CIGT

A VALLELUNGA MICHELOTTO E CRISTONI MATEMATICAMENTE CAMPIONI DELLA GT LIGHT ENDURANCE CON IL TEAM ANTONELLI MOTORSPORT

IL TERZO DEI QUATTRO APPUNTAMENTI DELLA SERIE RILANCIA IN TESTA ALLA GT3 PRO-AM COLOMBO E LINOSSI (SECONDI DI CLASSE ASSIEME A KANG LING).


Il terzo e penultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance che si è disputato nel weekend appena concluso sul circuito romano di Vallelunga, ha consegnato matematicamente il titolo della GT Light a Gian Piero Cristoni e Mattia Michelotto. Il due piloti del team Antonelli Motorsport, come nel precedente round di Misano affiancati sulla Lamborghini Huracán in configurazione Super Trofeo dal ventunenne svedese Emil Skärås, sui saliscendi capitolini hanno iniziato conquistando la pole della loro classe, per poi mettere a segno la loro terza affermazione su tre gare di questa stagione.
 
Un successo che ha consentito appunto a Cristoni e Michelotto (appena 16 anni quest’ultimo e alla sua prima stagione in auto) di laurearsi campioni con una tappa ancora da disputare. Anche se per loro la sfida tricolore proseguirà pure nel conclusivo appuntamento del Mugello, dove l’obiettivo sarà di consentire allo stesso Skärås, assente nell’apertura di Monza, di raggiungerli a pari lunghezze per festeggiare anch’egli il titolo in virtù del gioco degli scarti.
 
La 3 ore di Vallelunga ha visto protagonisti anche Stefano Colombo e Francesca Linossi, che in questa occasione si sono alternati con il cinese Kang Ling al volante di una delle due Mercedes-AMG GT3 schierate sempre dal team Antonelli Motorsport. Dopo una buona qualifica, per loro è arrivato alla fine il quarto posto assoluto, ma soprattutto il secondo della Pro-Am, nella cui classifica Colombo e la Linossi sono adesso balzati al comando con un divario di cinque punti proprio su Kang Ling e di sei lunghezze sulla coppia Pietro Perolini-Ben Gersekowski, nei confronti dei quali alla vigilia della trasferta romana pagavano due punti.
 
Meno bene sono andate le cose per l’altra vettura della stella a tre punte, quella divisa da Riccardo Agostini (il più veloce in assoluto al termine delle prove ufficiali), Alessio Rovera ed Alexander Moiseev. Proprio il russo è stato autore di un primo “stint” di guida complicato e alla fine per loro è arrivato un “punticino” ed il decimo posto assoluto, nonché il sesto della Pro-Am. 
 
Il prossimo impegno per il team Antonelli Motorsport è fissato tra una sola settimana a Barcellona, in Spagna, per il sesto e penultimo appuntamento dell’International GT Open. La serie tricolore tornerà invece in pista nel weekend del 5 e 6 ottobre per il conclusivo round del GT Endurance

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker