CIVM

Ad Ascoli è già sfida strategica annunciata

Completata la prima salita di prove con Merli su Osella che ha ottenuto il miglior riscontro con 4 centesimi in meno di Faggioli su Norma. subito la seconda manche

E’ iniziata con la prima manche di prove la 61^ Coppa Paolino Teodori, il quinto round di Campionato Italiano Velocità Montagna.

Christian Merli su Osella FA 30 EVO LRM ha ottenuto il miglior riscontro in 2’16”72, solo  quattro centesimi di secondo meglio di Simone Faggioli su Norma M20 FC Zytek. Un sfida sulla strategia con pretattica annunciata tra il trentino leader europeo ed il fiorentino che comanda la massima serie tricolore ACI Sport.

Ottimi i riscontri anche del siciliano Franco Caruso su Nova Proto e poi Diego Degasperi su Osella.

Inizia a trovare il feeling giusto con la Nova Proto NP 01 Francesco Conticelli, anche se ancora il lavoro di adeguamento completo è articolato.

Achille Lombardi ha trovato la migliore interpretazione del tracciato sulla prima della Osella PA 2000 e Giancarlo Maroni tra le biposto Motori Moto.

Alberto Scarafone si propone subito come riferimento sull’Osella PA 21 per il gruppo CN.

Svetta tra le GT il passaggio di Lucio Peruggini che ha già trovato regolazioni efficaci sulla Ferrari 488 come Giuseppe Aragona sulla Volkswagen Golf per il gruppo E1.

Un gruppo E2SH molto movimentato dove non sono mancate le noie e Marco Gramenzi su Alfa 4C MG 01 Furore, come Alessandro Gabrielli sulla versione Picchio dell’Alfa 4C, entrambi rallentati dallo stop di Fulvio Giuliani su Lancia Delta EVO fermo nel tratto finale per un guasto.

Giovanni Cuccioloni e Lorenzo Mercati sulle Mitsubishi Lancer sono stati i protagonisti della prima salita, rispettivamente in gruppo A ed N.

Riscontri ravvicinati nei gruppi Racing Start dove il rientrante Antonio Scappa si è subito trovato a suo agio all’esordio sulla Hyundai i30 TCR. Loffredo ha le idee chiare sulla Peugeot 308 per la RS+ Cup, ma Marino è stato rallentato da un testacoda al volante della Seat Leon. Giacomo Liuzzi su MINI ha interpretato meglio di tutti il tracciato su MINI, ma Tagliente è molto vicino e pronto alla sfida su Peugeot 308. Peugeot 308 turbo miglior interprete anche per il Gruppo RS con Giovanni Luca Ammirabile.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio