Home » Slalom » ALFONSO CASILLO: UNA MANITA PER IL TER

ALFONSO CASILLO: UNA MANITA PER IL TER

Con la vittoria di Acri, il bi-campione calabrese slalom della New Generation Racing centra la quinta vittoria ed ipoteca il terzo titolo della serie Aci Catanzaro.

Un occhio al futuro prossimo ed uno a quello più tardo. Il successo numero 5 di Acri, ha permesso al driver campano di consolidare la sua leadership nella serie fra i birilli calabrese, grazie ad una gara accorta che, nelle dichiarazioni del pilota, lo ha visto emergere senza dar fondo completamente alle possibilità della meccanica. Il suo 4 in linea Suzuki infatti, sebbene sia stato rinfrescato nei mesi scorsi, resta comunque un propulsore gravato da 4 anni di gravoso esercizio e la necessità di gestire le forze per la fine di un campionato in cui si cerca il terzo alloro dopo quelli 2013 e 2015, diventa così preminente, anche per non guastare i piani attuali e quindi il programma di sviluppo del nuovo motore.

ALFONSO CASILLOL’inizio del 2017, vedrà il debutto di un cuore assolutamente inedito per l’Elia del partenopeo, correlato ai conseguenti interventi specifici sull’ autotelaio, che conoscerà invasivi step a traino. L’attuale configurazione tecnica, pone già Casillo in una situazione di leadership prestazionale rispetto alla concorrenza consueta, corroborata dal feeling assoluto che il veloce campano ha raggiunto con la sport calabra assettata da Victor Nolè, divenuta ben gestibile in ogni frangente dal driver di Ercolano. Merito anche dell’ottimo cambio al volante TeknoGear, che ha avuto il merito di ottimizzare il rendimento del propulsore attuale, conferendogli il giusto regime di coppia in ogni intervallo di cambiata e aiutando non poco il pilota nella scalata e nell’inserimento prima della postazione.

Il diktat per l’appuntamento del prossimo 9 ottobre di Serrastretta, prova del Tricolore e della serie Aci Cz in contemporanea, è quello di ritagliarsi il miglior posto possibile fra i Big della serie italica chiudendo più in alto dei diretti rivali in classifica, verificando al contempo i progressi fatti rispetto alla stessa gara del 2015: un funzionale parametro utile a mostrare la bontà del lavoro effettuato sinora.

Se in questo 2016 dovesse maturare il terzo titolo della serie Aci Cz per Casillo, l’egemonia della scuderia New Generation Racing sarebbe completa, con quattro successi in altrettante edizioni del Campionato Calabrese di abilità in salita.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

SLALOM ALCAMO, ANTONINO DI MATTEO ENTRA NELLA TOP TEN ASSOLUTA

2° Slalom Monte Bonifato, gara organizzata dalla promoter Kinisia di Giuseppe Licata. A portare in ...