Home » Salita » Al via i lavori sul tracciato del 47° Trofeo Luigi Fagioli

Al via i lavori sul tracciato del 47° Trofeo Luigi Fagioli

Interventi lungo il percorso e nell’area paddock in vista della cronoscalata Tricolore in programma a Gubbio dal 24 al 26 agosto. Caprini (Provincia di Perugia): “Tutto sarà in perfette condizioni e ora l’auspicio è che l’evento si svolga al meglio e che come sempre dia lustro e visibilità al territorio”

GUBBIO (PG), 2 agosto 2012 – Sono iniziate le “grandi manovre” per il 47° Trofeo Luigi Fagioli. Nei giorni scorsi a Gubbio sono iniziati i lavori per la sistemazione e la messa in sicurezza del percorso, dal tratto principale della Gola del Bottaccione fino alla parte alta che raggiunge Madonna della Cima, nel tecnico e spettacolare tracciato che dal 24 al 26 agosto farà da scenario alle sfide delle auto moderne e storiche iscritte alla cronoscalata umbra, valida per il Campionato Italiano Velocità Montagna e per il Challenge Europeo e la Coppa Europa FIA.

Le principali novità riguardano perlopiù risistemazioni, aggiornamenti, ripuliture e piccole migliorie, anche a bordo strada, con interventi intrapresi in sinergia con Provincia di Perugia, Comune di Gubbio e privati. Alcuni interventi comuni riguarderanno anche l’area paddock, unica nel panorama della velocità in salita poiché ricade proprio all’interno e lungo le mura della città medievale, che ogni anno ospita i migliori interpreti della specialità e le loro accattivanti vetture, che vanno dalle ultra competitive Formula, sport-prototipo e Gran Turismo fino alle auto storiche di più piccola cilindrata. In generale, i lavori intrapresi si confermano fondamentali per le caratteristiche di un tratto montano di pregio come quello della Gola del Bottaccione, per il quale ancora una volta è così garantita anche una perfetta manutenzione.

“Visti i grandi aggiornamenti apportati negli anni scorsi e soprattutto nel 2011 – commentano gli organizzatori del Comitato Eugubino Corse Automobilistiche – quest’anno avremo una mole di lavoro minore da affrontare, ma stiamo comunque portando avanti delle attività importanti per arricchire ulteriormente quanto di buono realizzato finora e quindi sia per la perfetta riuscita della gara, perché i massimi standard di sicurezza per piloti, commissari, addetti e pubblico devono essere sempre garantiti, che naturalmente per la normale viabilità. E in un periodo economico non certo propizio aiuta molto essere riusciti a intraprendere sinergie con vari enti e privati.”

“Il Trofeo Fagioli rappresenta un’iniziativa importante per lo sport e per il territorio – dichiara Domenico Caprini, assessore alla viabilità della Provincia di Perugia, impegnata con il relativo compartimento coordinato da Gianni Pecci, Giacomo Fumanti e Gilles Staccini -; per questo abbiamo messo a disposizione le nostre energie per garantire il miglior tracciato possibile grazie ad alcuni interventi di miglioramento. Pur limitati, perché oggi purtroppo limitate sono le disponibilità economiche, il tracciato sarà in perfette condizioni e in piena regola con quanto previsto. L’auspicio quindi è che l’evento si svolga al meglio e che come sempre dia lustro e visibilità a tutto il territorio.”

Il richiamo di un evento come il Trofeo Fagioli è notevole. Gubbio e l’Umbria, attraverso la disputa di una cronoscalata internazionale così prestigiosa, sono chiamati ancora una volta a confermare le elevate qualità di accoglienza, ospitalità e benessere che le contraddistinguono. L’evento, oltre a un notevole rilievo sportivo, presenta anche una spiccata connotazione turistico-culturale, in quanto, in concomitanza con la gara, tanti piloti e appassionati colgono l’occasione per visitare la città, il suo territorio e l’intera regione.

Tutte le news e le info su www.trofeofagioli.it

L’UFFICIO STAMPA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...