Home » Salita » Al via il 22° Trofeo Lodovico Scarfiotti

Al via il 22° Trofeo Lodovico Scarfiotti

Sarnano, 22 giugno 2012 – Con le verifiche di ieri è scattato ufficialmente il programma della cronoscalata automobilistica Sarnano-Sassotetto / 22° Trofeo Lodovico Scarfiotti – 2° Memorial Giovanni Battistelli. La manifestazione, valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna per la Zona Nord e per la Zona Sud, ha raccolto la cifra record di 155 iscrizioni da ogni regione d’Italia. Gradimento alto da parte dei piloti e degli addetti ai lavori, per una gara che ha preso avvio nel 1969 e malgrado alcune interruzioni (la più lunga dal 1991 al 2008) ha già ripreso posto saldamente
tra gli eventi più amati tra le gare in montagna. Il passato di validità tricolore ed europea ha lasciato notevole prestigio all’appuntamento, il percorso è molto apprezzato per le sue caratteristiche, e lo staff organizzatore composto  dall’Automobile Club Macerata e della sua Associazione Sportiva sta lavorando senza sosta per riportare a Sarnano la validità tricolore, puntando in modo particolare sulla sicurezza passiva del percorso.

Domani si disputeranno le prove ufficiali in due manches (partenza alle ore 10) e domenica la gara sempre in due manches con partenza alla stessa ora sul percorso di 8877 metri, caratterizzato dal notevole dislivello di circa 700 metri d’altitudine. La strada provinciale che collega la città a Sassotetto sarà chiusa al traffico dalle ore 9 per permettere tutti i preparativi e l’accesso ordinato del pubblico che nel giorno della gara avrà a disposizione bus navetta gratuiti con partenza da Piazza della Libertà dalle ore 7,30 alle 9 per raggiungere le postazioni autorizzate agli spettatori lungo il percorso. Si preannuncia un bellissimo confronto sportivo tra tanti protagonisti delle cronoscalate. Torna a Sarnano dopo tanti anni il cosentino Domenico Scola su prototipo Osella, vincitore della prima edizione nel ‘69 e della quarta nel ’72, che alla considerevole età di 82 anni gareggerà a fianco del 21enne nipote Domenico junior, reduce già dai primi successi assoluti. Ci saranno anche i recenti vincitori, come l’ascolano Fabrizio Peroni (2008), il veronese Tiziano Ferrais (2010) ed il pistoiese Franco Cinelli (2011), che su vetture prototipo e formula  punteranno a posizioni da podio. Altri piloti tra i papabili protagonisti potranno essere Andrea Picchi, Michele Fattorini, Adolfo Bottura, Franco Perini, Andrea Vellei, oltre ai molti piloti marchigiani con le scuderie più numerose che sono la Sarnano Corse, la Scuderia Veregra ed il Team Pomozzi. Apriranno le partenze le auto storiche da  competizione, per proseguire poi con le vetture turismo, GT, prototipi e formula. Particolarmente numeroso il Gruppo E1 Italia, con vetture di rilievo come Bmw M3, Ferrari 550, Lancia Delta, Alfa Romeo, oltre alle Ferrari e le  Porsche del Gruppo GT. Vetture e piloti si possono vedere da vicino nelle due aree paddock allestite nel  parcheggio Bozzoni ed in Via Benedetto Costa, entrambe vicinissime al centro storico. Tra la prima e la seconda manches di gara ci sarà la consueta sfilata di auto d’epoca da parte dei collezionisti del club maceratesi CAEM e Scuderia Marche. Domani alle ore18 presso la Sala Convegni un interessante incontro su “La prima auto in Italia” con relatore l’esperto di automobilismo storico Fabrizio Taiana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Nessuna nuova restrizione per l’organizzazione e l’effettuazione delle manifestazioni automobilistiche iscritte nel Calendario Nazionale ACI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) del 18 ottobre conferma tutte le ...