Home » Slalom » AEFFE: Salvatore Venanzio e Francesco Cavaglià alla Somano Bassolasco

AEFFE: Salvatore Venanzio e Francesco Cavaglià alla Somano Bassolasco

Arrivano in Aeffe Sport le prime conferme di partecipazione al 6° Slalom Somano-Bossolasco in programma sabato 18 e domenica 19 Aprile 2015.

La gara cuneese, che aprirà il Campionato Italiano Slalom 2015, vedrà tra i sicuri protagonisti due nomi importanti: Salvatore Venanzio, campione italiano slalom 2014, e Francesco Cavaglià, campione italiano slalom Under 23, che inizieranno da qui la difesa dei titoli conquistati nella passata stagione.

Salvatore Venanzio è meccanico di professione e driver per passione; il 27enne di Sorrento ha incentrato la propria attività motoristica nelle gare di Slalom, dimostrando, fin dagli inizi, un’ottima abilità nell’affrontare i birilli con la sua Radical SR4 SPS.

Il portacolori dell’Autosport Sorrento si è reso subito protagonista del campionato nazionale e, dopo aver sfiorato l’impresa di aggiudicasi il titolo tricolore nel 2013, lo scorso anno, con grande determinazione, è riuscito a surclassare gli avversari e a vincere.

“E’ stata una stagione molto impegnativa”, dice il driver sorrentino, “fin dall’inizio sono partito convinto di poter raggiungere l’obiettivo che mi era sfuggito l’anno prima. Grazie al sostegno dei miei fratelli e a un gruppo di amici che mi hanno supportato ad ogni gara, sono riuscito ad ottenere il successo finale.”.

Nell’ottenere questo risultato Salvatore Venanzio ha dimostrato di avere grandi doti nella messa a punto della vettura, che è migliorata nel corso della stagione, e di avere una grande autocritica, che gli ha permesso di migliorarsi nella guida, oltre che di avere ‘un gran piede’, che gli ha permesso di andar forte in ogni gara a cui ha partecipato.

“Riesco a capire subito i difetti della mia guida e della mia vettura: quando non viene fuori un buon tempo individuo subito se questo dipende da un errore mio o se si deve intervenire sull’auto. Nella scorsa stagione questo è stato fondamentale per lottare con Emanuele Fabio e la sua Osella PA9: la vettura doveva essere sempre perfetta e io dovevo essere in grado di capire e di correggere immediatamente i miei errori; dopo aver lottato sempre al limite, sul filo dei secondi, per tutta la stagione scorsa, oggi mi sento migliorato sia come pilota che come preparatore: tutti gli aggiornamenti e regolazioni di assetto apportate alla Radical hanno sempre avuto sempre un effetto positivo, consentendomi di arrivare alla vittoria finale.”.

Nel 2015 il 27enne sorrentino si rimette in gioco partendo dalla Somano-Bossolasco con la consapevolezza che non sarà facile ripetersi: “In officina siamo già all’opera per migliorare la vettura: difendere il titolo non sarà facile, tutti i miei avversari si presenteranno agguerriti e pronti a lottare fin dall’inizio per ottenere la vittoria finale. E’ anche per questo che la mia stagione sarà molto intensa e dovrà partirà subito il 18 e 19 Aprile con la partecipazione alla Somano-Bossolasco.”.

Per l’Aeffe Sport la partecipazione dei due campioni italiani in carica alla Somano-Bossolasco è stata presa con grande entusiasmo: “Avere la conferma della loro presenza alla gara è un’ottima notizia. Salvatore Venanzio, insieme al nostro giovane campione di casa Aeffe Francesco Cavaglià e a tutti gli altri partecipanti, darà sicuramente spettacolo”, dice il presidente Antonio Ferrigno,”questo è un ulteriore stimolo per cercare di fare un buon lavoro, in modo da far crescere ulteriormente questa manifestazione.”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

ITAL SLALOM: IN TRE PER UN TRONO

A due gare dall’epilogo thriller, il leader Giuseppe Castiglione punta la gara di Bolca, per ...