Home » Salita » Al Fito noie elettroniche costringono Faggioli sul secondo gradino del podio

Al Fito noie elettroniche costringono Faggioli sul secondo gradino del podio

Il toscano nonostante la grave penalizzazione tecnica tenta il tutto e per tutto in ottica campionato.

In Spagna, alla Subida al Fito, terza prova del Campionato Europeo Montagna FIA, una serie di problemi elettronici hanno causato il ripetuto spegnimento del motore di Simone che di fatto ne in prova ne in gara ha potuto competere all’altezza delle sue possibilità e della sua vettura.

Il portacolori Best Lap a bordo della sua Norma M20 FC con pneumatici Pirelli conclude in seconda posizione assoluta e prima di gruppo la sua gara spagnola con una performance che ha quasi dell’impossibile viste le a varie elettroniche delle quali il pluricampione fiorentino ha sofferto qui. Davanti a lui Christian Merli su Osella FA 30, terzo lo spagnolo Andres Vilarino Esnaola su Norma.

“Siamo amareggiati e dispiaciuti, ma dobbiamo continuare a lavorare per risolvere un problema tanto penalizzante. Per lo meno sono riuscito a conquistare punteggio pieno per la classifica del Campionato; rimane comunque intatto il mio record del tracciato che ho stabilito io stesso qui lo scorso anno. Guardo avanti e mi preparo a lavorare per arrivare pronto alla prossima tappa europea di Ecce Homo, in Rep. Ceca”. Questa la dichiarazione di Simone a fine gara.
Immagine Fredin Fotosport

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...