GT WORLD CHALLENGE

Alessandro Giardelli nel GTWC serie Sprint e Endurance con Dinamic Motorsport

Una nuova stagione sta per iniziare per il comasco Alessandro Giardelli.


Dopo un splendido 2021 nel Porsche Carrera Cup Italia, Alessandro si proietterà nel 2022 verso una nuova e impegnativa avventura. Lo farà nella serie riferimento per le vetture Gran Turismo, il Fanatec Gt World Challenge Europe serie Sprint. I weekend organizzati da SRO non hanno eguali nel panorama mondiale del Motorsport e per Alessandro si prospetta una stagione molto interessante. Al suo fianco il Team Dinamic Motorsport di Maurizio Lusuardi che metterà a disposizione una Porsche 911 GT3 R. I test pre-stagionali si svolgeranno al Paul Ricard il 7 e 8 Marzo. Prima gara della stagione sul circuito inglese di Brands Hatch, tracciato Old Style e molto impegnativo. Secondo round in terra di Francia a Magny Course il 3-15 maggio, circuito che per anni ha ospitato il GP di F1. Terzo appuntamento a Zandvoort in Olanda il 17-19 giugno. A seguire il Marco Simoncelli di Misano Adriatico nel weekend del 1-3 luglio. Al suo fianco Alessandro si troverà Giorgio Roda, già Campione italiano GT Endurance 2020. L’ultimo appuntamento sarà in terra di Spagna sul circuito di Valencia. Il programma prevede anche la partecipazione alla serie Endurance, oltre a Giorgio Roda si affiancherà Marius Nakken, già visto nel Porsche Mobil 1 Super Cup. La serie Endurance inizierà da Imola il 1-3 aprile per poi spostarsi al Paul Ricard per la 1000 km nel weekend del 3-5 giugno. Il 21-21 giugno sarà tempo dei test in vista della 24h di Spa del 28-31 luglio. Hockenheim sarà protagonista il 2-4 settembre, mentre il finale della stagione si sposterà a Barcellona nel weekend del 30 settembre 2 ottobre.

Alessandro: Sono ovviamente felice di questa opportunità. Il Fanatec GT World Challenge è il campionato per eccellenza, vetture e piloti al via sempre di alta caratura, tra l’altro in questa stagione troverò un campione come Valentino Rossi. Un programma importante dove si starà molto in macchina e soprattutto troverò circuiti nuovi, dove l’importante è acquisire il feeling nel minor tempo possibile. Fondamentale le qualifiche dove tanti equipaggi sono racchiusi in un fazzoletto e un solo decimo può significare dieci posizioni in griglia. Sarà tempo della mia prima 24h, adesso testa bassa e si comincia a lavorare fin dal test del 7-8 marzo. Continuo la mia carriera con il Team Dinamic Motorsport, quindi le promesse per fare bene ci sono tutte, oltre ad avere dei compagni di squadra con tanta esperienza.

Articoli correlati

Back to top button