RALLY NAZIONALI

ANGELO LOMBARDO ATTESO AL RALLYE ELBA STORICO

Sull’isola toscana, teatro del prestigioso penultimo atto del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, il pilota siciliano (Porsche 911 Carrera RS), in coppia con il corregionale Roberto Consiglio, proverà a conquistare con una gara d’anticipo il duplice titolo tricolore, assoluto e di raggruppamento


Reduce da quattro vittorie assolute consecutive (cinque stagionali in totale), Angelo Lombardo sarà chiamato all’ennesima “impresa” sportiva nell’ambito del 34° Rallye Elba Storico, settimo nonché penultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche (CIRAS) e valido altresì per la serie europea di specialità, in scena il prossimo fine settimana. Una trasferta di respiro internazionale e una tappa che potrebbe risultare decisiva ai fini dell’assegnazione del duplice titolo tricolore; il talentuoso pilota siciliano, infatti, si presenterà al via in qualità di leader indiscusso del 2° Raggruppamento(vetture fabbricate dal 1970 al 1975), categoria oramai alla sua portata, quasi una formalità, visto il copioso vantaggio cumulato nei confronti dei diretti avversari; pratica ancora aperta, invece, in merito al Trofeo Nazionale Conduttori, sempre guidato dallo stesso driver cefaludese ma con una classifica provvisoria generale più corta. Ben conscio degli ostacoli da superare, il portacolori della scuderia RO racing si affiderà ancora all’esperienza del suo navigatore e corregionale Roberto Consiglio, su Porsche 911 Carrera RS curata dal team Guagliardo.

«Non mancheranno di certo le motivazioni e un forte desiderio di rivalsa, visti i miei recenti e ben poco positivi trascorsi sugli impegnativi asfalti elbani (un’uscita di strada nel 2021 e un cappottamento nel 2020 ndr)» – ha sottolineato Lombardo alla vigilia – «In più, vista la posta in palio, sarà molto importante concludere la gara, fare punti e solo dopo tracciare il bilancio. Quel che è certo, è che si tratta della competizione più affascinante dell’anno, senza dimenticare un valore aggiunto quale la titolazione europea. Detto questo, siamo carichi e fiduciosi, la vettura è competitiva ed è stata recentemente “rialzata”, vedremo».

La kermesse isolana, articolata su dieci tratti cronometrati spalmati su tre giornate, entrerà nel vivo giovedì 22 settembre con la disputa in notturna della prima prova; si proseguirà venerdì con altre cinque “speciali” e le rimanenti quattro in programma sabato. Partenza e arrivo saranno allestiti presso il comune di Capoliveri, centro nevralgico dell’intero evento agonistico.

Back to top button