Home » Rally » CIRT » ALTA QUALITA’ DI ISCRITTI AL 47^ SAN MARINO RALLY

ALTA QUALITA’ DI ISCRITTI AL 47^ SAN MARINO RALLY

IL PLURICAMPIONE ITALIANO ED IN CARICA ANDREUCCI (PEUGEOT 208), IL FRANCESE CONSANI’ (SKODA FABIA) ATTUALE LEADER DEL CIRT CON DUE VITTORIE SU DUE GARE DISPUTATE, IL VINCITORE DELLA SCORSA EDIZIONE, IL LOCALE CECCOLI(SKODA FABIA), IL CAMPIONE 2017 TERRA DALMAZZINI (FORD FIESTA), SCANDOLA (HYUNDAI I20) E MOLTI ALTRI IN LIZZA PER IL PODIO. INTERESSE PER LA NUOVA CATEGORIA  SYDE BY SYDE CHE IN VIA SPERIMENTALE, PER LA PRIMA VOLTA, EFFETTUERANNO UN RALLY.

Conto alla rovescia per l’inizio delle ostilità  del 47° San Marino Rally, terzo appuntamento del  Campionato Italiano Rally Terra (CIRT), il classico appuntamento estivo della specialità, organizzato dalla Federazione Auto Motoristica Sammarinese ed una delle più longeve manifestazioni nel panorama del Motorsport. Presenti i migliori specialisti che si daranno battaglia lungo le dieci prove speciali previste, tratti di strada che hanno fatto la storia dei rally e da sempre nel cuore degli appassionati che seguiranno le varie fasi della manifestazione.

La Repubblica di San Marino sarà quindi l’epicentro del rally ospitando, nella funzionale area del Multieventi Sport Domus di Serravalle, il Rally Headquarter e le principali fasi della manifestazione a partire dalle verifiche sportive e tecniche, il Parco Assistenza, la Direzione Gara, la Segreteria, la Sala Classifiche e la Sala Stampa.

Conduttori di alto livello presenti ed avrà il numero uno sulle fiancate il forte pilota veronese Umberto Scandola con a fianco Guido d’Amore con la Hyundai I20 e che qui ha vinto nel 2013 e nel 2017 e sempre tra i protagonisti del Campionato Italiano Rally. Numero due invece per il giovane modenese Andrea Dalmazzini (Campione Italiano Cross Country nel 2015 e Campione Italiano Rally Terra 2017) con alle note Giacomo Ciucci e a bordo della usuale Ford Fiesta R5. Numero tre assegnato al leader attuale del C.I.R.T il francese  Stephane Consani che con De La Haye si è aggiudicato con autorità sia il Rally dell’Adriatico che il Sardegna/Italia. Il padovano Niccolò Marchioro sempre in zona podio nelle gare precedenti ed affiancato dal fido Marchetti avrà a disposizione la Skoda Fabia con il numero 4, mentre continua la fase di apprendistato con la nuova Hyundai I20 per il veronese Luca Hoelbling che affiancato da Fiorini invece avrà sulle fiancate il numero cinque.  Dopo la buona prestazione dell’ultima gara in calendario si ripresentano al via i fratelli Squarcialupi, Massimo e Giovanni con l’altra Ford Fiesta e con il numero sei di gara. Atteso il rientro del pluricampione italiano Rally Paolo Andreucci che, dopo aver saltato il Sardegna/Italia, è di nuovo in gara al San Marino Rally, (che ha vinto ben cinque volte), con alle note Briani e la usuale Peugeot 208 T16, al Campione Italiano in carica è stato assegnato il numero otto.  Numero nove e sempre Skoda Fabia R5 per l’idolo locale e vincitore della scorsa edizione Daniele Ceccoli che con Capolongo ha un curriculum di tutto rispetto tra cui la vittoria del Trofeo Rally Terra del 2016. Ancora una  Skoda Fabia R5 per Tullio Versace che con la Caldart avrà il numero dieci.  Il trevigiano Giacomo Costenaro, recente vincitore del Liburna  Terra, oltre che terzo nel CIRT 2017, avrà il numero undici ed a suo fianco detterà le note Bordignon utilizzando la usuale Skoda Fabia R5. Chiuderà la lunga serie delle vetture regine della categoria R5 Lucio Petrocco che dividerà la vettura boema con Savini a cui è stato assegnato il numero dodici. Vorrà confermare la leader ship di categoria N4 il duo Codato-Dinale con la Mitsubishi Lancer Evo X come anche Coti Zelati Andrea questa volta con alle note Bozzo nella categoria R3 con la Citroen DS3 e Cagni Davide che con Palù è invece leader con la Renault Clio nella categoria gruppo N/Prod S due ruote motrici. Nella numerosa categoria R2 gli equipaggi Barone J-Moriconi e Battilani-Manfredi, entrambi su Peugeot 208, cercheranno di recuperare punti preziosi e rifarsi dei ritiri subiti il primo all’Adriatico ed il secondo al Sardegna.

Interessante sarà seguire anche la gara dei veicoli Cross Country Side by Side che, in via sperimentale, sono stati ammessi ad un Rally e che hanno destato interesse per la loro spettacolarità e che vedono al via oltre che giovanissimi esordire in un rally, anche il veterano rallysta Stefano Marrini che è passato con disinvoltura dalle macchine da rally, alle maratone africane, alla Dakar ed ora alle piccole, ma impegnative Side by Side Yamaha.

Oltre agli equipaggi iscritti alla gara principale sarà interessante seguire le altre due manifestazioni in programma, il Rally del Titano e il San Marino Rally Show. Al Rally del Titano presente il vincitore della scorsa edizione Christian Marchioro che con Dall’Olmo disporrà di una Ford Sierra  4×4 che dovrà vedersela con un lotto agguerrito come Rocchi-Guzzi invece su BMW M3 e Temeroli-Mainardi sempre su BMW ma 325 o anche la spettacolare Lancia Delta 16V di Romagna-Addondi.

Mentre nel San Marino Rally Show, tutti contri Jader Vagnini, vincitore dell’edizione 2018 e questa volta al debutto con la Skoda Fabia R5, analoga vettura per Casadei-Isidori e Messori D’Ambrosio. Saranno certamente anche altri i protagonisti delle tre manifestazioni ed in ogni ordine e grado sarà possibile seguire una sana giornata di vero sport e divertimento.

Appuntamento perciò in prima battuta alle verifiche pre gara al  Multieventi Sport Domus di Serravalle previste venerdì 12 luglio per poi proseguire con la presentazione degli equipaggi a Riccione nella stessa serata di venerdì. La gara vera e  propria sarà effettuata sabato con partenza della prima vettura alle ore 07.30 con la disputa di un terzetto di tratti cronometrati in sequenza da ripetere tre volte: Macerata Feltria (Km. 8,35), Sestino (Km. 14,5i8) e Lunano-Piandimeleto (Km. 5,28) e concludersi con la prova di San Marino (su asfalto di Km. 5,66) ed arrivo a Bargo Maggiore della prima vettura previsto per le ore 20.30.  

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

47^ San Marino Rally: Costenaro apre le danze, ma Scandola è subito out

Si apre con un clamoroso colpo di scena il terzo round del CIRT. Al termine ...