Home » Salita » ALLA LUZZI-SAMBUCINA E’ PIENO D’ISCRITTI

ALLA LUZZI-SAMBUCINA E’ PIENO D’ISCRITTI

Superata quota 200 adesioni alla quinta prova del girone sud del Trofeo Italiano Velocità Montagna, organizzata dalla Tebe Racing. Venerdì 17 agosto le verifiche, sabato le prove e domenica 19 le due gare. Scaramozzino, Domenico Scola jr., Merli, Picchi, Cubeda, Giovanni e Samuele Cassibba, Iaria, Ritacca, Ferragina, Nappi, Molinaro, Aragona, Spadafora, Montanaro e Corona tra i protagonisti annunciati.

Luzzi (CS) 14 agosto 2012. Ottimi i primi riscontri per la 17^ Luzzi – Sambucina che ha superato quota 200 adesioni, adesso alla verifica burocratica. Cresce l’attesa per la tre giorni motoristica cosentina, con i protagonisti attesi a Luzzi, che per i giorni della gara si trasforma in paese – Paddock accogliendo all’interno del caratteristico centro piloti ed addetti ai lavori, oltre al numerosissimo pubblico che come consuetudine segue in massa l’evento, ottima occasione per vivere le bellezze di un territorio dove l’ospitalità è cultura.

La quinta prova di Trofeo Italiano Velocità Montagna girone sud entrerà nel vivo venerdì 17 agosto, con le operazioni di verifica in Contrada Gidora nella Zona industriale di Luzzi, dalle 14.30 alle 19.30. Sabato 18 agosto alle 9.30 perderà il via la prima delle due salite di prove ufficiali, per permettere ai piloti di familiarizzare con il percorso al volante delle vetture da gara. Domenica alle 9.30 il Direttore di gara Francesco Tartamella e l’aggiunto Rosario Moselli, daranno il via a gara 1 della 17^ Luzzi – Sambucina. Dopo la conclusione della competizione la Cerimonia di Premiazione si svolgerà nella suggestiva cornice dell’Anfiteatro di Luzzi.

Il tracciato molto amato dai migliori specialisti delle corse in salita, come sempre misura 6,150 Km, copre un dislivello di 420 metri, con una pendenza media del 6,75%, sul quale sono stati ultimati tutti gli interventi necessari per la sicurezza e la manutenzione, grazie alla consueta collaborazione della Provincia di Cosenza e del Comune di Luzzi, partner tradizionali della prova di T.I.V.M..

Particolarmente ricco il novero di protagonisti della vigilia in ogni gruppo e classe della 17^ Luzzi – Sambucina, ad iniziare dalla categoria regina la E2/M, dove al volante delle monoposto spiccano i nomi del pugliese vincitore dell’edizione 2010  Francesco Leogrande, che si ripresenta su Gloria CP 08, come il reggino Carmelo Scaramozzino, secondo nel 2011 con la Lola F.3000, altra Lola per il giovane orvietano Michele Fattorini, ma ci saranno anche altri protagonisti del massimo campionato tricolore come il giovane ragusano Samuele Cassibba ed il trentino Adolfo Bottura, entrambi sulle F. Master. Interessante la pattuglia che animerà il gruppo E2/B, le monoposto preparate secondo normativa europea, ma ambirà anche al successo in gara. Attesa la presenza del leader di gruppo in campionato Italiano ed in lotta per il titolo assoluto Christian Merli, il trentino sarà come di consueto al via con la Radical SR4 Prosport, con la quale è protagonista del tricolore e dovrà duellare per il ruolo di primo attore anche con l’attuale leader di T.I.V.M. il sempre più convincente Domenico Scola Jr. su Osella PA 21/S Honda, giovane cosentino che ha ereditato dall’intramontabile nonno soprattutto il talento, oltre che il nome. Altro attore protagonista della serie cadetta delle salite il catanese Domenico Cubeda su Radical, anche lui in lotta per il primato di T.I.V.M.. Non meno da seguire saranno altri specialisti delle cronoscalate, ad iniziare dall’abile eugubino Andrea Picchi che sarà al volante della Ligier JS49 in versione salita. Altre Radical di primo piano saranno quelle affidate ai locali Franz Caruso e Mimmo De Franco. Sulle Osella due grandi calabresi vincitori storici della gara, come Antonio Iaria e Francesco Ritacca, ai quali si opporrà un altro nome storicamente legato alle cronoscalate, quello del siciliano di Comiso Giovanni Cassibba, per l’occasione al volante della Picchio P4 Turbo. Su Elia Avrio, la biposto di fabbricazione calabrese, creatura dell’indimenticato prof. Leonardo, ci sarà il catanzarese Francesco Ferragina.

