Home » Rally » ERC » Anche senza il Lido di Ostia il Rally di Roma 2020 sarà imperdibile
Rally di Roma Capitale 2020

Anche senza il Lido di Ostia il Rally di Roma 2020 sarà imperdibile

I recenti sviluppi normativi legati all’evoluzione dell’emergenza sanitaria Covid-19 costringono purtroppo Motorsport Italia a comunicare che il Rally di Roma Capitale 2020 dovrà suo malgrado rinunciare al Villaggio dei Motori e alla prova spettacolo al Lido di Ostia.

La decisione è stata presa a seguito di due importanti documenti che sono stati ufficializzati nei giorni scorsi. Da un lato il DPCM dell’11 giugno nel quale il Governo ha confermato le prescrizioni di distanziamento sociale e di limitazione del numero di presenze per gli eventi sportivi che si svolgono all’aperto, come nel caso del rally capitolino.
Dall’altro una nota diffusa dalla Federazione Sportiva ACI Sport in data 9 giugno nella quale si specifica che «per garantire la sicurezza necessaria alla ripartenza del settore sportivo automobilistico, il Protocollo Generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 nel motorsport esclude la possibilità di svolgere le prove spettacolo e tutti gli eventi di intrattenimento che, inevitabilmente, comportano la presenza di una molteplicità di persone».

“Non è una scelta facile, ma inevitabile – ha commentato Max Rendina. – Sicuramente ci dispiace dover rinunciare ad uno dei momenti diventati emblema del Rally di Roma Capitale a soli 40 giorni dall’evento, ma stiamo lavorando con grande determinazione per far sì che la gara sia comunque spettacolare per tutti. L’annuncio della partecipazione di Hyundai Motorsport con Dani Sordo e Pierre-Louis Lubet sulle Hyundai i20 Coupe WRC è un esempio di quanto tutta la squadra stia dando il massimo per trovare sinergie e iniziative che rendano il Rally di Roma Capitale unico anche quest’anno”.

Visto e considerato che nelle scorse edizioni il numero delle presenze ad Ostia è sempre stato molto importante, con le attuali limitazioni sarebbe stato impossibile rispettare le prescrizioni e allo stesso tempo garantire lo spettacolo. Per lo stesso motivo, anche la procedura di richiesta dei pass spettatori attraverso la nuova piattaforma non è ancora operativa, ma sarà attivata al più presto.

Motorsport Italia rimane comunque pronta ad ogni evoluzione dell’incerta situazione sportiva internazionale. Non sia mai che rispettando i rumors più coloriti che sono circolati in questi giorni, si possa tornare a vivere il rally ad Ostia già in autunno.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Suzuki Rally Cup: tutti pronti per il Rally Due Valli

Il round del trofeo della casa costruttrice giapponese si disputa questo fine settimana a Verona, ...