CIVM

Angelo Loconte ancora a podio nella Luzzi Sambucina

IL PORTACOLORI DELLA SCUDERIA EPTAMOTORSPORT ANGELO LOCONTE CONQUISTA PUNTI PESANTI PER IL CAMPIONATO IN UNA GARA GIOCATA SUL FILO DEI CENTESIMI


Fasano – La 26ª Luzzi Sambucina si è rivelata una gara più che impegnativa per Angelo “The Doctor” Loconte, che riesce comunque ad agguantare il secondo posto assoluto di gruppo Racing Start, e a mantenere la testa della classifica in campionato.

Il fine settimana calabrese sembrava essere partito con il piede sbagliato, con la Peugeot 308 GTi curata dalla DP Racing che poco dopo il via della prima salita di prove ha accusato un problema tecnico che lo ha costretto al ritiro. Rientrato il problema tecnico grazie al lavoro del team, il portacolori della Eptamotorsport ha lavorato nella seconda salita di prova per ottimizzare l’assetto in relazione al tecnico e impegnativo tracciato luzzese. Tanto lavoro per i tecnici della DP Racing che però hanno raccolto i frutti domenica, quando al termine della prima salita di gara hanno potuto gioire del terzo posto assoluto di Racing Start, con la classifica cortissima che racchiudeva i primi tre piloti in appena 0,50 secondi, con il corregionale Oronzo Montanaro primo classificato e il compagno di team Marco Magdalone secondo. In Gara 2 “The Doctor” è riuscito a migliorare di oltre un secondo il suo riferimento cronometrico, conquistando il terzo posto di manche e il secondo assoluto per somma di tempi, in quanto ad aggiudicarsi Gara 2 è stato un altro driver pugliese, Giovanni Ammirabile. La classifica finale ha visto Montanaro precedere Loconte di poco più di un secondo, risultato che permette all’alfiere Eptamotorsport di mantenere la testa della classifica con 94 punti, seguito da Ammirabile con 90. Montanaro e Magdalone seguono rispettivamente a 65 e 54 pt.

«Con due terzi posti nelle due manche di gara – spiega “The Doctor” – ed un secondo assoluto nel gruppo RS, il bottino del weekend di Luzzi è più che positivo. Soprattutto se penso a come era iniziato: nelle prove, guasto tecnico dopo poche centinaia di metri dal via e ritiro nel primo round, assetto da rimodulare in una faticosa seconda prova. Invece, nella giornata di domenica ho avuto la conferma della mia competitività. Ed ora anche i campioni più blasonati sanno che darò filo da torcere sino all’ultimo. Credo che la categoria in cui corro stia palesando una bella lotta agonistica, con distacchi davvero ridotti tra gli aspiranti al titolo. Cosa posso chiedere di più? Andiamo a Brescia con fiducia!»

Il prossimo appuntamento con il CIVM infatti sarà la 51ª edizione del Trofeo Vallecamonica, Malegno-Ossimo-Borno, la cronoscalata dell’Automobile Club Brescia in programma dal 27 al 29 maggio.


Articoli correlati

Back to top button