In gruppo CN al centro della scena senz’altro l’Osella PA 21/S Honda del castrovillarese Rosario Iaquinta, vincitore dell’edizione 2007, impegnato anche nella rincorsa al titolo tricolore, non ha voluto rinunciare al fascino della Luzzi – Sambucina. Ma altri nomi spiccano tra le biposto preparate secondo normativa italiana, altri due calabresi, Silvio Reda e Antonio Iaria jr., mentre dalla Puglia arriverà Antonio Cardone e da Salerno Giuseppe D’Angelo, tutti sulla versione PA 21/S dell’Osella con motore Honda.

Tar le supercar protagoniste del gruppo GT svettano la Porsche di Pinuccio Pace e la Ferrari 360 di Ivan Fava. Scoppiettante come di consueto il gruppo E1, dove le emozioni forti sono una garanzia, il napoletano Piero Nappi sarà al via con la sua Ferrari 550 con la quale è in lotta per il tricolore di gruppo, la sorpresa potrebbe arrivare anche dal forte driver di casa Eugenio Molinaro, che potrebbe tornare su un’Alfa 155 V6 dopo un test previsto alla vigilia della gara. Sfide annunciate in classe 2000 tra i locali Natale Stabile su Alfa 147 e Giuseppe Forte su Renault Clio ed i salernitani Antonio Cappello su Alfa 147 ed Emilio Galiani su Renault Clio. In classe 1600 riflettori tutti puntati sul driver di Villapiana Giuseppe Aragona, sempre sulla sua imprendibile Peugeot 106. In gruppo A certamente in lotta per il successo ci sarà l’esperto cosentino di Rende Roberto Spadafora su Peugeot 106, il pugliese Eugenio Aceto su alfa 156 e l’abruzzese Antonio Santoro su Peugeot 306. Per il gruppo N sfide da tricolore tra il pugliese di Fasano Oronzo Montanaro, attualmente leader di classe 2000 e terzo di gruppo in C.I.V.M., il catanese Giuseppe Corona, entrambi su Honda Civic. In classe 1600 scena tutta alle Peugot 106 ed alle Citroen Saxo con il castrovillarese Alex Greco, i locali Domenico Recchia e Davide D’Agri, il giovane Mirko Paletta ed i fratelli siciliani Salvatore e Gianfranco Fichera.

Boom d’iscritti nel sempre più nutrito gruppo Racing Start con oltre quindici presenze,certamente tra i favoriti alle parti alte della classifica saranno il salernitano Giovanni Loffredo con la collaudata ed agile Opel Corsa OPC, attualmente in lotta per il C.I.V.M., contro l’esperto pugliese esordiente in categoria Giovanni Lisi su Honda Civic, Francesco  Giuliani su Peugeot 106, Michele Urso su Citroen Saxo, Giuseppe Ruffolo su Honda.

Incerta la vigilia tra le vetture E3, protagoniste del recente passato delle corse, dove svettano le Ford Escort dei calabresi Carlo Scigliano ed Ennio Donato, del salernitano Pasquale Santoro e del trapanese Gaspare Rizzo.

Presenti tutti i primi attori delle Mini Car, le piccole ma agili e scattanti Fiat 500 e 126, Aldo Pezzullo ed Antonino Nigro per la 700 B, Angelo e Francesco Mercuri, Domenico Procopio ed Antonio Ferragina per le 700.

L’Ufficio Stampa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PAVAN: ECCO LA TURBO MINI MK2

Un progetto nato nel 2012 dalla passione di otto appassionati, che oggi conosce un’evoluzione significativa ...