TCR ITALY

AGGRESSIVE TEAM ITALIA CONQUISTA IL SUCCESSO UNDER 25 CON LOSONCZY A VALLELUNGA NEL TCR ITALY

La scuderia lombarda in grande evidenza nel penultimo atto stagionale della serie tricolore. Il pilota ungherese ottiene un eccellente quinto posto assoluto in gara-1 ed il successo tra i giovani. Week-end in salita per Giovanni Scamardi.

Bilancio sicuramente positivo per Aggressive Team Italia, al termine del quinto e penultimo round stagionale del TCR Italy andato in scena sull’Autodromo Vallelunga. La scuderia guidata da Mauro Guastamacchia non ha deluso le attese della vigilia, firmando con l’ungherese Levente Losonczy uno splendido successo nella speciale classifica riservata ai piloti Under 25 in gara-1, grazie all’eccellente quinto posto assoluto colto sotto la bandiera a scacchi. Un risultato che consente al giovane pilota di Győr di consolidare la terza piazza in campionato nella medesima graduatoria, offrendogli al contempo l’opportunità di tentare l’assalto alla top ten dell’assoluta nel round finale in programma a Imola.

Una penalità per un episodio di gara inflitta al termine di gara-2 ha poi impedito a Losonczy di acquisire ulteriori punti utili per il campionato, pur non inficiando su un week-end che lo ha visto costantemente lottare tra i top della serie tricolore. Il fine settimana sul tracciato capitolino non si è rivelato altrettanto soddisfacente per il belga Giovanni Scamardi, il quale ha centrato comunque un piazzamento in zona punti al termine di una gara-1 nel corso della quale ha messo in mostra la sua proverbiale grinta a suon di sorpassi.

La compagine di Siziano guarda ora con fiducia all’epilogo stagionale in programma tra meno di due settimane a Imola, tracciato che in occasione della prima uscita stagionale aveva regalato un fantastico podio assoluto in gara-2 con Losonczy. L’obiettivo è ovviamente quello di continuare il trend positivo emerso anche a Vallelunga, dove tutti i membri del team hanno come di consueto lavorato con il massimo impegno al fine di sfruttare al meglio le potenzialità delle Hyundai Elantra N TCR.

Grazie anche ai test svolti nel corso della settimana precedente sul circuito capitolino, Losonczy ha esordito con un promettente nono tempo nel corso della prima sessione di prove libere, mentre Scamardi ha dovuto fare i conti con la necessità di trovare il giusto feeling con un tracciato per lui sino a quel momento sconosciuto. Complici alcuni problemi di traffico, i risultati delle qualifiche (disputatesi nella mattinata di Sabato 14 Ottobre) non sono stati all’altezza delle aspettative, con Losonczy e Scamardi che si sono classificati rispettivamente in 14ma ed in 23ma piazza.

La situazione ha preso una piega nuovamente positiva in gara-1, con una perfetta partenza da parte di entrambi i piloti Aggressive Team Italia. Losonczy è riuscito a tenersi lontano dai contatti verificatisi nelle prime posizioni, dimostrando grande maturità tattica e capacità di gestione del mezzo. Una strategia che lo ha premiato, visto il sesto posto ottenuto sotto la bandiera a scacchi, poi divenuto quinta grazie alla penalità inflitta ad un avversario. Un risultato che ha consentito al giovane membro della Motorsport Academy ungherese di salire sul gradino più alto del podio nella graduatoria Under 25, per la gioia del team principal Mauro Guastamacchia e del coach driver Gianni Morbidelli. Dal canto suo, Scamardi ha lottato come un leone partendo dalle retrovie, sino a rimontare alla 14esima piazza che gli ha consentito di artigliare punti validi per la classifica.

I due alfieri della scuderia lombarda hanno poi cercato di ripetere la bella prestazione del giorno precedente anche in gara-2. La rimonta di Losonczy è stata vanificata da una penalità post-gara inflittagli per una manovra di sorpasso giudicata troppo aggressiva dagli Stewards, che lo ha estromesso dalla zona punti. Scamardi è risalito fino alla 19esima posizione, non abbastanza per bissare il piazzamento in zona punti colto nella prima manche.

Mauro Guastamacchia (Team Principal Aggressive Team Italia): “Siamo soddisfatti per il bilancio del week-end, soprattutto per la splendida prestazione di Losonczy che nella gara di Sabato ci ha regalato grandi emozioni. E’ riuscito a tenersi alle spalle piloti molto più esperti senza commettere il minimo errore, mentre la macchina da noi fornita non ha palesato alcun tipo di problema. Alla fine è arrivato questo bel risultato che ha restituito a lui e tutto il team un grande sorriso. Peccato per il fine settimana non felicissimo di Giovanni, ma siamo convinti che possa fare parte del normale percorso di crescita in quella che per lui è la stagione di esordio con questa tipologia di vetture. Adesso andiamo a Imola con l’obiettivo di chiudere in bellezza la stagione e poi pensare al prossimo anno”

Levente Losonczy (pilota Aggressive Team Italia): “Abbiamo iniziato la giornata di sabato con le qualifiche, ho fatto fatica perché le gomme posteriori perdevano pressione. Ho cercato di sfruttare al massimo la situazione, ma sono dovuto scattare dalla 14ma posizione. Ho fatto una buona partenza e sono riuscito a scavalcare molte auto, ma dietro di me c’erano due Hyundai con un ottimo ritmo e sapevo di non poter commettere errori. Sono riuscito a tenere un passo ottimale concludendo la gara con un ottimo risultato. Inoltre abbiamo vinto nella categoria Under 25! Anche domenica ho avuto una buona partenza, ho percorso la prima curva senza errori. Non ho avuto molte possibilità di sorpasso e sono rimasto rallentato dietro un’Audi che sul rettilineo sembrava irraggiungibile. La mia Hyundai era molto sottosterzante nonostante dei piccoli cambiamenti al set-up che abbiamo effettuato prima della gara-2. In questa corsa non era possibile ottenere un risultato migliore, ma sono contento per l’ottimo lavoro effettuato. Ringrazio Aggressive Team Italia per avermi fornito una vettura molto competitiva, Gianni Morbidelli per il suo grande supporto fornitomi nel fine settimana e tutti coloro che mi sostengono”

Giovanni Scamardi (pilota Aggressive Team Italia): “Non è andata come avremmo voluto, purtroppo abbiamo faticato sin dall’inizio su questa pista tutt’altro che semplice e che rappresentava una novità per me. Sono contento per i punti conquistati in gara-1, ma in generale ci mancava un po’ di prestazione rispetto al solito e dovremo cercare di capire il motivo. Adesso voglio archiviare questo weekend e guardare avanti con lo stesso entusiasmo di sempre!”

Dopo la sfida in programma nel week-end del 20-22 Ottobre sul circuito di Barcellona nel round finale del TCR Europe, Aggressive Team Italia tornerà in pista nel TCR Italy per l’atto finale della stagione, in programma nel fine settimana del 27-29 Ottobre sull’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Tutti i retroscena e i dietro le quinte dell’esperienza vissuta a Vallelunga saranno visibili nella quinta puntata stagionale di ‘Team Life’, il reality dedicato ad Aggressive Team Italia in onda Sabato 21 Ottobre alle ore 20:30su Campione Sport (canale 61 Digitale Terrestre).

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio