CIVM

ANCORA CIVM PER FRANCO CARUSO

Nessuna pausa agonistica per la stagione del veterano siculo, al via della tappa di Gubbio dell’ItalMontagna con la Nova Proto tremila. Per lui, en plein di presenze nella massima assise in salita 2021.


Non si ferma e neanche ci pensa a farlo. Se non aveva piegato la sua voglia matta di essere al volante in ogni tappa del Civm la rottura del motore della sua sport, ormai qualche mesa fa, non ci può riuscire neanche il caldo feroce di questo periodo. 

Franco Caruso ha condotto fin qui un Civm assai positivo, condito da podi assoluti e piazzamenti di grande rilievo nelle gare ad oggi partecipate. 

Nelle settimane di out tecnico della propria macchina, col motore spedito dal tuner GAS39, ha continuato a correre con una barchetta simile del team Faggioli, tenendo così vivi i propri automatismi di guida. 

Da un paio di gare il comisano è però tornato con successo nel cockpit della sua Nova Proto personale, festeggiando il ritorno in vettura con la vittoria in TIVM alla Giarre-Milo. 


Adesso è la volta di Gubbio, che arriva a traino del bellissimo  terzo posto assoluto centrato ad Alghero. La gara eugubina non manca di piacere molto a Caruso, che adora le competizioni ad alte medie di percorrenza. 

Quella umbra è una gara “da sparo”, ove essere subito precisi ed implacabili nel veloce per poi trovarsi con un buon intermedio nei tornanti alti del percorso, in cui fanno la differenza impostazione della corda e motricità della vettura. 

L’efficienza aerodinamica della sua barchetta sport e la grande possanza del cuore tre litri Zytek allegati alla sua estesissima esperienza, lo candidano per un posto al sole fra i driver più veloci, agli scacchi del Trofeo Fagioli. 

Francesco Romeo 

Comunicazione driver Franco Caruso 


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker