Home » Salita » ANGELINI ALLA NISSENA DA TRICOLORE DI CLASSE

ANGELINI ALLA NISSENA DA TRICOLORE DI CLASSE

Il pilota fasanese è matematicamente detentore del titolo nazionale di E2SC-1600, già prima dello start della penultima del CIVM. Francesco Adragna, vuole ripetere un’altra prestazione positiva nella sua Sicilia, dopo la vittoria nella litro e sei di Erice.

Ci sono le tinte forti del tricolore, nel round numero undici del Campionato Italiano Velocità Montagna.

Gianni Angelini, a traino di una ottima stagione disputata con la potente e reattiva esecuzione da 1585 cc della SR4 Evo di casa, affronta con l’animo sereno del titolo italiano di E2SC-1600 già acquisito, la doppia manche della super veloce tappa siciliana della Coppa Nissena. Due vittorie, tre secondi posti ed un ritiro, è il suo bilancio stagionale prima della settima gara di questo week end, che potrebbe regalargli il pareggio con i podi di mezzo nel suo brillante palmarès 2018. Pulito, incisivo, quanto sapientemente analitico nel riconoscere situazioni contingenti e nel capitalizzare con punteggi importanti anche gare in cui la vittoria di giornata non era possibile, ha vinto meritatamente il titolo tricolore con la forza della velocità istintiva e del metodo con cui ha guidato e con cui si è sempre interfacciato con la squadra.

La dimostrazione che la vittoria di un campionato non prescinda mai dal saper essere un compendio perfetto fra velocità e calcolo, arriva proprio dalla stagione 2018 di questo imprenditore di Fasano, bravissimo ad avere un rendimento stabile nella media di ogni appuntamento. La storia delle corse in pendenza annovera tanti piloti dotati di grandi picchi velocistici, che lui ha dimostrato da sempre di avere nelle corde, ma talvolta sprovvisti della sua necessaria capacità di interagire a tutto tondo con la squadra e di reagire alle contingenze di gara con la giusta misura, come ha saputo invece fare Gianni Angelini, dimostratosi un pilota completo.

Accanto a lui nel box, un entusiasta Francesco Adragna risale sulla SR4 1600 dopo una bel week end ad Erice, nel quale era stato capace di esprimersi su  livelli molto buoni, sebbene si trattasse della sua prima gara in salita in assoluto, perlopiù molto difficile come quella trapanese.

Anche Adragna ha mostrato un ottimo approccio alla per lui nuova realtà delle gare in salita, interfacciandosi con umiltà e giusto metodo e proverà così ad alzare il ritmo alla Nissena, per mettere in cassa un altro risultato di livello dopo la splendida vittoria di classe del debutto di Erice.

Francesco Romeo
As AutoSport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Volante d’Argento e Casco d’Oro per Christian Merli

Il Trentino Campione Italiano ed Europeo delle salite ha ricevuto a Milano i prestigiosi premi ...