Home » Pista » AGEROLA: LA SCUDERIA VESUVIO FA FESTA, CRISCUOLO E’ CAMPIONE ITALIANO
Ph. Fabrizio Amendola "Fabry Sport Foto"

AGEROLA: LA SCUDERIA VESUVIO FA FESTA, CRISCUOLO E’ CAMPIONE ITALIANO

Il giovane pilota agerolese raggiunge il successo nazionale dopo una lunga battaglia contro Cuomo e Coppola

AGEROLA (NA) – Agerola è un paesino dell’Alta Costiera Amalfitana conosciuto ai più per le sue prelibatezze culinarie, per un paniere enogastronomico ricco e gustoso.

In pochi però sanno che è anche una terra “infettata” del virus dell’automobilismo sportivo.

Sono infatti decine e decine gli agerolesi che si disimpegnano nelle varie discipline sportive previste dalla federazione Aci Sport.

Specialità Velocità in salita, abilità Slalom, Velocità in Circuito e nei Mini Impianti queste sono le principali discipline nelle quali i piloti agerolesi danno filo da torcere ai loro avversari in campo nazionale.

Ad Agerola si trova anche la sede della SCUDERIA VESUVIO A.S.D., scuderia automobilistica impegnata con i suoi piloti in tutte queste specialità con risultati eccellenti.

Per i colori della “Vesuvio” gareggia anche la giovane promessa – ormai certezza – dell’automobilismo agerolese: Onofrio Criscuolo.

Criscuolo ha recentemente reso orgogliosa la sua terra per la conquista del Campionato Italiano “Le Bicilindriche” – Categoria Pista, una competizione nazionale riservata alle piccole e scattanti Fiat 126 e 500 della casa torinese.

Il veloce driver, alla guida della Fiat 500 autoelaborata di proprietà di Gaetano Nappo, ha raggiunto il trionfo dopo una lunga stagione di battaglie con i suoi diretti concorrenti: il veterano Giancarlo Cuomo e l’arrembante Pasquale Coppola, anche loro a bordo della più famosa bicilindrica al mondo.

Si è arrivati nel weekend del 29/30 Ottobre scorso ai due turni finali sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno dopo ben sei round, partendo da Binetto (2 turni), Fasano (validità pista e salita), Magione, Vallelunga ed Airola.

In qualifica a Sarno, il miglior tempo e la pole position per gara 1 li ha conquistati Criscuolo con 59.964 sui 1416 metri del tracciato. Al suo fianco, in seconda piazza, il furorese Giancarlo Cuomo e a seguire Coppola.

Gara 1. Criscuolo parte benissimo ma il colpo di scena è di Cuomo, che dopo un giro è costretto all’abbandono a causa di un problema con un pneumatico.

Criscuolo rimane concentrato e porta a termine i 13 minuti più un giro di gara, andando a prendersi una vittoria fondamentale. Alle sue spalle chiude Coppola, che così lascia ancora i giochi aperti per quanto riguarda la lotta in chiave campionato.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

New Rally Team Verona al via del Trofeo d’Italia Drifting ACI Sport 2020

Il New Rally Team Verona torna sulle piste di Drifting in occasione della prova unica ...