Home » Slalom » AMATO POSITIVA PER LA NEW GENERATION RACING

AMATO POSITIVA PER LA NEW GENERATION RACING

Non arriva la vittoria di scuderia ma vari successi di gruppo e classe per il team di Tiriolo, capace di confezionare un maxi slalom di campionato calabrese molto curato e godibile, per pubblico e piloti.

La più bella affermazione stavolta, è stata quella extra bandiera a scacchi. Sono state settimane dapprima di preziosa attività sotto traccia ed in seguito di duro lavoro sul percorso di Amato, di cui gli infaticabili ragazzi della New Generation Racing, capitanati da Salvatore Trapasso, si sono incaricati accanto all’Aci di Catanzaro, portandolo a termine con la dovizia e la cura di sempre. E’ stato trattato alla stregua degli special event più curriculati il sesto Maxi Slalom di Amato ed il livello generale della manifestazione, curata di anno in anno come un bimbo in fasce da Carmelo Caliugiuri, ha mostrato l’impegno con la quale è stata prima concepita e poi materializzata. Un impegno ricordato con energia anche dal sindaco Saverio Ruga, in sede di premiazione. I capricci del meteo che hanno rischiato di rovinare l’incedere della gara, quando all’inizio della seconda manche dieci minuti di violenta pioggia sembravano mettere la bandiera a scacchi sull’evento, non hanno invece turbato più di tanto un appuntamento che si è consegnato ai posteri con viva soddisfazione globale, di tutte le parti in causa.

Il bottino agonistico della New Generation Racing, è da considerarsi comunque di apprezzabile livello, con i due ingressi nella Top10 di giornata di Nicola Almirante Paola (quinto di gruppo E2SC e terzo di classe 1600) e di Cesare Leone (secondo di classe e terzo di gruppo), rispettivamente al posto quinto e nono assoluto, con le loro Radical SR3-1600 e Fiat Cinquecento E1-1400.

Scorrendo le altre classifiche, in gruppo P vittoria di classe 3 e dell’intero gruppo, per Michele Mazza e la sua X1/9.

In gruppo S, secondo posto di gruppo e primo di S2 per Vincenzo Costanzo su A112 Abarth. Per quanto attiene alle Bicilindriche di gr.2, primo e secondo posto di classe rispettivamente per Giuseppe Torcasio ed Ezio Ferragina, mentre nel gr.5 Antonio Ferragina ha chiuso secondo agli scacchi. Quanto al gruppo, seconda piazza finale per Antonio Ferragina, terza per Torcasio e quinta per Ezio Ferragina.

 

In gr.A, bella e meritata vittoria di gruppo e di classe 1400 per Vincenzo Curcio con la sua Peugeot 106. Successo di categoria a quota 1150 anche per Arturo Greco, lui sulla consueta Fiat Cinquecento Sporting.

In gruppo RS Plus, secondo di classe 1150 per Giancarlo Scerbo su Fiat Cinquecento e vittoria fra le vetture duemila per Francesco Scorzafava.

Nel gruppo RS, sonante vittoria di raggruppamento per Luca L’Arocca con la sua Citroen Saxo VTS 1600 e podio basso anche per il compagno di team Tommaso Puccio su medesima vettura, arrivati nello stesso ordine anche nella loro categoria di appartenenza. In 1150, secondo e terzo posto di classe per Pasquale Gigliotti e Domenico Fusto.

Quanto al gr. N, doppia vittoria in 1150 per Paolo Greco su Fiat Cinquecento e in classe 1400 per Alessio Maruca, su Peugeot 106 Rally.

Francesco Romeo
As New Generation Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

LA NEBROSPORT CHIUDE CON ‘CLASSE’ IL 2018 ALLO SLALOM DELLA CITTA’ MONTI IBLEA

Termina nel migliore dei modi la stagione sportiva della scuderia Nebrosport, impegnata lo scorso fine ...