LAMBORGHINI SUPER TROFEO

AL NÜRBURGRING SUPER RIMONTA E DOPPIO PODIO PER EDOARDO LIBERATI NEL LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPA

IL PILOTA ROMANO CONQUISTA CON ANDRZEJ LEWANDOWSKI E IL TEAM VS RACING UN SECONDO ED UN TERZO POSTO NELLA CLASSE PRO-AM


Weekend movimentato per Edoardo Liberati, quello che si è appena concluso sulla pista tedesca del Nürburgring. Il pilota romano, al suo rientro dopo oltre un anno nel Lamborghini Super Trofeo Europa, è subito salito due volte sul podio. Un podio ampiamente meritato, scaturito da una doppia rimonta dal fondo dello schieramento dopo una qualifica alquanto complicata.
 
Chiamato dal team VS Racing (lo stesso con cui aveva corso nelle passate stagioni nel campionato continentale) per affiancare il leader della classifica Pro-Am Andrzej Lewandowski, Liberati ha ritrovato il suo habitat naturale. E del resto non poteva essere diversamente, visto che proprio nel monomarca riservato alle potenti vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese aveva vinto nel 2015 il titolo della sua classe nella serie asiatica.
 
Nel primo turno di qualifica, tuttavia il pilota romano non ha potuto completare neppure un giro a causa di un problema a un ammortizzatore. Un imprevisto che in Gara 1, sabato, lo aveva costretto a prendere il via dall’ultima posizione dello schieramento (30 le Huracán Super Trofeo in pista), risalendo fino alla quinta posizione prima di lasciare il volante al compagno di squadra che ha definitivamente concluso nono assoluto e secondo della Pro-Am.
 
Discorso simile in Gara 2, con Lewandowski in decima fila a causa della penalizzazione avuta per un contatto nel secondo turno di qualifica. Il polacco ha completato comunque un ottimo primo stint di guida. Il resto lo ha fatto appunto Liberati, salito in macchina nel corso del pit-stop e al traguardo ancora nella top-10 assoluta e questa volta terzo della Pro-Am.
 
Punti importanti, quelli conquistati dal binomio del team guidato da Vincenzo Sospiri, che hanno consentito a Lewandowski di conquistare praticamente il titolo.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker