F. CHALLENGE

ANTONIO LAVIERI CONQUISTA IL 3° FORMULA CHALLENGE “MARE E MOTORI”

Sulla Pista Fanelli di Torricella (TA), il pilota lucano, al volante di una Elia Avrio, si impone sui pugliesi Domenico D’Amico e Vito Sgobio.


Il miniautodromo “Pista Fanelli” di Torricella, in provincia di Taranto, ha inaugurato oggi la nuova stagione di Formula Challenge ACI Sport, con il 3° FC “Mare e Motori”, gara attesa e sentita per interesse agonistico, conquistata da Antonio Lavieri, portacolori della scuderia Policoro Corse, a bordo della italianissima e calabrese doc Elia Avrio St 09, con il tempo di 9’19.49, sommatoria delle due migliori prestazioni su tre gare disputate. “E’ stata una bella avventura- ha commentato il vincitore della corsa, protagonista di un testacoda sul traguardo della gara 1 – l’auto non era perfettamente a posto dopo l’uscita di strada ed abbiamo dovuto utilizzare dei bracci ‘adattati’, ringrazio i meccanici per il loro intervento provvidenziale” .

Il più veloce della giornata è stato Daniele Cataldo, della Motorsport Scorrano che, sul prototipo costruito in famiglia con Barracuda B21, ha percorso i 1.350 mt del tracciato rallentato da birillate in 4’31.51, ma è stato costretto al ritiro in gara 2 per rottura del motore.

Sul secondo gradino del podio assoluto, con un gap complessivo di poco più di 10 secondi, il fasanese Domenico D’Amico, su Radical SR4, ha festeggiato il rientro nelle corse – dopo tre anni di stop -, seguito, a distanza di altri 10 secondi, dal pilota di Montemesola (TA) Vito Sgobio (scuderia Max Racing), su Greco Suzuki 1000. E’ quarto assoluto il tarantino Vito Ciracì, sul suo spettacolare Kartcross Yakar ‘600, seguito da Vito Colella, di Monopoli (BA), su Radical SR4. Primo in E1 e sesto assoluto è il driver di Martina Franca (TA), Vito Pastore, su Renault R5 GT Turbo, mentre, sullo stesso tipo di vettura, è stato sfortunato il pilota di casa, Nunzio Fanelli, fuori già nella manche 1 per noie meccaniche. E’ brillante la settima posizione assoluta e la leadership nelle bicilindriche ottenute da Oronzo Montanaro, della Fasano Corse, su Fiat ‘500. Domenico Martucci, su Renault R5 Gt Turbo ha chiuso in ottava posizione davanti a Claudio Figliolia (Motorsport Scorrano), su Peugeot 106 R 1.3. A completare la classifica dei primi dieci c’è Cosimo Salonna (Valle D’Itria), su Renault R5 Gt Turbo.

Primo nel gruppo A e dodicesimo assoluto è Fabrizio D’Amico (Motorsport Scorrano), su Peugeot 208 Gti. Agostino Vagali, di Martina Franca, si è aggiudicato la Speciale Slalom, su Peugeot 205. Nella combattuta Racing Start il dominio è stato del fasanese Vito Di Leo, su Peugeot 106 R. 1.3. Esordio positivo come pilota per il leccese Mauro Leo (Max Racing), primo in Racing Star Plus, su Peugeot 208 Gti. Ha concluso con un 23mo posto assoluto il veterano Aldo Garrisi, forte dei suoi oltre 50 anni di licenza da pilota ed in forma smagliante a bordo di una prestante Radical SR4.


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker