. A quest’ultimo, la penalità costerà il terzo posto assoluto, ottenuto dopo una serie di giri record nella fase finale di gara, coronato da un gran sorpasso all’ultimo giro a danno di Berra ai Cimini. Penalità di sei secondi anche a Rovida-Poli per mancato rispetto del tempo minimo di sosta al pit stop. Nonostante questo, la coppia della Zrs riuscirà a mantenere il secondo posto alle spalle del vincitore De Bellis, davanti a Sarcinelli che ha completato il podio. Ultimo appuntamento stagionale nel fine settimana del 12 e 13 ottobre all’autodromo di Imola, in provincia di Bologna.

Sorpassi a raffica a Vallelunga nella gara 2  di Coppa Italia Turismo, vinta sotto la pioggia da Edoardo Barbolini (Audi RS3 LMS TCR – Bf Motorsport), davanti ad Andrea Argenti (Audi RS3 LMS TCR DSG – Bf Motorsport) e a Giulio Valentini (Cupra TCR DSG – One Motorsport). Dalla pole position scatta Federico Borrett (Bmw M3 E36 – Borrett Team) che subito è messo sotto attacco dalla concorrenza, numerosa e agguerrita. Il triestino pare in difficoltà sul bagnato, al contrario di Valentini e Filippo Vita (Cupra TCR DSG – Ten Job) che risalgono velocemente da centro gruppo fino a giocarsi il terzo posto. Molto acceso, alle spalle di Vita, il confronto per la quinta posizione, con continui cambi di posizione che vedono prevalere Daniele Cappellari (Volkswagen Golf GTI TCR – Crc) davanti ad Alessio Aiello (Honda Civic TCR – Mm Motorsport) e Mauro Guidetti (Cupra TCR DSG – Bf Motorsport). Borrett, intanto, è costretto al ritiro da problemi tecnici sulla propria vettura. Davanti, intanto, infuria la battaglia con Argenti inseguito da Barbolini che, negli ultimi giri, riesce a coronare l’offensiva conquistando il comando fino alla bandiera a scacchi. In 2° divisione successo per Antonio Marsilia (Renault Clio Rs Racing Start Plus), ottimo decimo assoluto, davanti a Luigi Mimmo Cevasco (Volkswagen Fun Cup) e Domenico Parrotta (Bmw 318 E46). Ultimo appuntamento stagionale nel fine settimana del 12 e 13 ottobre all’autodromo di Imola, in provincia di Bologna.

Luigi  Bruccoleri (Ligier Js53 Cn2 – Autosport Sorrento) conquista gara 2 del  Master Tricolore Prototipi con appena 11 millesimi di vantaggio su Ranieri Randaccio (Lucchini Bmw Cn4 – Sci) e poco più di un secondo su Walter Margelli (Norma M20 FC Cn2 – Cms), fresco di titolo 2019. Una gara davvero molto tirata che ha visto anche Massimo Wancolle (Osella Pa21 E2SC/2000) tagliare il traguardo a ridosso dei primi tre, lambendo il podio. Convincente Massimo Ciglia (Tatuus Py012 Cn2), quinto assoluto davanti ad Arduino Giretti (Wolf Gb08 – Emotion Motorsport) che, a propria volta, ha preceduto Paolo Frullini (Ligier Js49 Cn2 – Granducato Corse) e Lorenzo Matteini (Norma M20 FC Cn2 – Cms). Ultimo appuntamento stagionale nel fine settimana del 12 e 13 ottobre all’autodromo di Imola, in provincia di Bologna.


La 300 Chilometri di Vallelunga, valida per il Campionato italiano Autostoriche, è stata una maratona faticosissima, disputata sotto una pioggia battente e incessante. Al termine delle 2 ore e mezza di gara sono risultati vincitori nel 1° Gruppo Massimo Pucci (Mini Marcos – Valdelsa Classic), nel 2° Gruppo Giovanni Serio – Massimo Guerra (Alfa Romeo Giulia GTA – Scuderia del Portello), nel 3° Gruppo Massimo Ronconi – Giovanni Gulinelli – Marco Zorzi (Porsche 930 – Team Italia), nel 4° Gruppo Gianni Giudici – Claudio Giudice (Ford Sierra Cosworth – Team Giudici). Ultimo appuntamento stagionale nel fine settimana del 12 e 13 ottobre all’autodromo di Imola, in provincia di Bologna.

Vittoria netta a Vallelunga per Nik Stefancic nella gara 1 della Entry Cup che, al via, ha scavalcato il poleman Paolo Tartabini. Il giovane sloveno ha preso il volo, precedendo con distacco il connazionale Jaka Marinsek e Dino Antonio Dragani che ha sottratto in extremis la gioia del podio a Matej Ivanusa. Quinta piazza per Giuseppe Marech che, penalizzato da un testacoda, ha conquistato la posizione in volata sul traguardo a scapito di Luca Marech. Ha viaggiato di conserva Paolo Tartabini, settimo assoluto e interessato a consolidare il vantaggio nella classifica di campionato, che lo vede leader. Completano la top ten Manuel Marech, Vittorio Zazza e il debuttante Salvatore Bellanca. In gara 2 Stefancic si concede con autorevolezza il bis, precedendo sul traguardo di cinque secondi Luca Marech e di sette Marinsek che, a propria volta si è tenuto alle spalle Manuel Marech. Bella lotta per il quinto posto tra Tartabini e Ivanusa, con quest’ultimo rimasto fuori dalla top five per una manciata di centesimi. Ultimo appuntamento stagionale nel fine settimana del 26 e 27 ottobre all’autodromo di Magione, in provincia di Perugia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker